Leclerc: “il livello di competitività è questo…”

0
Charles Leclerc perplesso sulla competitività attuale della SF1000

Leclerc, un anno dopo in Austria. Dalle stelle alle stalle. E’ stato questo, in parole povere, l’umore del monegasco dopo le qualifiche odierne che del gran premio d’Austria che si sono disputate al Red Bull Ring, tappa inaugurale del mondiale 2020. L’anno scorso il classe 1997 ha ottenuto la pole position e il record della pista. Mentre oggi si è salvato di pochi centesimi dall’eliminazione nel Q2 a scapito del compagno di squadra Sebastian Vettel. Ma nel Q3 non è andato oltre ad un’amara settima posizione.

Una sessione di qualifica che ha messo in mostra i limiti della SF1000 nella prestazione pura sul giro secco. Ieri pomeriggio al termine delle prove libere 2, l’ex campione F2 2017 aveva evidenziato come la mancanza di passo della monoposto non fosse da attribuire ad un singolo fattore specifico, ma a molteplici problemi. Non solo le nuove configurazioni di assetto non hanno funzionato sulla vettura, ma c’è stato un ulteriore peggioramento della performance complessiva rispetto alle libere.

Charles Leclerc alla guida della Ferrari SF1000 al Red Bull Ring
Charles Leclerc alla guida della Ferrari SF1000 al Red Bull Ring

Intervistato da ‘Sky Sport F1’ al termine delle qualifiche, l’ex campione GP3 2016 ha mostrato tutta la sua delusione per il risultato odierno: “il nostro livello di competitività attualmente è questo. L’unica cosa che possiamo fare è lavorare intensamente per disporre di una vettura migliore già da domani. Non dobbiamo abbatterci. Dobbiamo rimanere uniti e compatti per trovare anche piccolo dettaglio che possa fare la differenza. La gara è domani e punti si faranno domani, faremo in modo di ottenere il miglior risultato possibile. Sappiamo che non ci saranno miracolo, ma miglioreremo” ha dichiarato un Leclerc dall’umore agro-dolce.

Infine è stato interpellato su cosa ne pensasse del parere di Vettel. Il suo compagno di box aveva poco prima affermato, nel ring delle interviste, che in Ferrari proveranno a giocarsi le proprie possibilità nella gara di domani: “non ho ben capito cosa volesse dire Sebastian. Le possibilità di risalire la classifica le abbiamo, sicuramente non da lottare con le Mercedes. Come team e piloti tireremo fuori il meglio di noi stessi” ha concluso l’ex pilota Charles Leclerc.

Autore: Dennis Ciracì | @dennycira

Foto: Scuderia Ferrari

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui