Hamilton si gode la quarantena: “Mi sarebbe piaciuto riposare un anno”

0

Hamilton si gode la quarantena: “Mi sarebbe piaciuto riposare un anno”


Molti atleti una volta raggiunto un certo livello di appagamento vengono pervasi dalla tentazione di prendersi una pausa per dedicarsi ad altro. Magari a nuovi progetti, alla famiglia, o comunque fare cose che nel corso del loro periodo d’attività sono stati costretti a trascurare. E nella stragrande maggioranza dei casi, sono proprio i campioni quelli che ne sentono maggiormente il bisogno. Tante volte abbiamo visto accostare le parole ‘anno sabbatico’ a nomi come quello di Hamilton, Vettel o se ricorderete ad Alonso (anche se qualche stagione fa), ogni qual volta questi si siano ritrovati in scadenza di contratto (come in questa circostanza).

Recentemente, in un video pubblicato dalla Mercedes, è stato proprio il sei volte iridato Lewis Hamilton ha rilasciare un parere sull’argomento e, un po’ a sorpresa, ha rivelato di aver pensato molte volte alla possibilità di prendersi una pausa: “Ci sono stati momenti negli ultimi cinque anni in cui ho pensato che sarebbe stato positivo per la mia mente e il mio corpo riposare per un anno. Il pilota, sappiamo, ha una vita molto movimentata e non solo per i ritmi imposti dalla Formula Uno. Tante volte è stato criticato dai media per gli impegni extra che si concede tra una gara e l’altra.

Hamilton si gode la quarantena: "Mi sarebbe piaciuto riposare un anno"
Lewis Hamilton festeggia il sesto titolo mondiale di Formula Uno

E nonostante tutto, nonostante a volte sia la fatica a parlare, Lewis Hamilton, è l’esempio di come alla lunga sia sempre la ragione ad avere la meglio:Riflettendo ho capito che non puoi andartene. Non credo che andarsene per un anno sia una buona cosa per un atleta che è nel pieno della sua carriera. La tecnologia si muove troppo velocemente ed è necessario essere aggiornati sull’auto e sullo sviluppo.” Saggia decisione. Sopratutto vedendo i risultati che nel corso di questi ultimi cinque anni ha ottenuto. Il britannico, è riuscito a mantenere un livello psico-fisico altissimo e lasciare, anche solo per un anno, nel momento in cui aveva tra le mani la vettura più forte della categoria sarebbe stato… diciamolo, un po’ da folli.

Tuttavia la stanchezza si sarà fatta sentire, e ora, giustamente, starebbe beneficiando di questo periodo di quarantena per ricaricare le batterie: “Prendere un anno sabbatico non è qualcosa che sto prendendo in considerazione al momento, ma ora abbiamo un anno parzialmente vuoto e me lo sto godendo. Mi sento come nuovo e più sano che mai.”

Autore: Marco Sassara@marcofunoat

Foto: Alessandro Arcari – @BerrageizF1  – Lewis HamiltonFormula Uno

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui