Vettel: “L’assetto non era adatto”

0
Vettel e la sfida inedita
lo sguardo perso nel vuoto di Sebastian all'interno dell'abitacolo della numero 5

Vettel: “L’assetto non era adatto”


Vettel rema, in tutti i sensi, contro una SF1000 ben lontana dalle posizioni che dovrebbero competerli. Il tedesco della Ferrari ha concluso solamente in decima posizione le qualifiche del gran premio della Stiria. Un risultato amaro, unica e piccola soddisfazione è l’essersi qualificato davanti al compagno di squadra Charles Leclerc. Il quadro generale della situazione è critico, e Vettel non ha nascosto la sua amarezza ai microfoni di ‘Sky Sport F1’ per il risultato odierno.

La SF1000 ha mostrato di non essere performante neanche in condizioni di pista di bagnata. La variabile meteo avrebbe dovuto esaltare il grip meccanico e la deportanza della monoposto. Invece si è potuto evincere che il problema della vettura di Maranello non è solo da attribuire alla potenza, mancante rispetto al 2019, della power unit.

Vettel rema contro la SF1000
Sebastian Vettel alla guida delle SF1000 nel corso delle qualifiche odierne al Red Bul Ring

Proprio sulla mancanza di performance anche sul bagnato della monoposto, si è espresso Sebastian Vettel: “in queste condizioni mi un risultato migliore di quello che abbiamo ottenuto. Ma abbiamo visto che in ciascuna delle tre sessioni di qualifiche c’erano delle circostanze al limite”.

Suppongo che la nostra monoposto avesse l’assetto sbagliato per le condizioni di pioggia – ha sottolineato Vettelconseguentemente è stato difficile far funzionare regolarmente gli pneumatici. Non eravamo nella giusta finestra di utilizzo con le temperature. La visibilità anche è stata molto problematica. Ma il più grande problema è stato il fatto che non avessimo velocità” ha puntualizzato Sebastian Vettel.

Il tedesco, infine, ha speso parole di incoraggiamento alla squadra per il proseguo della stagione: “il mondiale è ancora lungo, dobbiamo dare tutto gara dopo gara e progredire. Chiaramente allo stato attuale delle cose non siamo competitivi come vorremmo essere. Dobbiamo estrarre il massimo della vettura e sperare che gli aggiornamenti migliore la performance. L’obbiettivo è crescere step by step, che sicuramente quanto fatto fino ad ora non è per nulla positivo” ha concluso uno stizzito Vettel.


Autore: Dennis Ciracì | @dennycira

Foto: Scuderia Ferrari

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui