Mercato 2021, Abiteboul: “Vettel? Non aspiro a lavorare con i piloti di ieri”

0
Vettel e la Ferrari: le strade si dividono?
Sebastian Vettel

Mercato 2021, Abiteboul: “Vettel? Non aspiro a lavorare con i piloti di ieri”


Mentre siamo in attesa di scoprire i piani della Formula1 in merito alle sorti della stagione 2020, il mondo va avanti. La categoria (anche se a motori fermi) va avantiFerrari McLaren sono state costrette a chiudere le proprie fabbriche con gli altri che stanno continuando in ‘tutta tranquillità’ a portare avanti gli sviluppi delle monoposto (ne abbiamo parlato qui). Non solo… Grazie all’introduzione dei nuovi regolamenti (nel 2021), molti piloti si ritrovano in scadenza di contratto quest’anno. Di conseguenza sia loro che i team non possono permettersi di guardare soltanto il proprio giardino. Devono per forza di cose volgere lo sguardo anche verso quello del ‘vicino’, per capire se ci sono delle opportunità da sfruttare.

Sull’argomento è intervenuto Cyril Abiteboul (managing director Renault), ospite del programma ‘Le Grille’ di ‘Canal+’, a cui è stato chiesto di fare luce sulle possibilità di rinnovare con Daniel Ricciardo: “So che la mia sarà una risposta senza risposta, ma credo che sia necessario guardare alle prime gare della stagione. Saremo riusciti a fare un passo avanti? Stiamo recuperando un po’ di fiducia rispetto all’anno scorso? Daniel continua a integrarsi nella squadra? Tutte domande su cui entrambe le parti si ritroveranno a discutere.

Mercato 2021, Abiteboul: “Vettel? Non aspiro a lavorare con i piloti di ieri”
Daniel Ricciardo, Renault

Il futuro in questo caso si dovrà basare sui fatti. I piloti saranno, o meglio sono, interessati maggiormente agli obiettivi che le squadre hanno intenzione di porsi per il 2021 e per le stagioni a venire. Mi spiego meglio. Ognuno di loro cercherà di capire le ambizioni realistiche di ogni singola squadra per poi tentare di accaparrarsi il sedile della vettura più appetibile. Ovviamente il discorso vale, al contrario, anche per i team e Abiteboul è certo che Daniel Sarà molto corteggiato. Preferiremmo prenderci un po’ di tempo, ma temo che le cose accadranno molto in fretta. Dovremo essere estremamente attenti per non perdere le opportunità. Abbiamo iniziato a parlare anche se non abbiamo espresso desideri precisi”.

La casa della losanga ha intenzione di ritornare a lottare per le posizioni che contano. Questa è una cosa di cui tutti noi, compreso l’australiano, siamo a conoscenza. Secondo il manager francese potrebbe essere questo il fattore determinante che può convincere Ricciardo a restare anche dopo il 2020: “Penso che Daniel sia molto interessato alla Renault. Questa idea di costruire un progetto, umanamente, sportivamente e tecnicamente è qualcosa che gli sta a cuore. È un ragazzo guidato dalle sue emozioni e vuole dimostrare di essere un pilota fedele alla sua scelta, purché si sia dimostrata una buona scelta“.

Mercato 2021, Abiteboul: “Vettel? Non aspiro a lavorare con i piloti di ieri”
Ocon al volante della Renault RS20 a Barcellona

Archiviato il discorso Ricciardo, ad Abiteboul è stata rivolta un’altra domanda. Ovvero, se il team fosse intenzionato a tentare un approccio con Sebastian Vettel (anch’egli in scadenza) qualora le trattative con il pilota australiano non si fossero incanalate nella giusta direzione. Il francese ha risposto così: Non voglio dire no, perché è un grande pilota, un grande campione. Abbiamo lavorato assieme sulla parte motore, abbiamo vinto insieme.” Si riferisce ovviamente al periodo in Red Bull (dal 2010 al 2013). Nonostante questo però… Aspiro piuttosto a lavorare con i piloti di domani piuttosto che con quelli di ieri. È complicato riassumere ciò che voglio dire in questo modo, non sarebbe giusto nei confronti di Sebastian.

Potrei anche sbagliarmi, per carità… Le cose in Formula1 evolvono velocemente. Però ad oggi, almeno per quanto mi riguarda, mi sento di escludere un possibile avvicendamento tra il pluricampione tedesco e la Renault. Anche perché successivamente il manager francese ha aggiunto: “Abbiamo anche un’accademia piloti.Magari nel 2021 o nel 2022 potremmo avere piloti in uscita da lì. Bisogna tenerlo a mente perché abbiamo creato questa accademia nel 2016 con l’obiettivo di far uscire piloti di F1 nel 2021 e noi nel 2021 ci saremo”.

Ocon al volante della Renault RS20 a Barcellona
Sebastian Vettel, Scuderia Ferrari

Ci troviamo di fronte ad una Formula1 dove tutti i top team stanno puntando sempre di più sui piloti cresciuti nelle proprie academyRed Bull con Verstappen (anche se gli austriaci hanno fatto affidamento sui propri talenti quasi sin dal loro ingresso in categoria), Ferrari con Leclerc e Mercedes che ha scelto di far fare esperienza a Russell in Williams. Un passo che vorrebbe intraprendere anche Renault

Abiteboul, in tal senso, avrebbe anche inquadrato un possibile favorito: “C’è Christian Lundgaard, ma questa è solo un’opzione. Lui deve concentrarsi sulla stagione di F2, mentre noi dobbiamo pensare a quella da affrontare con Ricciardo“. Dato che ci siamo, facciamo un piccolo identikit? Che ne dite? Christian Lundgaard, pilota danese, classe 2001. Ha concluso al sesto posto la stagione 2019 di F3vinta da Robert Schwartzman (classe 1999, appartenente all’academy Ferrari). Nel 2020, se si deciderà di correre, correrà in F2 nel team Art Grand Prix assieme al vicecampione F3 2019Marcus Armstrong (classe 2000, academy Ferrari). Un campionato molto interessante, che vedrà anche Schwartzan fare coppia con Mick Schumacher (classe 1999, academy Ferrari) nel team Prema.

Sebastian Vettel, Scuderia Ferrari
Cyril Abiteboul, team principal Renault F1 Team

Come sappiamo, puntare su un giovane talento è sempre una scelta azzardata da fare… Vista la giovane età di Lundgaard, anche fosse autore di una stagione brillante in F2, mi attenderei quantomeno un passaggio in Formula1 che non lo metta così tanto sotto pressione… Magari al volante di un team di bassa classifica. Anche se ad occhio, Renault non ha ancora la possibilità di poter mettere i propri piloti su una vettura satellite come accade al momento per gli altri top team. Per farlo dovrebbe arrivare ad un accordo con un suo competitor… Cosa fattibile ma complessa.

Non possiamo escludere nulla e fare solo delle supposizioni al momento. Tuttavia… Dopo queste dichiarazioni, nel 2021, credo sia molto più probabile vedere Lundgard al fianco di Ocon piuttosto che Vettel.

A proposito di OconIl suo posto in squadra non è in discussione. Dato che solo pochi mesi fa ha stipulato un contratto pluriennale con la casa francese. Il team non ha fatto sapere l’entità della durata del contratto, ma di sicuro, la stagione 2021 non è in discussione.

Autore: Marco Sassara – @marcofunoat

Foto: Federico Basile – Renault – Alessandro Arcari – @berrageizf1

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui