Dall’alba al tramonto…

Nel 1996 uscì nelle sale cinematografiche un film
dal titolo
DAL TRAMONTO ALL’ALBA diretto
da
Robert Rodriguez con
sceneggiatura di
Quentin Tarantino. Sebbene
il film a me faccia più sorridere che paura, è classificato come
drammatico/horror; e come nella buona tradizione tarantiniana sangue e
splatter
abbondano senza complimenti. Or bene, il 31 marzo del 2019 nelle televisioni di
tutto il mondo è uscito un’altro film drammatico/horror che (guarda caso) a me
ha fatto comunque sorridere; ed è intitolato “dall’alba al tramonto”.
Già,
perché siamo passati dall’alba australiana, al tramonto barenita ed il
risultato non è cambiato; il sangue versato è stato sempre quello dei
ferraristi!!!
In una delle mie tante elucubrazioni, riflettevo su
una cosa in particolare: ‘se Lewis
l’anno scorso ha vinto il mondiale iniziando il 2018 con i primi due GP a bocca asciutta, che cosa succederà
quest’anno che al 2° GP già siamo a
2 doppiette mercedes e con una vittoria a testa tra il campione del mondo ed il
suo compagno di scuderia male intenzionato?
Quello che state per leggere nelle prossime righe
non vi piacerà, e farà aumentare i miei (tanti) detrattori e diminuire i miei
(pochi) estimatori. Vedete, noi ferraristi, a partire dalla stessa
Ferrari di Binotto, dal GP del Bahrain ne usciamo (oltre che con le
ossa rotte) con tre certezze! Quali?
 
Dal punto di vista del mezzo la SF90 è una monoposto fortissima (almeno
in questo stadio dello sviluppo), tanto da aver levato il sorriso a
Toto per tutto il weekend e per i primi 40 giri del GP; questo quando il motore funziona!!! Perché se in Australia c’era la scusa dei “bump” dell’asfalto, qui mio caro Binotto la spiegazione del pistone
proprio non la beviamo. Eppure, a
Maranello
il problema lo conoscono, solo che ci vuole tempo per risolverlo..auguriamoci
che per quando lo avranno risolto non sia troppo tardi. Detto questo, se la pu
spinge, la
SF90 và…e và cosi forte
da dominare tutto il
weekend e
monopolizzare tutta la prima fila!!!! Esiste una legge non scritta in
F1: meglio avere una macchina veloce e
fragile che non il contrario. Spiace davvero che
Binotto stia subendo questo supplizio, considerando che con la sua
direzione tecnica la
Ferrari
vinceva, solo che a prendersi i meriti non era lui!!!
In F1
esiste un’altra legge e cioè che il primo pilota che devi battere è il tuo
compagno di box; e questo ci porta alla 2° certezza: Charles LeClerc! Nel weekend il giovane monegasco è stato perfetto,
avvalorando ciò che già si sapeva e ciò che sul suo conto veniva detto: è
maledettamente veloce!!!
Quello che più ha impressionato è stata la sua
autorevolezza e sangue freddo sia nel condurre il
GP e soprattutto nel riprendersi la posizione che tanto si era
sudato; perchè per passare per la giovane promessa che è si veloce, e che deve
stare “a catena” proprio non ci sta!!! Signore e signori, qui stiamo
parlando di una “realtà agonistica”, la quale non è spendibile nel prossimo
futuro, lo è già ora, ed al 2°GP (cioè nel momento in cui la macchina…pardon
la pu, glie lo consentiva!) ha già messo le cose in chiaro!! Ripeto quello che
ho detto tempo fà sia su
Twitter che
su queste pagine: veramente credevate che questo ragazzo arrivi in
F1 per assolvere il compito di cavalier
servente? E questa domanda ci porta alla 3° certezza (quella che non volete
leggere!!) fornitaci dal GP:
Sebastian
Vettel
!
 
Contrariamente a quello che si possa pensare, il
sottoscritto nutre un profondo rispetto per il tedesco, se mai non nutro lo
stesso, per la “religione” tifosistica che si è creata attorno a
lui…questa è un’altra storia. La certezza riguardo al pilota di Heppenheim, alla quale mi riferisco è
quella che il tetra campione non si è ripreso dai fantasmi del 2018; anzi, sono
più vivi che mai!!
Intorno a lui leggo solo un oceano di scuse: l’anno
scorso era stato creato un quadrato impenetrabile attorno al tedesco e tutto
questo nonostante avesse avuto un campione del mondo come compagno che aveva
accettato (salvo poi quando lo hanno fatto infuriare a
Monza!) di assecondarlo!! Oggi addirittura leggo che per il tedesco
si fa ancora più dura in quanto ha un compagno di scuderia che vuole vincere!!!
Non so voi, certo è che il livello ormai raggiunto è al limite del ridicolo (ed
ecco che questo film horror mi fa sorridere) e del parossistico.
 
Sebastian Vettel è indifendibile per la condotta
di gara avuta, e lo è ancora meno se paragonata con quella del compagno; il
quale ha solo 21 anni; e con zero vittorie in F1!!! Lo è stato a Monza,
in Germania ancora prima e ieri: la
scena del film è sempre la stessa, con Lewis che lo passa di forza, lui perde
la testa e va in loop..mentalmente e fisicamente!! Va di moda dire “dal divano è facile parlare“, per
carità; è comodissimo!! Permettetemi di dire anche che uno come Vettel è pagato 40 milioni l’anno e il
suo dovere magari è quello di metterci una pezza proprio quando la squadra
manca o commette un errore (ammesso che ci sia stato un errore del muretto
domenica); che poi è quello che fa il suo rivale da più di un anno a questa
parte!!!
Concludo dicendo, che rimango profondamente deluso
da Vettel: da parte sua mi aspettavo
il guizzo del campione quale lui è, il colpo di reni, lo scatto d’orgoglio;
invece al 2° GP (dove l’anno scorso
su quella stessa pista dominò di carattere) ci ritroviamo un pilota smarrito,
affannato il quale sente il dovere, la pressione e l’onere di dover vincere con
la Ferrari!!Ripeto sempre le stesse
cose su queste righe e ad essere sinceri inizio ad essere annoiato, cioè, ‘speriamo
che si riprenda’; solo che nel frattempo che lui si ritrova, il sole è
definitivamente tramontato in quel di Bahrain, con Lewis che si porta a casa
proprio il trofeo preferito del tedesco!!
Autore: Vito
Quaranta – @quaranta_vito
Foto: Ferrari
Mercedes

Related Articles

1 COMMENT

  1. Caro Vito pur non sentendoci più così spesso (peccato) hai riportato lo stesso mio pensiero sulle condizioni di Vettel di questi mesi di gare. Forse stracciare Webber per anni con una macchina stratosferica rispetto alla concorrenza ci ha offuscato un pò le valutazioni o forse il ragazzo che vince a Monza con una Toro Rosso è davvero quel fuoriclasse che tutti speriamo?IO credo ancora in lui,adesso il problema più urgente è ritrovare l'affidablità unita alla prestazione e poi finirà la pacchia anche per la Mercedes. Da subito,dalla Cina.Un abbraccio.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

3,584FansLike
1,032FollowersFollow
6,202FollowersFollow

Meteo Prossimo GP

Bahrain
cielo sereno
17.1 ° C
17.2 °
12.1 °
55 %
6.4kmh
0 %
Sab
17 °
Dom
17 °
Lun
20 °
Mar
21 °
Mer
22 °
- Advertisement -

Latest Articles

- Advertisement -
Change privacy settings