Gp Turchia 2020: Live Gara

0
Sebastian Vettel, SF1000, Gp Turchia 2020

Gp Turchia 2020: Live Gara


Buongiorno amici e amiche di FUnoAT e bentrovati. Questo fine settimana la gara è al mattino, partenza alle 11:10 italiane. L’evento in sé darà modo ad alcune squadre di raggiungere dei traguardi importanti. La Sauber (che corre sotto il nome di Alfa Romeo) festeggia oggi i suoi 500 Gp, mentre per Red Bull si tratterà del suo 300°esimo appuntamento. In passato queste ricorrenze erano molto significative, mentre in quest’era, grazie a dei calendari sempre più lunghi, con oltre 20 gare annuali, basta partecipare a pochissimi campionati per poter vantare un impegno centenario all’interno della categoria.

Ricorrenze a parte, oggi potrebbe essere anche il gran giorno di Lewis Hamilton, al quale basterebbe concludere la gara davanti a Bottas per potersi laureare campione del mondo per la settima volta in carriera raggiungendo così Michael Schumacher. Il britannico potrebbe vincere il titolo anche nel caso in cui dovesse essere battuto dal proprio compagno di squadra e di seguito andiamo a riportare tutte le possibili combinazioni che porterebbero Lewis a conquistare l’iride.

Gp Turchia 2020: Live Gara
Le combinazioni che permetterebbero a Lewis Hamilton di diventare Campione del Mondo

Detto questo iniziamo ad entrare nel mood di gara. In pole position troviamo Lance Stroll (la prima in carriera per lui) con Max Verstappen che scatterà dalla seconda casella. Solo sesto Hamilton, nono Bottas, undicesimo Vettel, dodicesimo Leclerc. Lo start avverrà sul bagnato. Mentre vi scrivo, ad un’ora dall’inizio del Gp, sta piovendo a Istanbul. La pioggia non è intensa e dunque (come detto anche in fondo andando a ragguardarvi sulle possibili strategie), sarà determinante la scelta tra Intermedie e Wet per lo start. Visto l’asfalto scivoloso, le Full Wet garantiranno certamente un po’ più di grip, ma qualora poi la pista dovesse prendere un aspetto più umido che bagnato, chi avrà scelto le intermedie si ritroverà sicuramente in una condizione di vantaggio.

Prepariamoci ad assistere ad un evento ricco di colpi di scena. Molto probabilmente aver studiato le strategie a tavolino in questo caso potrà servire a ben poco. Bisognerà farsi trovare pronti a cogliere ogni opportunità e sfruttare al meglio gli ingressi da parte della Safety Car. Di seguito tutti gli aggiornamenti dell’evento. Partenza ore 11:10.


Live Gara

Per il momento è tutto, a breve il resoconto. Di seguito il risultato finale della gara. Grazie a tutti per essere stati con noi! Appuntamento tra due settimane quando si tornerà a correre il Gp del Bahrain. Buon proseguimento di giornata.

PS. Giro veloce a Lando Norris: 1’36”806

Ma va bene così! Gran bella gara da parte tutti i protagonisti. Lewis vince il suo settimo titolo con una grande vittoria in cui ha gestito bene le intermedie. Perez secondo, Vettel ritrova il podio in una stagione complicatissima. Dispiace per Leclerc ma grande prestazione da parte della Ferrari. Un terzo e quarto posto che è oro colato anche in classifica costruttori.

Battaglia nelle ultime curve tra Leclerc-Perez -Vettel. Charles attacca, si prende momentaneamente il secondo posto, ma va lungo, Perez ripassa e Vettel va a podio. Leclerc termina quarto.

Bandiera a scacchi!!! Vince Lewis Hamilton il suo 94° Gp in carriera e conquista il suo settimo titolo in carriera!!

58/58 – Leclerc a due secondi da Perez e lo stesso vale per Vettel nei confronti di Charles.

58/58 – Ultimo giro!!!

57/58 – Hamilton, Perez, Leclerc, Vettel nelle prime quattro posizioni. Verstappen ha da poco superato Albon e si trova in sesta posizione.

56/58 – Norris supera Stroll e guadagna l’ottava posizione.

56/58 – Leclerc a meno di 4 secondi da Stroll, Vettel si avvicina e ora è a 2,5 secondi da Charles.

55/58 – Classifica e distacchi

Classifica 55/58

55/58 – 1’37”603 Norris non molla, vuole il giro veloce e la posizione di Stroll. Stroll – Norris 1,6 secondi

53/58 – Norris: 1’38”057

53/58 – Attesa pioggia pesante nell’ultimo giro dicono a Vettel.

53/58 – Hamilton fa 1’39”8, 1’41”0 per Perez, 1’40”2 per Leclerc.

52/58 – Giro veloce di Norris: 1’38”471

52/58 – Testacoda per Raikkonen e Verstappen, poco distanti l’uno dall’altro. Max mantiene la posizione.

51/58 – Leclerc va lungo perdendo due secondi. mancano ancora alcuni giri. Bisogna essere calmi

50/58 – Classifica e distacchi

50/58

50/58 – 1’40’9 Hamilton, 1’40”9 Perez, 1’40”7 Leclerc.

50/58 – Norris supera Ricciardo e si prende la nona posizione. Sorpasso dovuto anche ad una perdita d’aderenza da parte di daniel che si gira. 9° Norris, 10° Ricciardo.

49/58 – Box per Bottas che torna in pista 15° con le Intermedie.

48/58 – Vettel ora è quarto a 5 secondi da Leclerc.

48/58 – A dieci giri dalla fine Leclerc è il più veloce dei tre davanti: 1’39”961. Hamilton 1’40”7, perez 1’41”7. 6 secondi e mezzo il ritardo da Perez.

46/58 – Hamilton ha doppiato Bottas.

46/58 – Classifica e distacchi

46/58

45/58 – Sainz fa giro veloce e supera Albon: 1’39”718

45/58 – Si sta avvicinando il momento della sosta per Hamilton. Lewsi ha margine per stare davanti a Leclerc, mentre non ne ha ancora per stare dabvanti a Perez. Sergio invece se si fermasse sarebbe alle spalle di Leclerc.

44/58 – Sosta ai box per Verstappen che torna in pista in settima posizione con le Intermedie

44/58 – Leclerc prende e supera Verstappen che aveva fatto un errore nel primo settore. Terzo posto per Charles.

42/58 – Sainz nel frattempo ha avuto la meglio di Stroll, scivolato in ottava posizione. Lance Stroll ha perso tutto il vantaggio accumulato sulla gomma Full Wet e ora sta pagando lo scotto di non riuscire a portare in temperatura le intermedie

42/58 – La classifica

42/58

41/58 – Leclerc il più veloce in pista assieme a Hamilton.

41/58 – Intanto Bottas milita in 13° posizione.

41/58 – Leclerc supera Vettel e si prende la quarta posizione, Albon supera Stroll con il canadese che è crollato.

40/58 – Leclerc a meno di un secondo da Vettel, potrebbe averne di più adesso!

40/58 – Vettel supera Stroll e si prende la quarta posizione, nello stesso giro Leclerc prima passa Albon e poi Leclerc supera Stroll. 4° Vettel, 5° Leclerc!

39/58 – Giro veloce di Norris: 1’39”796

38/58 – Leclerc vicinissimo ad Albon

37/58 – Lewis Hamilton supera Sergio perez e si prende la leadership della gara.

37/58 – Al momento non piove e la pista si sta asciugando, le traiettorie d’asciutto ci sarebbero anche, ma nessuno si fida a mettere le slick.

37/58 – Pit stop per Stroll. Monta le Intermedie. 4° posto per Stroll davanti comunque a tutti quelli che hann effettuato la seconda sosta.

36/58 – 1’40”208 giro veloce di Carlos Sainz jr

36/58 – Gomma non fissata per Magnussen. Il danese si ritira in fondo alla pit lane.

36/58 – Perez sotto il secondo da Stroll. Hamilton a tre secondi dalla leadership.

35/58 – Classifica e distacchi

35/58

35/58 – Pit stop per Albon. Monta le Intermedie. Torna in pista 6° alle spalle di Vettel con solamente 2 secondi di vantaggio su Leclerc.

34/58 – Si gira Albon alla curva-4. Albon 4° dietro a Hamilton. Albon a 8° secondi da Lewis.

34/58 – Si fermano ai box anche Vettel, Sainz che montano le Intermedie. 6° Vettel, 7° Leclerc, 8° Sainz.

33/58 – Giro veloce di Leclerc 1’40”962. Superato Daniel Ricciardo che persa la battaglia con Sainz e Verstappen torna ai box per montare le Intermedie.

32/58 – Preparaatevi al girone di Leclerc

32/58 – La classifica

Giro 32/58

31/58 – Momento chiave della gara. Leclerc torna ai box per mettere gomma Intermedia. Charles mantiene la posizone. Esce dai box nono con 19 secondi di ritardo da Verstappen.

31/58 – Vettel sotto il secondo su Albon, ma c’è anche Hamilton nella stessa situazione.

30/58 – Da ora è possibile utilizzare il DRS!

30/58 – Albon fa 1’46”1, Vettel 1’43”7 ed ora è ad 1,3 secondi dal podio virtuale.

29/58 – Verstappen e Leclerc hanno preso Sainz e ora si è formato una specie di trenino.

28/58 – Intanto l’episodio che ha visto coinvolto Verstappen (che all’uscita dei box ha calpestato la riga bianca), verrà investigato al termine della gara.

27/58 – Classifica e distacchi

27/58

27/58 – Hamilton a tre secondi da vettel, in questo giro gli guadagna un secondo.

26/58 – Vettel guadagna 1 secondo e mezzo su Albon, 6 secondi tra i due.

26/58 – Leclerc continua ad avere un buon passo: 1’42”747, il più veloce per ora. Stroll fisso sull’1’44”3

24/58 – Verstappen a 2 secondi da Sainz, Leclerc a 2 secondi da Verstappen.

23/58 – Vettel il più veloce davanti ora : 1’42”8. Stroll 1’44”4

23/58 – Intanto Verstappen e Leclerc in tre giri hanno recuperato sette secondi sulla leadership della gara.

22/58 – Giro veloce di Max Verstappen: 1’41”479

22/58 – Si gira nel frattempo Bottas e scivola in 17° posizione.

22/58 – Investigazione su Max verstappen che ha toccato la riga bianca in uscita dai box.

21/58 – Stroll in testa fa 1’45”1, Perez 1’43”5, Albon 1’42”1. Vettel 1’43”4, Hamilton 1’43”9.

21/58 – Giro veloce di Leclerc: 1’41”990.

20/58 – Classifica e distacchi

Giro 20/58

20/58 – Giro veloce di Albon in terza posizione. 1’42”325

18/58 – Vertappen tenta di sorpassare Perez, ma è un sorpasso impossibile, perde il controllo della vettura e si gira inevitabilmente spiattellando le gomme. Max è così costretto a rientrare ai box per montare un treno di Intermedie nuove. Verstappen ottavo adesso. Leclerc nono a 5 secondi.

18/58 – Leclerc non molla 1’42”570! Il più veloce di tutti

18/58 – Giro veloce di Albon: 1’43”350

17/58 – Charles leclerc: 1’44”173. 18 secondi dividono Charles dall’ottava posizione di Sainz.

17/58 – Vettel fa 1’48”

17/58 – Giro veloce di Albon: 1’45”092

17/58 – Giro veloce di Perez: 1’45”323.

16/58 – Albon però ne ha di più e preso Vettel lo supera facilmente. 4° Albon, 5° Vettel. Verstappen incollato a Perez.

15/58 – Hamilton molto vicino a Vettel. Duello molto acceso. Vettel resiste portando Hamilton addirittura all’errore. Ne approfitta Albon. 4° Vettel, 5° Albn, 6° Hamilton.

15/58 – Ocon supera Grosjean e guadagna la 17° posizione

15/58 – Bandiera verde.

14/58 – Tutti su Inermedie. Questa la classifica.

Classifica 14/58

14/58 – Si ritira Giovinazzi! Problema tecnico per lui. La vettura è stata parcheggiata vicino un punto di ritiro, giusta la VSC.

13/58 – Problemi per Antonio Giovinazzi! Virtual safety Car.

13/58 – Pit Stop anche per Alexander Albon. Albon ritorna in pista sesto alle spalle di Hamilton. Leclerc supera Magnussen e si prende la nona posizione.

12/58 – Pit stop per Max Verstappen che monta le Intermedie. Torna in pista quarto davanti a sebastian Vettel. Superata la Ferrari grazie all’overcut.

11/58 – Leclerc supera Raikkonen e si prende la decima posizione.

11/58 – La classifica

11/58

11/58 – Giro veloce di Hamilton: 1’45”872, Lewis molto vicino a Vettel.

11/58 – Pit Stop per Perez, Ricciardo e Sainz. Perez torna in pista quarto, davanti a Vettel di 2,5 secondi.

10/58 – Giro veloce per Charles Leclerc 1’49”771 con il sorpaso su Russell.

10/58 – Giro veloce per Verstappen: 1’51”091

10/58 – Pit stop per Stroll. Torna in pista quarto dietro alle Red Bull.

9/58 – Pit stop per Sebastian Vettel, Lewis Hamilton, Raikkonen, Magnussen, Giovinazzi, Kvyat e Grosjean. Vettel torna in pista settimo con le Intermedie, Hamilton ottavo.

8/58 – Pit stop per Bottas che monta le Intermedie tornando in pista in 19° posizione alle spalle di Leclerc.

8/58 – Leclerc velocissimo nel T2 con gomme intermedie.

8/58 – Giro veloce di Hamilton: 1’52”562

7/58 – Leclerc torna ai box e monta le Intermedie. Torna in pista in 19° posizione alle spalle di Ocon.

7/58 – Vettel e Verstappen girano sui livelli di Perez: 1’53”3

7/58 – Giro veloce per Perez: 1’53”030. Un secondo più veloce di Stroll. 5 secondi tra i due.

6/58 – Sainz scavalca Raikkonen e si prende l’ottava posizione.

5/58 – Verstappen resta molto vicino a Vettel, 7 decimi tra i due al momento.

5/58 – La classifica.

Classifica giro 5/58

5/58 – Giro veloce per Stroll: 1’54”170

3/58 – Vettel è terzo e gira bene al momento: 1’58”303. Stroll 1’55”, Perez 1’56”8, Vettel 1’58”3, Verstappen 1’59”0

3/58 – Giro veloce di Stroll: 1’55”125

2/58 – Hamilton viene scavalcato anche da Albon ed ora il britannico è sesto. Bottas 17°, Ocon ai box che monta di nuovo FUll Wet, forse cambio ala per la Renault. Ricciardo è settimo. Leclerc non parte bene e resta per ora in 14° posizione. Gran partenza anche di Sainz ora nono.

1/58 – Primo Stroll, secondo Perez! Hamilton va lungo e viene scavalcato da Vettel e Verstappen. Vettel è terzo davanti a Max.

1/58 – Si pianta Verstappen, partenza a fionda per Bottas che però arriva al contatto con Ocon. i due si girano e coinvolgono forse anche Ricciardo. Partenza a razzo per Vettel che si prende la 5° posizione.

1/58 – Viaaaaaa! Si spengono le luci del semaforo! Inizia la gara in Turchia!

11:12 – I piloti prendono posto sulla griglia.

11:10 – Inizia il giro di formazione! Nonostante la pioggia avremo uno start standard!

11:08 – Tutti con gomma Full Wet ad eccezione delle due Williams che partiranno dalla Pit Lane con le Intermedie. Sono due minuti che non piove più.

11:06 – Ci siamo. 4 minuti al giro di formazione!


Pre gara

10:58 – Solamente poco più di 10 minuti al giro di formazione! Il prossimo messaggio sarà nella zona dedicata al live!

10:52 – Intanto Matteo Bobbi, ‘Sky’, ci rivela una curiosità su Giovinazzi. Dopo aver perso il controllo della vettura e avendo visto che non sarebbe riuscito a muoversi da solo, l’italiano ha spento la vettura, per andare a riaccenderla sfruttando la parte ibrida del motore nel momento in cui gli steward lo hanno rimesso in pista. Questo è un sistema presente sulle vetture dotate di Power Unit Ferrari, mentre è assente su Mercedes e Renault.

10:50Condizioni meteo: piove all’Istanbul Park, temperatura pista 15°C, ambiente 12°C, umidità 85%.

10:45 – Questa la griglia di partenza. Come vedete dalla grafica anche latifi ha deciso di restare ai box. Partenza per entrambi i piloti Williams quindi dalla Pit Lane: preferiscono evitare il caos che ci sarà nelle prime curve. Gasly partirà invece dal fondo: rotto il coprifuoco nella notte in AlphaTauri.

La griglia di partenza.

10:44 Giovinazzi viene salvato dai commissari che lo rimettono in pista. Antonio è riuscito a mantenere accesa la sua Alfa Romeo. Questo gli permette di andare a prendere posizione in griglia, gli servirà solo un cambio d’ala anteriore.

10:42 – Il Gp non è nemmeno iniziato e abbiamo avuto già delle sorprese. Per Russell, che doveva scattare dalla 20° posizione poco cambia, e visto che stava tornando ai box, forse aveva già deciso di partire dalla pit lane. Ora però c’è apprensione per quanto riguarda Giovinazzi.

10:40 Russell va ad appoggiarsi contro il muro nell’ingresso della pit lane. Ala anteriore rotta. George Russell partirà dalla pit lane, visto che poco fa è stata dichiarata chiusa.

10:39 – Le macchine stanno prendendo posizione sulla griglia di partenza.

10:36 – Giovinazzi ancora nella macchina. Sta attendendo la fine della sessione di verifica per capire se qualcuno potrà aiutarlo a spostarlo e avere così l’opportunità di andare quantomeno ai box.

Immagine

10:33 Antonio Giovinazzi nella ghiaia nei giri di verifica. Perde il controllo della macchina e va ad appoggiarsi al muro. La macchina non è molto danneggiata. Il problema però è che sembra essersi spenta. il pilota per ora resta all’interno della vetture.

10:32 – Al momento le condizioni sono da Full Wet.

10:31 Buongiorno a tutti e bentrovati per la diretta del 14° appuntamento stagionale. Piove! i Piloti stanno effettuando i consueti giri di verifica su gomma Full Wet.


Possibili strategie

Distanza di gara – Istanbul Park – 58 giri

▪️ Iniziamo vedendo cosa consiglia Pirelli per questo appuntamento

Diversi motivi rendono difficile fare delle corrette previsioni per questo appuntamento. A cominciare dalle condizioni della pista: il nuovo asfalto ha reso il tracciato scivoloso. Se non pioverà le condizioni evolveranno rapidamente, ma è difficile stabilire il livello di grip che i piloti riusciranno a sfruttare alla fine. Le previsioni meteo non fanno che rendere il quadro ancora più complesso. Nelle qualifiche si è avuta pioggia e temperature della pista molto basse, mentre per la gara resta ancora tutto molto incerto. Per ultima la variabile strategica: le tattiche ad una e a due soste potrebbero rivelarsi molto simili.

Dalle simulazioni, quella a due soste potrebbe risultare la più veloce, ma le squadre preferiranno sicuramente quella ad uno stop, soprattutto se riuscissero a completare la gara utilizzando soltanto Medie e Soft. Attualmente questa scelta sembra quasi impossibile, soprattutto se le Soft dovessero mostrare gli stessi livelli di graining visti sino ad oggi. Non è escluso comunque che alcune squadre possano tentare di percorrere questa strada. Un’alternativa valida potrebbe essere data dall’utilizzo della Hard, ma anche in questo caso bisognerà vedere se qualcuno riuscirà a farla funzionare bene. Tutto dipenderà da quelle che saranno le condizioni di gara.

Gp Turchia 2020: Live Gara
Le strategie consigliate dalla Pirelli

La strategia più veloce resta quella a due soste e prevede la percorrenza di due stint di 16 giri su mescola rossa Soft, con un tratto centrale su Medie di 26 tornate. Se vi fosse tanto graining su Soft, in alternativa si potrebbe puntare su uno stint di 14 giri su Soft e due stint di 22 passaggi su Medium. Se invece vi saranno le condizioni per attivare la Hard, si potrebbe tentare di andare su un’unica sosta percorrendo 30 giri sul compound giallo e 28 sulla mescola bianca; oppure 20 giri su Soft e 38 su Hard.

▪️ Le strategie del Sasso

Condizioni d’asciutto

Qualora fosse asciutto, la situazione che ci ritroveremo davanti sarà abbastanza interessante dal punto di vista strategico. Tutti i piloti, compresi quelli all’interno della top ten, potranno scegliere la mescola che ritengono migliore per effettuare il primo stint di gara (motivo: qualifiche sul bagnato). La Soft potrebbe garantire un po’ di grip in più, ma se come affermato dalla Pirelli dovessero manifestarsi importanti problemi di graining, uno start su gomma a banda gialla, anche se più lenta all’inizio, potrebbe rivelarsi la mossa vincente. Per questa ragione, se non dovesse piovere dunque ci si attende una partenza stile Portogallo. Non a caso, anche il circuito di Portimao era stato completamente riasfaltato.

La casa Milanese come sempre è un po’ dubbiosa riguardo l’unica sosta Medie-Soft, ma io son convinto che più di un team potrebbe tentare di mettere in atto questa strategia. Se la Media dovesse comportarsi bene e non presenterà dei livelli di graining tali (al venerdì si erano evidenziati anche su questo compound) da inficiarne il ritmo, potremmo vedere degli stint molto, molto lunghi. A quel punto mettere la Soft per il tratto finale sarà la scelta più scontata e giusta (Leclerc al venerdì se non erro vi aveva percorso 15 giri, qualche problema per mandarli in temperatura, ma poi il ritmo era venuto fuori).

Gp Turchia 2020: Live Gara
Gomme rimaste a disposizione dei piloti per la gara

Ovviamente l’asfalto così liscio potrebbe però portare alcuni piloti a commettere degli errori e a chiamare in causa la Safety Car. Per tale ragione, a seconda del momento del suo ingresso in pista, le strategie potranno subire variazioni. Mi attendo un uso preponderante della mescola Media e della Soft. Secondo me in pochi andranno a sperimentare il comportamento invece della Hard. Con il fatto che le FP3 e le qualifiche si sono disputate in condizioni di bagnato, i piloti sono riusciti a preservare un gran numero di Soft nuove e in moti potranno contare su 2 treni di Medie (non la Ferrari) e almeno uno di Hard.

Condizioni da bagnato

Se la gara iniziasse sul bagnato, secondo previsioni lo scenario che potrebbe presentarcisi davanti, anche in questo caso i piloti tutti potranno scegliere, in completa autonomia, se sia il caso di montare Intermedie o Full Wet per affrontare il primo stint. La preferenza stavolta non sarà dettata soltanto dal quantitativo d’acqua presente sul circuito, ma anche dal livello di grip che i piloti si aspettano/vogliono ottenere. Difficile dire adesso quale scelta sia la migliore, nel caso, bisognerà attendere il via della gara per capirlo.

Comunque, se la gara fosse condizionata da pioggia e si disputasse completamente sul bagnato, Mario Isola (responsabile F1 e car racing Pirelli), nella giornata di ieri, ha assicurato che con questi livelli di grip i piloti potrebbero riuscire a terminare la gara anche senza sosta su mescola Full Wet, che secondo il manager milanese potrebbero anche coprire la distanza di tre Gp.


AutoreMarco Sassara – @marcofunoat

Foto: Ferrari – F1

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui