Verstappen snobba i test privati: “Riuscirò a ritrovare il limite rapidamente”

Verstappen snobba i test privati: “Riscirò a ritrovare il limite rapidamente”


Durante questa settimana abbiamo già avuto modo di vedere il team Mercedes tornare a lavoro per condurre una sessione di test privato assieme ai propri piloti Valtteri Bottas e Lewis Hamilton. Nei prossimi giorni sarà il turno anche della Renault (16 – 17 giugno al Red Bull Ring con la RS18) e della Ferrari, la quale però ancora non ha rivelato la data dell’evento (i piloti si metteranno alla guida della SF71H, molto probabilmente, sul circuito di Fiorano). Discorso diverso invece per Racing Point e Alpha Tauri, le quali hanno deciso di effettuare 100 km di filming day a bordo delle monoposto 2020 (da regolamento sono previste 2 sessioni nell’arco di una singola stagione).

In tutto questo la Red Bull, come la McLaren, sarà impossibilitata dall’effettuare una sessione di test privato al pari degli altri due competitor, in quanto dovendo impiegare una vettura di almeno due stagioni fa (RB14), si ritroverebbe ad utilizzare una power unit differente da quella attuale (la tanto criticata unità Renault). Malgrado ciò, Max Verstappen non sembra rammaricato per l’occasione persa, anzi: “Si dovrebbe usare una macchina vecchia e con delle gomme diverse da quelle che avremo poi a disposizione nei Gp, quindi abbiamo deciso di non farlo. Anche questa è una prova di forza. Far passare una possibilità sfumata per cause di forza maggiore come propria scelta non è da tutti. Qualcuno la definirebbe ‘arroganza’… Tuttavia c’è del vero nelle sue parole.

Verstappen snobba i test privati: "Riuscirò a ritrovare il limite rapidamente"
Jos e Max Verstappen.

Il team austriaco avrebbe anche potuto scegliere di effettuare uno shakedown alla pari di Racing Point e Alpha Tauri, ad esempio… Quindi sì, magari saranno pure arroganti, ma questa è una caratteristica tipica di chi, allo stesso tempo, è anche molto sicuro di sè: “Credo che” ha continuato l’olandese ai microfoni di ‘Sky Deutschlanddopo tre o quattro giri al Red Bull Ring saremo pronti. Generalmente non ho bisogno di molto tempo per ritrovare il feeling. Nel corso di questi anni mi sono sempre allenato molto assieme a mio padre. Cosa che mi ha permesso ogni volta di ritrovare il limite molto rapidamente. Fino ad ora, devo dire che ha sempre funzionato bene. Anzi, in questo periodo mi sono anche allenato più del solito visto che avevo più tempo a disposizione… Mi sento più in forma rispetto all’Australia”.

La sicurezza ostentata da Verstappen farebbe invidia a chiunque. Quest’anno la Red Bull sembra avere tutte le carte in regola per lottare per il titolo… Max lo sa, le sensazioni provate a Barcellona lo scorso febbraio se le ricorda ancora bene. Per sfidare Lewis Hamilton però non basterà aver condotto un buon allenamento e avere una vettura in grado di inserirsi nella lotta. Occorrerà avere una mente forte, e Rosberg in questo caso insegna, capace di tener testa all’inglese in ogni situazione, dentro e fuori dalla pista…

Sarà pronto per una sfida simile?


Autore: Marco Sassara@marcofunoat

Foto: Red Bull

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

3,584FansLike
1,032FollowersFollow
5,425FollowersFollow

Meteo Prossimo GP

Austin
cielo sereno
28.7 ° C
30.2 °
27.3 °
62 %
7.2kmh
0 %
Mer
39 °
Gio
38 °
Ven
38 °
Sab
38 °
Dom
35 °
- Advertisement -

Latest Articles

- Advertisement -
Change privacy settings