Test Bahrain 2021 Pomeriggio Day2

Test Bahrain 2021 Pomeriggio Day2


Buon pomeriggio amici e amiche di FUnoAT e bentrovati per la cronaca diretta di questa seconda parte di giornata. Siamo arrivati al giro di boa, di fronte a noi restano soltanto 12 ore e anche i test 2021 saranno terminati. 3 giornate sembrano tante, ma poi in realtà non sono niente… Hanno ragione i piloti a lamentarsi. Speriamo che la prossima stagione, le cose possano andare meglio in questo senso. Cosa è successo al mattino? Diciamo che non sono mancati i problemi in Mercedes. L’Aston Martin (che sappiamo utilizza molte componenti della casa di Stoccarda) questa mattina è dovuta restare gran parte del tempo ai box a causa di un problema alla trasmissione, lo stesso occorso a Bottas ieri mattina. Vettel è riuscirìto a tornare in pista intorno alle 11:50 e assieme alle 6 tornate effettuate prima dello stop è riuscito a completare a malapena 10 giri complessivi.

Lewis Hamilton (Mercedes) è stato autore di un testacoda che ha necessitato l’esposizione della bandiera rossa, dopo che il britannico è finito bloccato nella ghiaia (recuperata la vettura il tempo d’attesa prima di ritornare al volante non è stato troppo elevato) intorno alle 10:15 del mattino, mentre stranamente, anche la Red Bull non ha effettuato molti giri. Sergio Perez è fermo a quota 39 al momento. Tornerà comunque a calarsi all’interno della vettura nel pomeriggio (non sembrano essere stati riscontrati problemi rilevanti, per questo lo si è ritenuto un po’ strano). Dopo un avvio a rallentatore, Sainz riesce a completare un programma di 56 giri. Stupiscono Mazepin Giovinazzi che a bordo di Haas e Alfa Romeo, rispettivamente, riescono a percorrere una distanza di 76 73 giriGran bottino di chilometri al mattino per la power unit Ferrari.

Quali sono i piloti che vedremo in pista nel pomeriggio? Tante le sostituzioni rispetto a questa mattina: in Mercedes troveremo Bottas, Norris in McLaren, Gasly in AlphaTauri, Leclerc in Ferrari, Stroll in Aston Martin e Mick Schumacher in Haas. Proseguono la giornata Fernando Alonso (Alpine), Sergio Perez (Red Bull), Nicholas Latifi (Williams) e Antonio Giovinazzi (Alfa Romeo).

Di seguito tutti gli aggiornamenti


Pomeriggio Day2

17:25 – Cosa dire di queste ultime 4 ore? Che finalmente ci siamo un po’ divertiti. Certo, i tempi non contano, sono il primo a dirlo. Già solamente il fatto (non me ne voglia l’AlphaTauri) che Gasly sia arrivato ad un decimo da Bottas, la dice lunga su quanto si possa ancora scendere. Magari i tempi possono fornirci un’indicazione per quanto riguarda i rapporti di forza tra AlphaTauri e Alfa Romeo, e in questo senso vedendo quanto Giovinazzi si sia avvicinato a Pierre Gasly, credo che quest’anno anche Kimi e Antonio potrebbero togliersi qualche soddisfazione in più rispetto al 2020.

Ma parlare di rapporti di forza per quanto riguarda Mercedes, Aston Martin, Red Bull, McLaren, Ferrari e Alpine è ancora prematuro. Si dovrà attendere il primo appuntamento stagionale. C’è chi vede una Haas in difficoltà… Io penso che stiano semplicemente raccogliendo dati per valutare il comportamento degli pneumatici e valutare il comportamento della monoposto in modo differente dalle altre squadre. Non mi dispiacerebbe trovarla spesso immischiata in una battaglia per le ultime posizioni della top ten. Le vetture competitive sono tante, arrivare in top ten è complicato, però spero che anche Schumacher possa godere di queste opportunità.

Di seguito la classifica conclusiva della seconda giornata, con Bottas al comando su mescola C5.

Immagine
Classifica finale riportante le mescole utilizzate dai piloti per ottenere la loro migliore prestazione (Pirelli)

Detto questo, il pomeriggio è filato liscio senza alcun imprevisto. Le vetture hanno raccolto un discreto numero di giri. Prima su tutti la Haas grazie all’apporto di Schuamcher e Mazepin: raccolti 164 giri; seconda la Williams di Latifi con 132, terza la Ferrari (Leclerc + Sainz) con 129.

La Mercedes, nonostante un bottino di 116 tornate, chiude in testa la giornata per numero di chilometri percorsi (guardando alla power unit).

  1. Mercedes 433 giri
  2. Ferrari 418
  3. Honda 261
  4. Alpine 128

La Ferrari quest’oggi, anche se seconda mostra comunque una grande affidabilità restando in battaglia con Mercedes nonostante il costruttore tedesco goda dell’utilizzo di un cliente supplementare. Domani sera faremo anche il computo complessivo delle tre giornate.

Per il momento è tutto. A domani per assistere assieme all’ultima giornata di test prima dell’iniio del mondiale. Buona serata a tutti e grazie per essere stati con noi.

17:00Bandiera a scacchi! Termina anche questa giornata di test. La classifica, a breve il commento.

Classifica finale test Bahrain Day 2

16:58 – Vanno di nuovo in pista Bottas, Gasly e Stroll. Aggiornamento da ‘Sky’, Bottas ha ottenuto la migliore prestazione con la C5. Comunque più tardi arriverà il post della Pirelli che chiarirà la situazione.

16:58 – Circuito in perfette condizioni semaforo verde.

16:55 – Simulazione di bandiera rossa!

16:53 Stroll conquista la terza posizione: 1’30”460 con le C4

16:52 – Ultimi minuti di sessione. Bottas in testa. Inseguono Gasly, Norris, Stroll, Giovinazzi e Leclerc. Tutti i piloti in pista a parte Giovinazzi e Latifi.

16:48 – Curioso botta e risposta tra Mercedes e Aston Martin su twitter. Mercedes chiede: “Secondo voi siamo la vettura più bella della griglia?” L’Aston Martin risponde, postando la sua AMR21: “Sì!”

Dalle mie pari si dice: ‘se la cantano e se la suonano…’

16:45Stroll non migliora, ottiene un 1’31”081 e resta in quarta posizione davanti a Giovinazzi.

16:42 – Attenzione, Stroll (Aston Martin) monta gomme C4 nuove… Cosa dobbiamo attenderci?

16:40 – Valtteri Bottas si prende la leadership dei test: 1’30”289 con gomme a mescola C4. E improvvisamente le critiche si spengono, e imporvvisamente è tutto ok….

16:37 – Leclerc fa registrare il miglior T1, si migliora nel T2 e nel T3, ma resta sesto: 1’30”903.

16:35 108 giri la somma del lavoro svolto da Bottas e Hamilton. Mercedes in tripla cifra.

16:34 – Non è un loop ve lo giuro… Leclerc è uscito con gomme C4 nuove.

16:31 – Per la prima volta in questi giorni vediamo una Mercedes che si fa prendere da una vena d’orgoglio. Secondo Valtteri Bottas: 1’30”460 con le C4. Ma ci sarà tempo per mostrare tutto il potenziale…

16:30 – E’ calata la notte a Sakhir, le luci si sono accese. Ultimi 30 minuti di questa sessione pomeridiana.

Classifica test Bahrain 2021 Day 2, ore 16:30

16:28 – Si sta instillando una lotta tra Leclerc e Bottas. Valtteri monta di nuovo le C4. Per molti piloti questa sarà l’ultima opportunità di guidare in queste condizioni di pista prima delle qualifiche che si terranno tra due settimane. Quindi giusto approfittarne per prendere un po’ le misure.

16:27 – Quarto tempo per Charles Leclerc davanti a Valtteri Bottas utilizzando le C4: 1’31”135

16:24 – Leclerc ci riprova? C4 nuove per lui…

16:22 – 1’30”852 per Gasly che non migliora il proprio best.

16:21 – Quarto tempo per Valtteri Bottas: 1’31”172

16:20 – Anche Bottas ha un treno di C4 nuove, vedremo stavolta come deciderà di utilizzarlo

16:19 – Gasly non si accontenta. Montato un ulteriore set di mescola C4 nuova.

16:15 – Dopo un momento di tanta intensità adesso un po’ di quiete: sul tracciato troviamo Leclerc con gomme usate, Perez con C2, Stroll con C3 nuove, con Latifi e Schumacher su un long run.

Immagine
Intanto, Perez ha ripreso a girare montando un cofano motore nuovo di zecca.

16:13 – In vetta Pierre Gasly con l’AlphaTauri: 1’30”413 con mescola C4.

16:12 – In pista Sergio Perez con mescola dura C2.

16:11 – 1’31”897 per Charles Leclerc. Si posiziona alle spalle di Valtteri Bottas in quinta piazza.

16:10 – Non buono il primo giro di Bottas su C4: 1’31”633, si nasconde la Mercedes.

16:09Giovinazzi si migliora ma resta secondo: 1’30”760

16:07 – Si allinea anche Leclerc. Gomma rossa scelta da tanti driver. Un po’ di sana e buona simulazione di qualifica.

16:06 – In pista adesso anche Antonio Giovinazzi e Valtteri Bottas con un treno di C4 nuove.

16:03 Lando Norris monta un treno supplementare di C4 nuove ed ottiene il miglior riferimento di questi test: 1’30”586!

Battuto il crono realizzato ieri da Max Verstappen con mescola C3: 1’30”674. Nella giornata di ieri Norris aveva ottenuto un ottimo 1’30”889 senza utilizzare la rossa, sempre con la C3.

16:00 – Inizia l’ultima ora di questa seconda giornata di test. La classifica!

Test Bahrain 2021 Day 2, ore 16:00

15:53 – Bottas: quarto tempo in 1’31”392. Leclerc autore di un lungo, fa 1’32”009. Parità di gomma per loro.

15:52Lando Norris con C4 fa 1’30”897 e migliora la sua terza posizione. McLaren, AlphaTauri e Alfa Romeo fanno tempi simili a parità di gomma.

15:51 – Stessa scelta anche per Bottas che utilizza però la C3 test.

15:51Charles Leclerc torna in pista con gomma C3 nuova.

15:49 – Tempo battuto dall’AlphaTauri di Pierre Gasly che con gomme nuove ha la meglio dell’italiano per soli 56 millesimi: 1’30”825

15:49Giovinazzi in testa con C4 nuove: 1’30”881!

15:46Gomme C4 nuove anche per Pierre Gasly che poco fa è riuscito ad insediarsi in terza posizione. Giovinazzi intanto aveva migliorato la propria prestazione portandosi a meno di un decimo dal miglior tempo di Lando Norris.

15:45 – Semaforo verde in fondo alla pit lane. Pista pulita. Si lancia Antonio Giovinazzi con gomma C4.

15:41 La causa è la Red Bull di Sergio Perez. Mentre il messiicano era in procinto di superare la Williams di Nicholas Latifi sul rettifilo del traguardo, si stacca il cofano motore dalla RB16B andando in mille pezzi e inondando la pista di frammenti.

Immagine
La Red Bull di Sergio Perez perde il cofano motore in fase di sorpasso

15:40 – Bandiera rossa in pista! La terza di giornata se consideriamo la simulazione effettuata verso l’ora di pranzo.

15:37 – Calma piatta per quanto riguarda Ferrari e Mercedes. In pista troviamo Perez, Alonso, Latifi, Stroll e Mick Schumacher.

15:30 – Comunque non so se state seguendo anche ‘Sky Sport‘, mi unisco al discorso che stavano portando avanti prima. Difficile considerare l’1’37” alto un passo gara così pessimo se si tiene conto che qui in Bahrain lo scorso anno Charles Leclerc aveva iniziato la propria gara girando proprio in 1’37”basso (foto sotto). Non consideriamo i primi giri che sono stati condizionati dal crash di Romain Grosjean contro le barriere. Credo che i tempi a cui stiamo assistendo in questi giorni a livello di passo gara non siano molto discostanti, visto e considerato anche che i nuovi regolamenti aerodinamici potrebbero aver ridotto il livello delle performance delle monoposto.

Passo gara Charles Leclerc, Gp del Bahrain 2020

Detto questo c’è da considerare anche che le squadre si nascondono e non mostrano la loro totale forza durante i test… Non conosceremo l’esatto potenziale delle vetture fino al primo weekend di gara.

15:21 – La Ferrari abbatte ampiamente il muro dei 100 giri: con i 51 di Leclerc e i 56 di Sainz fanno 107 totali.

15:17 – Intanto che attendiamo i botti finali di sessione, vi proproniamo una sana lettura: “Rosso relativo“. L’opinione del nostro Mariano Froldi in merito alla colorazione scelta dalla Ferrari per la SF21 (leggi qui).

Ferrari SF21, stagione 2021

15:11 – Bottas invece su pneumatici C2 si porta in 10° posizione: 1’32”895

15:08Norris si prende la leadership montando gomme C4: 1’31”239.

Giovinazzi a parità di mescola non si ferma molto lontano dall’inglese: 1’31”533 per l’italiano.

15:08 – Squillo di Norris e Giovinazzi: cambia la classifica!

15:07 – Dopo una buona mezz’ora, se non vado errato, trascorsa ai box, si rivede Valtteri Bottas. Gomme C2 nuove per il finnico.

15:01 – Oltrepassata anche la metà della sessione del pomeriggio. Questa la classifica attuale.

Classifica e giri percorsi alle 15:01 della seconda giornata di test

14:55 – Poche vetture al momento in pista quando ci avviciniamo alla seconda ora di attività pomeridiana. Sul circuito si sentono risuonare i motori della sola Williams di Latifi, dell’AlphaTauri di Gasly e della Ferrari di Leclerc.

14:50 – Mescole C3: 1’34”492. Lando Norris si pone in 13° posizione.

14:48Mick Schumacher si migliora con gomma a mescola C4: 1’32”883. 7° posizione davanti alla Ferrari di Carlos Sainz Jr.

14:45 – Pochi istanti fa, Lewis Hamilton, dopo esser stato al volante della Mercedes W12 nel corso del mattino, ha potuto rilasciare le sue prime considerazioni sulle sensazioni provate in pista: Mi sono sentito molto meglio oggi rispetto a ieri. La pista era in condizioni migliori, la guida è andata bene ed anche il bilanciamento (punto debole enunciato da Wolff) mi è sembrato andare un pochino meglio. Dobbiamo ancora verificare il tutto e lavorare di più sul set up. Se la ritengo una situazione preoccupante/deludente per la Mercedes? Abbiamo raccolto molti meno giri rispetto ai nostri rivali. Noi cercheremo di tenere la testa bassa e fare il nostro lavoro“.

Immagine
Lewis Hamilton, Mercedes W12

14:38 – Tempi a parte, procede bene l’attività pomeridiana della Ferrari che tra Charles e Sainz ha raggiunto quota 90 tornate percorse. Fanno meglio soltanto l‘Alfa Romeo di Giovinazzi con 93 giri e la Haas che grazie all’impegno profuso da Mazepin e Schumacher si è spinta già oltre le 100 tornate, 102 per la precisione. Comunque tutte e tre sospinte dallo stesso motore.

14:31 – Nel frattempo, Leclerc, impegnato sempre in un long run ma su C3, gira costantemente sempre sul piede dell’1’37”medio-alto. Il monegasco milita sempre in 14° posizione.

14:24 – Intervenuto a microfoni di ‘Sky Sport F1‘ il team principal della Mercedes, Toto Wolff ha rilasciato un commento in merito all’andamento di questa prima giornata e mezzo di test, tra rallentamenti e qualche problema d’affidabilità di troppo. Le noie al cambio lamentate da Vettel (Aston Martin) hanno avuto un’altra origine rispetto quelle legate allo stop di Bottas: Una partenza orribile per noi quest’anno. Non siamo veloci, abbiamo problemi di affidabilità. Questo però ci permetterà di dimostrare una volta di più la nostra caparbietà e la nostra capacità di lavorare e spingere. Problemi al cambio anche per Vettel un allarme? Sì. Ma sono due cose diverse. Non abbiamo modificato il design del cambio e abbiamo visto due problemi. Questo è indubbiamente un allarme. Rappresenta un problema non solo per il rischio di non finire la gara, ma anche per le possibili penalità.

“Nervosi?” Domanda inevitabile visto il comportamento tenuto da Lewis Hamilton nel momento del suo rientro ai box a seguito del testacoda mattutino. “No. Né io né Lewis” ha chiosato Wolff. “Ma dobbiamo capire. Ci sono tante cose che non funzionano. Il bilanciamento della macchina mi sembra il problema più grande. La Red Bull è partita come partivamo noi gli altri anni, hanno fatto una partenza ‘alla Mercedes’. Ieri loro sono andati più veloci di noi. Oltre alla Red Bull non mi ha sorpreso nessun altro… Si sono nascosti tutti”.

Immagine
Mercedes W12, Lewis Hamilton, Test Bahrain 2021 Day 2, testacoda che ha provocato la bandiera rossa al mattino

14:15 – Miglioramento per Antonio Giovinazzi con mescole C3: 4° tempo in 1’32”486.

14:10 – Solo quattro vetture in pista: Fernando Alonso, uscito da poco con le C2, Sergio Perez su C3, Bottas su C2 e Gasly su C2. Mentre scrivo fa capolino fuori dai box anche Giovinazzi con le C3.

14:051’33”398. Migliora il proprio riferimento cronometrico Mick Schumacher. Tempo che pone la sua Haas in nona posizione davanti ad Hamilton.

14:03 – Torna in pista anche Lando Norris (McLaren). Il britannico nonostante non abbia ancora un giro cronometrato ha comunque già svolto degli out/in lap portando avanti il programma della squadra.

14:00 – Trascorsa un’ora! Procediamo con il solito aggiornamento tempi e giri percorsi.

Classifica Test Bahrain Day 2 ore 14:00

13:591’36”106 per Valtteri Bottas (Mercedes) su mescola C2. Tempo che lo pone in 12° posizione davanti a Leclerc.

13:57 – Intanto, la Mercedes pubblica un post dove ci fa vedere le nuove colorazioni scelte dai piloti per i caschi che utilizzeranno nel corso di questa stagione.

13:56 – Finalmente dopo quasi un’ora dall’inizio dell’attività pomeridiana si vede in pista Valtteri Bottas!

13:52 – Seguiamo il confronto Leclerc-Perez. 1’38”4 per Charles, 1’38”8 per Checo. Parità di mescola, stesso numero di giri per quanto riguarda la lunghezza dello stint, anche se non possiamo essere a conoscenza dell’anzianità complessiva della gomma.

13:48 – Anche Perez (Red Bull) sta svolgendo più o meno lo stesso lavoro del monegasco. Per lui il ritmo si attesta sull’1’37”medio.

13:46 – Leclerc si trova attualmente impegnato in un long run. 7 giri completati in questo stint su mescola C2. Piede dell’1’38”. Molto alto.

13:40 – Quaranta minuti trascorsi e udite udite non si vede ancora la Mercedes. Dopo una mattinata in cui Hamilton ha anche causato una bandiera rossa, la casa di Stoccarda non è riuscita ancora a far iniziare a Valtteri Bottas il proprio pomeriggio. I campioni in carica sembrano che se la stiano un po’ prendendo comoda…

13:35 – Dopo una breve pausa, si rivede in pista Charles Leclerc che va a fare compagnia ad Alonso e Perez.

13:30 – Poca attività in pista, dunque non ci resta che ingannare il tempo con una succulenta analisi (leggi qui) riguardante fondo e diffusore della nuova Red Bull RB16B.

Red Bull RB16B
Fondo Red Bull RB16B

13:26 Charles Leclerc in conferenza stampa ha rilasciato un ulteriore pensiero in merito alle sensazioni avute ieri all’interno della SF21: “Per ora stiamo riscontrando una buona correlazione tra pista e fabbrica, ma è presto per dire dove saremo dopo appena una sola giornata di test e nelle condizioni in cui abbiamo girato ieri. Carlos? Non c’è un numero uno o due, lo ha detto anche Binotto. Con Carlos mi trovo bene, le nostre sensazioni sono simili, quindi cercheremo di spingere lo sviluppo nella stessa direzione“.

Intanto questa una foto del monegasco sceso da poco in pista sulla SF21 per svolgere l’attività del pomeriggio.

Immagine
Charles Leclerc, Scuderia Ferrari SF21, Test Bahrain 2021 Day 2

13:20 – Primi giri cronometrati per le new entry di giornata: Schumacher si mette in nona piazza con il tempo di 1’35”463, seguono Giovinazzi in 1’35”693, Stroll in 1’36”055, Leclerc in 1’36”875 e Gasly (14° alle spalle di Vettel) in 1’40”319.

13:12 – On track anche Mick Schumacher (Haas) e Antonio Giovinazzi (Alfa Romeo).

13:10 – Il primo a scendere in pista è Charles Leclerc sulla Ferrari SF21. Seguono poi Gasly (AlphaTauri) e Lance Stroll (Aston Martin).

13:09 – Ancora silenzio in Bahrain. Nonostante l’intensità del vento sia via via andata ad aumentare sulla falsariga di quanto visto ieri, la pista attualmente versa in buone condizioni. I team però non hanno ancora intenzione di riprendere l’attività. Forse la pausa pranzo è durata un po’ di più oggi.

13:05 – Questa la classifica con la quale ci eravamo lasciati al mattino!

Immagine
Classifica test Bahrain 2021, mattino day 2

13:04 – Semaforo verde da 4 minuti, ma tutte le vetture sono rimaste ai box.

13:02 – Andiamo subito a fare un aggiornamento meteo: il vento è di nuovo aumentato, intensità attuale 5,4 m/s, temperatura asfalto 35°C, ambiente 24°C, umidità 27%.

13:00 – Bandiera verde! Inizia la sessione pomeridiana a Sakhir!


Autore: Marco Sassara – @marcofunoat

Foto: Formula Uno – Bahrain – Mercedes – Red Bull – Ferrari – Aston Martin – McLaren – AlphaTauri – Alpine – Alfa Romeo – Haas – Williams

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

3,584FansLike
1,032FollowersFollow
5,930FollowersFollow

Meteo Prossimo GP

Montréal
cielo coperto
21.7 ° C
22.9 °
20.6 °
69 %
1.8kmh
95 %
Mer
23 °
Gio
25 °
Ven
20 °
Sab
22 °
Dom
24 °
- Advertisement -

Latest Articles

- Advertisement -
Change privacy settings