Vettel e Leclerc parlano già da rivali…

0
Charles Leclerc e Sebastian Vettel, piloti Ferrari, Gp Russia 2020

Vettel e Leclerc parlano già da rivali…


Bene o male (più male che bene) la stagione di Sebastian Vettel, e allo stesso modo della Ferrari, sta volgendo al termine. Manca poco oramai. Ancora quattro gare e si potrà scrivere la parola “fine” a questa sofferenza. Per la Rossa è tutto da vedere. Ci vorrebbe poco ad accorgersi a marzo della comparsa di un punto interrogativo di troppo: “Fine? No no, continua…” In tal caso sarebbero dolori per Mattia Binotto, che anche se non ha promesso grandi cose, si aspetta un risultato molto migliore rispetto al 2020. L’obiettivo è quello di ritrovarsi in pianta stabile al terzo posto. E al momento (come vedremo più avanti) non si sta neanche cercando di nasconderlo…

A prescindere da tutto ciò, l’agonia Rossa, almeno per qualcuno finirà di sicuro e quel qualcuno è Sebastian Vettel. Il colpo di fulmine tra il tedesco e Lucilla (questo il nome scelto dal quattro volte iridato per la sua SF1000) non è mai scoccato e le prestazioni ovviamente lo dimostrano. Va fatto un discorso a parte per l’ultima gara in Emilia Romagna, dove Seb è stato autore della sua migliore prestazione stagionale, salvo poi essere rovinata da un problema al pit stop (trovi qui l’analisi onboard).

Vettel e Leclerc parlano già da rivali...
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000

Così a quattro gare dal termine, Vettel inizia ad intravedere la luce in fondo al tunnel e protagonista di un’intervista raccolta per il sito ufficiale della F1, non ha certamente nascosto il fatto di star guardando già al 2021. Stagione in cui si vestirà con i colori Aston Martin. “La prossima stagione ovviamente, sarà molto simile in termini di vetture a quella attualmente in corso. Ad ogni modo, penso che sarà una grande sfida cercare di portare al limite ogni area della monoposto ha esordito il pilota di Heppenheim. “Per questa ragione, a partire da gennaio/febbraio mi immergerò subito nel progetto per assicurarmi di aver compreso al meglio tutte le caratteristiche della vettura ancor prima di aver avuto occasione di mettermi alla guida, prima nei test e successivamente nei weekend di gara”.

“Non credo che ci sia bisogno di concentrarsi su una cosa o una persona in particolare” ha risposto all’intervistatore che gli chiedeva maggiori dettagli in merito all’analisi/studio che Seb ha intenzione di effettuare.Credo che basterà conoscere l’intera squadra e il loro modo di lavorare, così da poter contribuire nel miglior modo possibile. Sebastian sembra avere le idee molto chiare ed è sicuramente molto determinato nel voler cancellare dalla memoria questa brutta esperienza di guida (della Ferrari in sé conserverà sempre un bel ricordo) e tornare a far parlare di sé a suon di risultati, che non è escluso possano riguardare anche il podio.

Sì perché già quest’anno abbiamo avuto modo di vedere una Racing Point molto in forma (grazie alla motorizzazione e alla filosofia Mercedes) spesso in lotta per questo ambito risultato, con Stroll che è riuscito persino ad ottenerlo nel corso del Gp d’Italia svoltosi a Monza (terzo posto per il canadese alle spalle di Gasly e Sainz). Una vettura, la RP20, rivelatasi sicuramente superiore alla SF1000 e che potrebbe dimostrarsi tale anche nel 2021 con Sebastian che in tal caso potrebbe riuscire a togliersi anche qualche bel sassolino dalla scarpa.

Vettel e Leclerc parlano già da rivali...
Lo scontro tra le rosse di Charles Leclerc e Sebastian Vettel

Tuttavia, come dicevamo in apertura, in Ferrari inizia a farsi largo la speranza di poter recuperare ed essere la terza forza del campionato 2021. A dare maggiore credito a tale previsione, sono arrivate le parole di Charles Leclerc, che parlando a ‘GpToday‘ proprio della possibilità di ritrovarsi in lotta con il suo attuale compagno di squadra e l’Aston Martin avrebbe dichiarato: “Sono sicuro che ci sarà una crescita durante l’inverno e che la prossima stagione potremo fare bene. Stiamo lavorando duramente così da potergli tornare di nuovo davanti”.

Detto questo però, non è mancato l’augurio di roseo futuro al pilota grazie al quale Charles afferma di essere maturato moltissimo: “Gli auguro il meglio. Spero vivamente che la sua nuova avventura in Aston Martin possa regalargli delle soddisfazioni. Grazie a Seb sono cresciuto molto sia come pilota, che come persona. Sono rimasto molto colpito dal suo modo di lavorare in squadra, dal modo in cui studia i dati e da come consegna il suo feedback. Vettel è sempre molto professionale e tutti lo rispettano. Anche se ci sono stati dei problemi tra noi in pista, come in Brasile lo scorso anno, il rispetto reciproco non è mai andato perso”.

Se il 2021 ci farà testimoni di ‘feroci’ battaglie tra Leclerc (Ferrari) e Vettel (Aston Martin) al momento è difficile dirlo. Tuttavia se le aspettative Rosse dovessero concretizzarsi, prepariamoci a vederne delle belle. Con l’esperienza maturata nel 2019, da compagni di squadra, non oso pensare a cosa i due potrebbero combinare se si ritrovassero a duellare, in veste di avversari degni di tale nome… In tal caso, possiamo tranquillamente metterci la mano sul fuoco: lo spettacolo sarebbe assicurato.


AutoreMarco Sassara – @marcofunoat

Foto: F1 – Ferrari

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui