Leclerc: “Dobbiamo capire cosa ha reso l’Aston Martin così forte”

Leclerc: “Dobbiamo capire cosa ha reso l’Aston Martin così forte”


Dopo aver conquistato la pole position al sabato, Charles Leclerc era il primo a voler ottenere qualcosa di più dalla gara di domenica. Purtroppo, nonostante tutto il suo impegno, il quarto posto è stato il miglior risultato possibile. Smaltita la delusione e tornato ad avere una visione più ampia dei valori emersi dal Gp d’Azerbaijan, il monegasco non ha potuto fare a meno di manifestare il suo stupore nei confronti delle prestazioni di cui una squadra si è in particolar modo distinta nel corso dell’impegno domenicale.

Leclerc: “Dobbiamo capire cosa ha reso l’Aston Martin così forte”
Charles Leclerc visibilmente rammaricato per l’esito del Gp (Azerbaijan 2021)

“Penso che le maggiori sorprese oggi siano arrivate dall’Aston Martin ha esordito Leclerc secondo quanto riportato da ‘RaceFans.net’. Stavano volando e questo onestamente non ce lo aspettavamo. Quindi dobbiamo capire cosa gli ha permesso di fare così bene in gara. Hanno davvero fatto qualcosa di straordinario. Effettivamente, dopo un weekend trascorso in sordina, sempre al di fuori dalla top-ten con entrambe le vetture (FP1, FP2, FP3 e qualifica), le bontà della AMR21 sono venute tutte fuori nel corso della gara. Chiaro segno di come il team abbia lavorato nei precedenti giorni più in vista della sessione domenicale che non sulla prestazione pura nel giro secco.

Strategia che ha premiato la squadra con uno straordinario secondo posto ottenuto da Sebastian Vettel. Prestazione per la quale il suo ormai ex compagno di squadra in Ferrari si è così congratulato: Sono molto contento per Seb e per il suo primo podio con l’Aston Martin, se lo merita”. Peccato per Stroll. Il canadese stava certamente facendo una bella gara. Al momento della ‘foratura’ della posteriore sinistra, avvenuta nel corso del 30° giro, ricopriva la quarta posizione, e nonostante avrebbe dovuto prima o poi fermarsi per effettuare il pit stop, il tempo della sosta lo poneva virtualmente all’interno della top-ten e quindi con possibilità concrete di ottenere anche lui buoni punti per il team.

Leclerc: “Dobbiamo capire cosa ha reso l’Aston Martin così forte”
Sebastian Vettel, Aston Martin AMR21, conclude in seconda posizione il Gp d’Azerbaijan 2021

Tornando a Leclerc, dopo esseri complimentato con Seb, non manca un riferimento anche al risultato ottenuto da Gasly, da cui trae spunto per commentare gli ultimi giri del Gp: “Sono anche molto felice per Pierre. Abbiamo avuto una bella lotta nel finale. Siamo stati molto vicini. Ho rischiato il giusto. Alle mie spalle avevo Lando, il nostro principale concorrente nel campionato costruttori e non volevo vanificare quanto fatto sino a quel momento. Guardando alla classifica, possiamo dire di aver sostenuto una buona gara”.

Chiamato a soffermarsi sulla parte iniziale del Gp e del modo in cui ha perso la leadership, Charles ha affermato: “C’era un pezzo di legno proprio al centro di curva 15. Ho perso un bel po’ di tempo lì. Ho dovuto tagliare la pista per evitarlo ed ero un po’ preoccupato di non essere riuscito a guadagnare un po’ dello spazio necessario per difendermi dall’attacco che Lewis avrebbe portato in rettilineo. Quest’episodio mi ha rallentato a sufficienza da farmi superare. Da quel momento in poi è stato abbastanza difficile. Ho faticato a tenere il ritmo della Mercedes dovendo girare nella sua aria sporca e una volta perso il DRS, anche Verstappen h potuto facilmente superarmi”.

Leclerc: “Dobbiamo capire cosa ha reso l’Aston Martin così forte”
Charles Leclerc, Ferrari, Azerbaijan 2021

A quel punto sono entrato in una sorta di circolo vizioso: dietro avevo delle macchine con un ritmo un po’ più forte del mio e questo ha compromesso tutta la mia prima parte di gara. Nei giri successivi ho recuperato un po’ di velocità, ma eravamo nella finestra del pit stop e ci siamo fermati per montare le Hard. In ogni caso, però, non c’è stato nulla di inaspettato. Sapevamo che Mercedes e Red Bull avevano un passo migliore del nostro” ha chiosato infine Leclerc.

Dopo aver disputato un weekend sulla carta più complicato di quello che può essere definito lo standard stagionale, la Ferrari si avvia verso la Francia (18-20 giungo) con cauto ottimismo. I tratti rettilinei e le curve veloci del Paul Ricard per ora non sembrano impensierire la squadra, con Sainz che al termine della gara ha affermato: “Sono sicuro che torneremo più forti fin dalla Francia. Gp che aprirà al triple-header che si concluderà con la doppietta austriaca il weekend del 2-4 luglio. I tifosi della Ferrari non si augurano altro.


Autore: Marco Sassara – @marcofunoat

Foto: Formula Uno – Ferrari – Aston Martin

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

3,584FansLike
1,032FollowersFollow
3,804FollowersFollow

Meteo Prossimo GP

Le Castellet
poche nuvole
20.4 ° C
22.1 °
19.2 °
91 %
1.6kmh
14 %
Lun
26 °
Mar
26 °
Mer
26 °
Gio
25 °
Ven
26 °
- Advertisement -

Latest Articles

- Advertisement -