GP Stiria 2020-Sainz: qualifiche complicate ma sono contento

0
GP Stiria 2020-Sainz
Carlos Sainz

GP Stiria 2020-Sainz: qualifiche complicate ma sono contento

Le qualifiche del GP di Stiria si sono fatte attendere, ma poi hanno regalato spettacolo vero, con continui sconvolgimenti di classifica. McLaren si è di nuovo ben comportata a Spielberg, con entrambe le vetture arrivate tranquillamente in Q3 e fiammate di Norris in Q1 e Q2 (conclusi entrambi col terzo crono) e in cui anche Sainz è sempre stato sul pezzo. E proprio lo spagnolo ha tirato fuori una super prestazione nell’ultima sessione di qualifica, concludendo con un ottimo terzo posto le prove del secondo appuntamento stagionale. Suggestivo, simpatico ed evocativo il suo team radio alla comunicazione dai box del suo piazzamento: una serie di “Olè” colmi di gioia. Appena sceso dalla sua McLaren, il futuro ferrarista non nasconde la soddisfazione: “Sono molto contento, fin qui posso dire di aver disputato due weekend consecutivi davvero positivi. Questo è il mio primo terzo posto in qualifica carriera, significa partire in seconda fila!” Le condizioni in pista erano  complesse: “E’ stata una delle sessioni di qualifica più difficili della mia carriera da pilota di F1.

All’ultimo tentativo sono riuscito a mettere in pista un giro molto buono, nonostante l’aquaplaning marcato che si pativa su più punti del tracciato. Era davvero complicato tenere giù il piede senza scivolare in rettilineo: è qualcosa che a me piace molto, però è rischioso! Ne ho parlato anche con Lewis (Hamilton) e anche lui era molto colpito, emozionato per le qualifiche che abbiamo disputato.

Carlos Sainz
Carlos Sainz, pilota Scuderia Ferrari dal 2021

Si passa all’analisi delle prospettive per la gara di domani, con la certezza di  disporre di un’ottima macchina qui, vista sette giorni fa. Carlos è giustamente prudente e pragmatico: “In configurazione da gara, la monoposto ci è sembrata da subito migliore rispetto ai test pre-stagionali di Barcellona, ma vedremo domani.” Dietro le Mercedes il pacchetto di mischia è affollato: “Venerdì il passo gara delle Ferrari e delle Racing Point sembrava buono, sicuramente ci sarà da lottare, ancora di più considerando che dietro a me ci sono vetture come quelle di Bottas e di Albon. I primi giri saranno di sicuro duri, ma poi spero di mantenere un buon ritmo.”

Lando Norris termina con il sesto crono, ma partirà in nona posizione dopo la penalizzazione di 3 posizioni sulla griglia rimediata venerdì in FP1 per non aver rispettato il regime di bandiera gialla. Un fine settimana più sofferto per l’inglese, che ieri ha anche patito dei dolori alla schiena per cui è stato trattato dal suo fisioterapista e ha assunto antidolorifici. Non ci rimane, quindi, che attendere domani per vedere se McLaren confermerà la sua crescita e il feeling con il Red Bull Ring.


Autore: Elisa Rubertelli – @Nerys__

Foto: McLaren

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui