Alonso è il motore di Alpine

Alonso è il motore di Alpine


Alonso non è tipo da accontentarsi. Lavoratore indefesso e professionista esigente, l’asturiano è sempre pronto a mettersi in gioco e a offrire la propria esperienza. Fernando ha il potere di catalizzare l’attenzione di chi gli sta attorno grazie a un magnetismo perentorio e a una risolutezza mai compiacente. A volte severo, spesso critico, sa cosa vuole e come ottenerlo. Suggerisce, indirizza, analizza. Si spende molto per le cause in cui crede, occhi puntati verso l’ideologia, ma piedi ben piantati a terra. Perché lo spagnolo resta essenzialmente un razionale.

Razionalità e rigore che Alonso mette a servizio di Alpine, senza scadere nelle lusinghe di facili proclami, ma puntando a costruire, mattone dopo mattone, la base per i successi del domani. Il 2021 come un ponte, una terra di mezzo, tra il passato fosco e un futuro che si preannuncia brillante. Fernando non ha l’attitudine da cicala, non sperpera elogi e dosa gli entusiasmi, consapevole che la stagione in corso rappresenta una sorta di anno zero, un punto dal quale partire, non necessariamente a spron battuto. Metodo, impegno e pazienza. Nando fa sua l’arte dei piccoli passi dopo il passo falso della fallimentare avventura in McLaren. E scommette su un gradito ritorno a casa, che si rivela una sorta di nuovo inizio.

Alonso
Alonso impegnato nei test Pirelli in Bahrain con le gomme prototipo 2022

Alonso non è un figliol prodigo. La scelta di Alpine rappresenta una decisione matura e consapevole in cui cuore e nostalgia rivestono solo una minima parte di rilevanza. Fernando cerca un mezzo, una possibilità, un’occasione. Il resto è retorica, sono frasi e sentenze ricamate dall’ago dei giornalisti, domande che sottintendono risposte scontate, atte a portare avanti una narrazione più carezzevole. Invece Nando preferisce i pugni alle carezze, e non ha il timore di sferrarli, sia in pista sia sotto forma di dichiarazioni taglienti. Suggerisce, propone, esige. Trascinatore e motivatore al tempo stesso, si rivela un acquisto dal valore inestimabile per Alpine. Ne è convinto Davide Brivio, che definisce la presenza di Alonso assai stimolante per il team.

Fernando è molto esperto, non è un ragazzino. Ha esperienza, idee e pensieri. Ha un grande talento e sa essere molto esigente con se stesso: penso che sarà un bene per la squadra lavorare con un pilota di successo. Quando i migliori entrano a far parte di un team si crea una certa pressione sullo staff. C’è pressione perché sei chiamato a realizzarti e a offrire un buon pacchetto che possa permettere al pilota di esprimere il proprio talento. Il loro arrivo è molto positivo per la squadra, stimola tutti a spingere di più.”

Il team manager di Alpine è quindi particolarmente soddisfatto dall’arrivo di Alonso ed è convinto che il campione spagnolo possa aiutare il team a compiere il salto di qualità necessario per inserirsi tra i grandi. I test e la gara d’esordio, in verità, hanno rivelato una monoposto ancora da sgrezzare, capace di piccoli guizzi, ma tutto sommato ancora troppo acerba. Fernando ha saputo mettersi in luce grazie all’esperienza e a un’ottima qualifica, frutto di talento e ispirazione. La partenza ideale per dare la carica al progetto, che ancora prevede fasi di sviluppo, con importanti aggiornamenti previsti per l’appuntamento di Imola.

Alonso
Alonso

L’obiettivo è quello di mantenere lo slancio iniziale. Ci sono stati risultati incoraggianti, ora dobbiamo continuare così. Siamo abbastanza soddisfatti del lavoro fatto quest’inverno. A Enstone e a Viry si è lavorato bene. Continueremo con lo sviluppo, per vedere dove migliorare ulteriormente la macchina nelle aree in cui è possibile farlo. Vogliamo rimanere in lotta e arrivare alle gare con la volontà di combattere.”

Brivio guarda il bicchiere mezzo pieno, assicurando ulteriori miglioramenti e promettendo di dare battaglia. Per ora al centro del gruppo, dove la lotta sembra essersi fatta molto serrata, ma con la seria intenzione di puntare verso l’alto già nel 2022. Alonso ha accettato di buon grado di sposare il progetto nonostante la consapevolezza di trovarsi al cospetto di un anno di transizione. Ma in fondo Fernando si diverte anche così, a sgomitare e a battagliare nel mezzo, fiero di mostrare la sua luce, appagato da un agognato ritorno. Una serie di esercizi di stile con cui deliziarci in attesa del prossimo, mirabile, capolavoro.


Foto: Alpine – Suzuki

Autore: Veronica Vesco – @VeronicagVesco

Veronica Vesco
Il candore di un foglio bianco che m'invita alla scrittura. Il fragore di una monoposto rossa che accende la mia natura. Due colori tratteggiano il mio profilo fin dall'infanzia. Due colori capaci di accompagnarmi nel tempo, assumendo molteplici tonalità, sfumate dagli eventi della vita. Da una penna a una tastiera. Da un'auto a pedali agli autodromi. Da una laurea in Lettere al primo libro. Sempre nel segno di una Ferrari. Sempre con il sogno di cavalcare le mie passioni.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

3,584FansLike
1,032FollowersFollow
5,929FollowersFollow

Meteo Prossimo GP

Montréal
cielo sereno
16.3 ° C
17.5 °
13.1 °
69 %
3.6kmh
0 %
Ven
18 °
Sab
22 °
Dom
24 °
Lun
26 °
Mar
21 °
- Advertisement -

Latest Articles

- Advertisement -
Change privacy settings