Ferrari: il freddo rappresenta l’incognita maggiore

0
Charles Leclerc, Scuderia Ferrari, Gp dell'Eifel

Ferrari: Il freddo rappresenta l’incognita maggiore


Il weekend del Gp dell’Eifel si apre all’insegna del freddo. I piloti nella giornata odierna hanno intrapreso la consueta passeggiata in pista armati di giacca, guanti e cappello preparandosi già all’insidia maggiore del finesettimana: il meteo (qui le previsioni per i tre giorni di attività). Sole, pioggia, neve o grandine, la Ferrari è pronta a riprendere il lavoro da dove l’aveva lasciato, ovvero dalla Russia in cui aveva introdotto un primo pacchetto d’aggiornamenti per cercare di porre un freno alla curva discendente iniziata a Spa e culminata al Mugello.

A Sochi abbiamo assistito ad una piccola ripresa e al Nurburgring, grazie all’introduzione di un nuovo fondo e altri miglioramenti minori (leggi qui per approfondire) si cercherà di trovare più carico al posteriore e rendere la vettura più bilanciata e precisa nell’inserimento curva. Mara Sangiorgio (inviata ‘’Sky’’) nel freddo pomeriggio tedesco, è riuscita ad intercettare i piloti Ferrari, da cui ha sottratto alcune considerazioni. “Dopo aver analizzato attentamente i dati, stiamo introducendo dei nuovi pezzi per tentare di risolvere tutti i problemi che sono emersi. Purtroppo però non c’è una soluzione miracolosa, questo è chiaro” ha riferito Charles Leclerc.

Ferrari: il freddo rappresenta l'incognita maggiore
Leclerc effettua il consueto giro di pista accompagnato dal proprio staff, Nurburgring 2020

Servirà tempo prima di vedere dei risultati tangibili, ma stiamo andando nella giusta direzione” ha proseguito il monegasco. A questo punto a Mara Sangiorgio sorgono dei dubbi e chiede se il freddo possa in qualche modo condizionare il lavoro di raccolta dati e di verifica che il team condurrà proprio sugli upgrade a partire dalla giornata di domani. “Non so se il meteo ci condizionerà” ha chiosato Charles, “generalmente delle gare così ti portano ad avere delle opportunità. Pensando a noi stessi però, guardando indietro abbiamo sofferto sempre il freddo, ma non ci siamo mai ritrovati a correre con temperature così basse… Dunque vedremo.”

Più veloce il compagno Sebastian Vettel che dopo aver elencato le novità non si è poi concesso molto ai microfoni di ‘Sky:’Abbiamo portato delle piccole nuove soluzioni che riguarderanno l’area dei bardgeboard e la parte frontale della vettura, ma non ci aspettiamo dei grandi miglioramenti da tutto ciò. Speriamo solo ci dia un piccolo vantaggio e ci possa aiutare questo weekend”. Chiacchierata invece un po’ più lunga quella avuta in conferenza stampa, anche se non di molto a dire la verità… La prima domanda che gli viene posta riguarda l’intenzione di comprare delle azioni Aston Martin come suggerito alcuni giorni fa da Wolff: Ne posseggo già alcune rivela Seb a sorpresa. “Quante? Non ve lo dirò!”.

Ferrari: il freddo rappresenta l'incognita maggiore
Sebastian Vettel, Scuderia Ferrari, Gp dell’Eifel 2020

Infine un pensiero sull’esordio di Mick Schumacher, che nelle FP1 di domani si ritroverà al volante dell’Alfa Romeo: Mick merita la sua occasione. Speriamo di averlo in pista in altri venerdì quest’anno e magari in gara l’anno prossimo. In F2 sta disputando una grande stagione (1° con 22 punti di vantaggio su Ilott ad un weekend dal termine, 27-29 novembre in Bahrain). Penso che sia un ragazzo fantastico. Mi piace molto e sono sicuro che farà bene. Questo è probabilmente una sorta di calcio d’inizio per lui, gli auguro il meglio” avrebbe riferito il tedesco secondo quanto riportato dal sito ufficiale della Formula Uno.


AutoreMarco Sassara – @marcofunoat

Foto: Ferrari – Formula Uno

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui