giovedì, Luglio 18, 2024

F1 Live 13 maggio 2020


F1 Live 13 maggio 2020: De la Rosa vorrebbe Sainz per il dopo Vettel

Prendendo parte ad un incontro organizzato dal Circuito di Barcellona, l’ex pilota e attuale commentatore per la rete ‘Movistar+’, Pedro De la Rosa ha rivelato chi desidererebbe vedere alla guida della monoposto lasciata libera da Sebastian Vettel per la stagione 2021.

“Se fossi in Mattia Binotto, prenderei seriamente in considerazione l’idea di avere una line-up composta da Leclerc e Sainz. Due giovani di grande talento, soprattutto se vuoi scommettere sul futuro. Sainz ha avuto alcune stagioni spettacolari e al termine dell’ultima è terminato sesto. È molto giovane ma ha anche molta esperienza.”

Vettel in cerca di soluzioni diverse dal ritiro
Sebastian Vettel all’interno dell’abitacolo della SF1000

Riguardo al tedesco invece, crede sia difficile non prendere in considerazione l’ipotesi ritiro: “Essendo un campione di quattro volte, può continuare o andarsene, ma dubito che andrà in una squadra di livello inferiore. Per continuare dovrà andare in Mercedes. Per me questo è abbastanza chiaro. Avete letto la sua dichiarazione? Non sta più parlando di vincere gare o campionati del mondo, ma di desiderare il meglio per il suo futuro. Probabilmente lontano dalle corse. Le sue parole suonano come un addio.


F1 Live 13 maggio 2020: Porte Red Bull chiuse anche per Ricciardo?

Dopo aver sbattuto la porta in faccia a Vettel nella giornata di ieri, Helmut Marko (detentore dei contratti dei piloti Red Bull) intervistato da ‘F1-insider.com’, decide di ‘chudere’ anche a Daniel Ricciardo. Non c’è spazio per gli ‘ex’ all’interno del team ora che Albon sembra aver trovato il ritmo per restare in squadra…

Se Alex Albon continuerà sulle prestazioni dello scorso anno, e son sicuro che lo farà, resterà con noi. Ecco perché Ricciardo non ha praticamente alcuna possibilità.

Helmut Marko va in guerra: "La FIA ha screditato la F1"
Helmut Marko

Tuttavia però, qualora Alex non dovesse farcela… “Solamente se Albon dovesse avere un crollo totale, potremmo pensare ad altri piloti. Ma in questa lista non ci sarebbe solamente Ricciardo“. Quindi, non solo Daniel… Ma anche Daniel.


F1 Live 13 maggio 2020: Perez non sa immaginarsi Vettel in McLaren

Protagonista di un intervista per la sezione americana di ‘Motorsport.com‘, il pilota Racing Point, Sergio Perez ha espresso la sua opinione riguardo l’addio di Vettel alla Ferrari e sulla sua possibile futura decisione: “Da quello che ho letto… Le cose non sono andate molto bene. Anche Leclerc è stato un fattore determinante che ha portato alla fine della relazione. Una delle sue opzioni è la McLaren, ma ho dei dubbi a riguardo. Penso che questo sarà il suo ultimo anno in Formula 1. Lo vedo più vicino alla pensione che al cimentarsi in una sfida diversa.”

GP Messico 2019-press conference: sfida Ferrari - Mercedes
Lewis Hamilton, Sebastian Vettel, Checo Perez, Alexander Albon, Antonio Giovinazzi

Sulla possibilità di vedere Sainz in Ferrari ha aggiunto: Carlos ha avuto un’ottima stagione alla McLaren. Ha delle reali possibilità e se lo merita. È un grande professionista e un pilota eccellente che sa sfruttare al meglio le opportunità. Per lui essere al fianco di Leclerc rappresenta una grande occasione. Guidare per la Ferrari è una grande occasione. È la squadra più storica della griglia. La squadra è cambiata molto in termini di filosofia ed è un posto importante quello che è stato lasciato vuoto”.


F1 Live 13 maggio 2020 – Turrini: “Ricciardo sembra abbia già firmato con McLaren”

Il noto giornalista Leo Turrini lancia l’indiscrezione parlando ai microfoni di ‘Radio 24‘: “Ricciardo? Sembra che abbia già firmato con la McLaren.” Uno scenario che andrebbe di fatto a contrapporsi con le fonti raccolte e divulgate da ‘F1-Insider.com’, le quali vedrebbero Sebastian Vettel e Carlos Sainz scambiarsi il sedile al termine di questa stagione.

Daniel Ricciardo
Daniel Ricciardo, team Renault

Difficile infatti immaginare il tedesco e l’australiano cimentarsi in una nuova convivenza. I due sono riusciti a fare coppia un solo anno. Il box era quello Red Bull e correva l’anno 2014.


F1 Live 13 maggio 2020 – Ferrari: “Sarei felice di affiancare un giovane a Leclerc”

Intervistato durante lo speciale ‘Q Talks‘ organizzato da ‘Quattroruote‘ per la ricorrenza del 70° anniversario da quando si svolse il primo Gp nella storia della Formula Uno, Piero Ferrari (vice presidente dell’omonimo team italiano) ha speso quanlche parola in merito agli ultimi avvicendamenti interni alla casa di Maranello.

Siamo arrivati alla fine del rapporto con Vettel per vari motivi. Non viviamo più bene insieme e ci si separa: è come un matrimonio, è giunto alla fine. Non è questione di avere il pilota migliore o la macchina migliore. Ho avuto in tanti momenti grande fiducia e grande stima di Sebastian perché ha fatto delle gare bellissime… Poi non so se lui non ha capito la macchina o noi non abbiamo capito lui, ma possono succedere cose del genere. Non è il momento di dare delle responsabilità a nessuno. È una storia bella che poteva essere molto più bella. E che finisce”.

Piero Ferrari
Piero Ferrari, vice presidente Scuderia Ferrari

Credo sia giusto sostenere Leclerc perché è un ragazzo molto dotato e molto intelligente cresciuto all’interno della nostra Academy. Affiancargli un altro giovane? Sarei sicuramente contento di farlo. Magari non un giovane che viene dalla Formula 2… Un giovane che ha già qualche anno di esperienza sarebbe molto meglio”.


F1 Live 13 maggio 2020: Grazie Sebastian

Un articolo che rende omaggio a Sebastian Vettel, per gli anni passati in Rosso, per i periodi in cui non ha mai mollato e in cui ha dato tutto per cercare di raggiungere quel traguardo che purtroppo non è arrivato.

Vettel e Ferrari
Sebastian Vettel festeggia in Malesia la sua prima vittoria in Ferrari

Un pezzo che i sostenitori e tifosi di Seb non potranno fare a meno di apprezzare..


F1 Live 13 maggio 2020: Ralf Schumacher propone il nipote Mick a sostituire Vettel

L’accostamento del cognome Schumacher al marchio Ferrari non può che generare bei ricordi nella mente dei tifosi della Rossa. Nonostante il primo candidato a calarsi all’interno dell’abitacolo della monoposto del Cavallino Rampante sia considerato da tutti Carlos Sainz Jr, intervistato a ‘Sport1‘, Ralf Schumacher (ex pilota automobilisto e fratello del plurititolato Michael) non ha esitato a proporre il nipote Mick come possibile sostituto di Sebastian Vettel nel 2021.

Mick Schumacher all'assalto della Formula Uno
Mick Schumacher

Mick può giocarsi delle buone carte. Fa parte del programma FDA e di conseguenza ha delle chance. Ha già dimostrato di saper guidare, altrimenti non sarebbe diventato campione di Formula 3 (2018). Il suo primo anno in Formula 2 è stato buono, ha avuto dei buoni risultati e ha persino ottenuto una vittoria. Mick ora disputerà la sua seconda stagione in Formula 2 e dovranno cercare di dargli spazio senza metterlo troppo sotto pressione.”


F1 Live 13 maggio 2020: Scambio di sedili tra Vettel e Sainz?

Prende forma l’ipotesi di uno scambio di sedili che porterebbe Carlos Sainz Jr in Ferrari e Sebastian Vettel in McLaren. Almeno questa è l’indiscrezione lanciata oggi da ‘F1-insider.com’. Di norma lo spagnolo non sarebbe liberissimo di svincolarsi a proprio piacimento dall’attuale team a causa di una clausola presente sul contratto, ma…

Vettel: qualifica fondamentale a Yas Marina
Sebastian Vettel, Scuderia Ferrari

La squadra di Woking sarebbe pronta a rinunciarvi, si legge, se la firma con il quattro volte campione del mondo tedesco dovesse arrivare entro questa settimana. La proposta per il tedesco consisterebbe in un anno di contratto con delle opzioni per degli altri in futuro.


F1 Live 13 maggio 2020: Verstappen vede uno spagnolo in Rosso

Nel corso di una video intervista con David Coulthard (ex pilota automobilistico), Max Verstappen ha commentato l’addio di Vettel alla Ferrari e scherzato sul suo possibile sostituto.

Ci sono state speculazioni in merito al futuro di Sebastian, se avrebbe continuato o no in Ferrari. Bene, questo ormai lo sappiamo, non sarà più in Ferrari. Suppongo che presto scopriremo il suo sostituto. Chi prenderà il suo posto? Posso assicurare che non sarò io. Sono alla Red Bull, quindi no di certo.

Max Verstappen
Max Verstappen, Red Bull Racing

Negli ultimi giorni, a quel sedile Rosso, sono stati accostati sia il nome di Ricciardo che quello di Sainz, ma Max si è fatto un’opinione ben precisa in merito: “Sceglierei un nome che suoni italiano o uno che suoni spagnolo, ma penso che non suonerà italiano. Vedremo, è solo una supposizione“.


F1 Live 13 maggio 2020: Lo scotto di un budget ridotto sarà la rinuncia tecnologica?

In un’intervista rilasciata ad ‘Auto Motor Und Sport‘, Cyril Abiteboul (Managing Director Renault) ha parlato dei rischi derivanti da un’utilizzo spinto del budget cap. Lavorare con un tetto vicino ai 150 milioni di dollari è possibile, ma scendere ulteriormente sotto potrebbe portare a delle importanti rinunce.

“Siamo in grado di coprire somme da 100 a 150 milioni. Ma dobbiamo anche essere realistici. Sappiamo da dove veniamo. Sappiamo anche da dove provengono le altre squadre. Dobbiamo tenerne conto. I costi non sono solo legati alle regole finanziarie. Hanno anche un impatto sulla tecnologia che utilizziamo e promuoviamo in Formula 1. Non sono sicuro che potremmo mostrare la stessa tecnologia di oggi in una macchina da corsa con un budget massimo di 100 milioni.”

F1 Live 11 aprile 2020
Cyril Abiteboul, team principal Renault F1 Team

Tuttavia, il manager della casa della Losanga non prevede si andrà incontro ad uno scenario così estremo, almeno non subito: Mercedes, Red Bull e Ferrari, i vincitori della gara, spendono molto di più. Se dovessimo andare così in basso, dovremmo andare a scavare in profondità nel regolamento tecnico. Ma per quanto ho capito, non vivremo uno scenario così estremo. Non abbiamo cambiato posizione. Se si opterà per un tetto di 150 milioni, saremmo molto soddisfatti.”


F1 Live 13 maggio 2020: Ecclestone consiglia a Vettel un team di centro gruppo

Le ipotesi sul futuro di Vettel sono tante e includono anche il ritiro. Il quattro volte campione del mondo cercherà di arrivare ad un top team, oppure deciderà di gettare la spugna?

Fuori dal coro, come al solito, Bernie Ecclestone che dall’alto della sua veneranda età consiglia a Seb di dirigersi verso lidi meno ambiti, per costruire qualcosa di grande e magari avere la possibilità di riaffermarsi in futuro: “Onestamente se dipendesse da me non andrei in un top-team, ma non so se lui accetterebbe questo scenario” ha detto ai tedeschi della ‘Bild‘.

Sebastian Vettel e Bernie Ecclestone
Sebastian Vettel e Bernie Ecclestone si salutano nel paddock

“Io accetterei di scendere momentaneamente di livello con l’obiettivo di costruire qualcosa di importante in un team attualmente di seconda fascia per riportarlo al vertice” ha chiosato il presidente emerito della Formula Uno.


F1 Live 13 maggio 2020 – Horner: “La Formula Uno non pensi al solo budget cap”

Una volta resisi conto che sarebbe stato impossibile correre almeno fino all’estate, i vertici della Formula Uno si sono messi subito al lavoro per apportare correttivi al budget cap, visto come l’elemento principale che potesse permettere a piccole e grandi squadre di sopravvivere a questo periodo.

Horner prevede incidenti alla ripartenza
Christian Horner, team principal Red Bull Racing

Di altro avviso però Christian Horner (team principal Red Bull) il quale invita a non guardare solo al limite di spesa, ma anche a ciò che serve davvero alla categoria: “Durante la crisi attuale c’è stato sicuramente un certo opportunismo da parte di alcune squadre, ma penso che dobbiamo guardare a tutte le opzioni piuttosto che avere una reazione istintiva che potrebbe portare alla perdita di molti posti di lavoro… Dovremmo essere meno ossessionati dal tetto e più concentrati sulla competitività dello sport. Clicca qui per conoscere le soluzioni da lui proposte.


F1 Live 13 maggio 2020: Indiscrezioni Sainz – Ferrari, Carlos padre non si sbilancia

Il divorzio tra Vettel e la Ferrari ha dato il via ad una serie di speculazioni su chi sarà a prendere il suo posto a partire dalla stagione 2021. Tutto però sembra portare verso l’attuale pilota McLaren, Carlos Sainz Jr. Secondo la stampa spagnola e non solo, mancherebbe oramai poco alla firma, si tratterebbe veramente di limare gli ultimi dettagli.

Movistar+‘ ha raggiunto il padre del diretto interessato, Carlos Sainz Sr, in cerca di conferme, ma come era facilmente prevedibile, il vincitore della Dakar 2020 ha mantenuto la bocca cucita: “Sono momenti delicati e non posso sbilanciarmi, ma è chiaro che i rumors non dureranno due mesi. Ogni sportivo se ha la possibilità di fare uno step in avanti nella sua carriera lo deve fare. Io posso solo incoraggiarlo e continuare a supportarlo nel suo viaggio in F1″. Notizie ufficiali però arriveranno a breve, questo s’intende.

Alonso: l'avventura alla Dakar e la voglia di F1
Carlos Sainz Sr trionfa nella Dakar 2020

Una notizia, se vogliamo però, ce la fornisce… Mentre la Formula Uno è al lavoro sul calendario 2020, sembra che anche la stagione 2021 non sia così sicura come Carey vuole dare ad intendere: “Gli eventi si stanno muovendo rapidamente nelle ultime ore. E’ chiaro che le scuderie non attenderanno l’inizio del 2020 per definire i piani per il 2021. Anche perché non si sa nemmeno con certezza se mai ci sarà una stagione 2021”.

Autore: Marco Sassara@marcofunoat

Articoli Collegati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Resta Collegato

3,584FansMi piace
1,032FollowerSegui
7,558FollowerSegui
- Advertisement -

Meteo Prossimo GP

Budapest
poche nuvole
33.6 ° C
35.8 °
33.3 °
45 %
3.6kmh
20 %
Gio
35 °
Ven
35 °
Sab
30 °
Dom
32 °
Lun
33 °
- Advertisement -

Ultimi Articoli

- Advertisement -
Change privacy settings