La quarantena inglese altera il calendario 2020?

0
La quarantena inglese altera il calendario 2020?
Lewis Hamilton festeggia la vittoria nel Gran Premio d'Inghilterra edizione 2019

La quarantena inglese altera il calendario 2020?


Il mondiale deve ripartire. Ross Brawn, direttore tecnico della massima categoria del motorsport, proprio nelle ultime ore ha reso noti i dettagli sul piano d’azione che verrà utilizzato (dai un’occhiata qui per saperne di più). C’è però qualcosa che non va affatto sottovalutato. Secondo le ultime notizie in arrivo dalla Gran Bretagna infatti, il governo anglosassone sta prendendo in seria considerazione l’ingresso di normative Covid-19 per i passeggeri in arrivo dagli altri paesi.

Come riporta il quotidiano britannico The Times, l’Inghilterra dovrebbe annunciare nella giornata di domani un forte provvedimento: quindici giorni di quarantena obbligatoria per tutte le persone in arrivo sul suolo britannico. L’ordinanza che dovrebbe entrare in vigore durante l’ultima settimana di maggio, ostacolerebbe non poco la vita della Formula Uno, impegnata a mettere in piedi un calendario 2020 con molte incognite. Se le indiscrezioni verranno confermate, tenendo altresì presente tutte le misure restrittive nelle altre nazioni, la situazione potrebbe davvero complicarsi. Soprattutto per l’organizzazione del Gran Premio di Gran Bretagna, programmato originariamente per il 19 luglio.

La quarantena inglese altera il calendario 2020?
il papabile calendario di Formula Uno 2020

Questo scenario prevederebbe l’arrivo delle scuderie due settimane in anticipo rispetto agli standard, andando a cozzare con le date fissate per la ripartenza. Organizzare due gare consecutive in Austria, nei weekend del 5 e del 12 luglio, non sarebbe pertanto possibile. Due potrebbero essere le soluzioni al vaglio: partire con il campionato 2020 a Silverstone oppure posticipare la manifestazione inglese a data da destinarsi. In entrambi i casi, in attesa di avere una conferma dal governo britannico, le decisioni dovranno essere prese in fretta.


Autore: Alessandro Arcari – @BerrageizF1 

Foto: Formula Uno

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui