Bottas se la ride: Vettel non mi preoccupa…

0
Bottas se la ride: Vettel non mi preoccupa...
Valtteri Bottas all'interno del box Mercedes durante il test privato sul circuito di Silverstone

Bottas se la ride: Vettel non mi preoccupa…


Nella giornata di martedì 9 giugno, Valtteri Bottas ha inaugurato le attività in pista della Mercedes, e se vogliamo anche della Formula Uno al tempo del coronavirus. La squadra infatti, è stata la prima a fare il suo ritorno in pista indossando tutti i dispositivi di protezione richiesti: mascherine, guanti e in qualche caso anche visiere protettive, ancora più importanti, ricorda la squadra via social, laddove è impossibile rispettare il distanziamento sociale. Il tacciato scelto non poteva che essere Silverstone, sede di molti test e shakedown in passato, per la vicinanza al proprio quartier generale (Brixworth).

Il pilota finlandese è così tornato a guidare la sua vecchia W09, vettura con la quale ha partecipato al campionato 2018. Ma andiamo a conoscere ora, quali sono state le sue sensazioni al termine di questa esperienza: Penso sia stata una giornata molto utile ha dichiarato in un video pubblicato poi dalla squadra. “Ovviamente tutti sono stati lontano dalle corse e dall’atmosfera dei box per tanto tempo e ci sono nuove norme da rispettare. Bisogna essere piuttosto prudenti sul versante sanitario. Esercitarsi è stato positivo.

Bottas se la ride: Vettel non mi preoccupa...
Valtteri Bottas, test privato Mercedes

Siamo riusciti a capire come fare le cose nel modo più efficiente possibile e allo stesso tempo fare in modo che tutti siano al sicuro quando ricominceremo a correre. Chiaramente mi è piaciuto molto tornare in macchina e non vedo l’ora di tornare a correre in Austria”. Messaggio breve e conciso. Trattandosi di un test privato effettuato con la monoposto 2018 e con gomme dimostrative create appositamente dalla Pirelli per questa tipologia di eventi, all’interno dei box e in pista non è accaduto nulla di particolare. Il team ha continuato ad esercitarsi anche nella giornata di ieri mercoledì 10 giugno, questa volta con al volante Lewis Hamilton, ma di questo ve ne parleremo in seguito…

Nelle scorse ore, a quanto pare, Valtteri Bottas non avrebbe attirato l’attenzione su di sé solamente per essere tornato al volante di una vettura di Formula Uno. Secondo quanto riporta ‘Sky Sports UK’ infatti, il finnico avrebbe rilasciato una dichiarazione importante per quanto riguarda il futuro del 4 volte iridato Sebastian Vettel: Ho ricevuto un messaggio abbastanza chiaro dal team, la Mercedes non sta prendendo in considerazione Vettel. Parole in contraddizione con quanto rilasciato negli ultimi tempi dal team principal Toto Wolff, che aveva mantenuto un atteggiamento di distanza, facendo trapelare qualvolta un certo interessamento.

Bottas se la ride: Vettel non mi preoccupa...
Valtteri Bottas all’interno dell’abitacolo della W09 con livrea 2020

Bottas però è sembrato abbastanza stanco della situazione e con determinazione ha cercato di mettere fine alle voci che vedrebbero il tedesco rubargli il volante al termine del 2020. “Le notizie di mercato, in questo periodo di stop, mi hanno fatto sorridere un paio di volte” ha continuato. “Trovo buffo che alcuni piloti siano già in grado di prendere il mio posto senza aver avuto la possibilità di disputare nemmeno una gara. Questo comunque non mi mette particolare pressione. Ho il mio obbiettivo ben fissato in testa. Vettel? Non so cosa è successo in Ferrari, se ha voluto andarsene lui o se qualcuno ha voluto che se ne andasse… Non so nemmeno se vuole restare in F1 o no”.

Il futuro del campione tedesco terrà banco ancora a lungo, ma è impossibile non prendere in considerazione una dichiarazione di questa entità. Dopo una lunga serie di indiscrezioni e smentite, credo che difficilmente vedremo Sebastian vestire i colori Mercedes nel 2021. Il team come ripetuto più e più volte, a questo punto, dovrebbe prendere una decisione guardando al ‘proprio orticello’: andando a scegliere tra Bottas e gli scalpitanti piloti appartenenti alla propria academy, tra i quali svetta il giovane George Russell.

Per quanto riguarda Vettel, attenderemo una sua decisione scandendo il tempo ancora a colpi di indiscrezioni e smentite…  D’altronde, essendo uno dei piloti più forti attualmente in attività, non credo si possa fare diversamente.


Autore: Marco Sassara@marcofunoat

Foto: Mercedes

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui