GP Inghilterra 2021 – Analisi statistica


Il fine settimana britannico ha ripercorso la storia della F1, ma l’ha anche rivoluzionata. Da un lato la Ferrari ha festeggiato il 70° anniversario della propria prima vittoria nella categoria, ottenuta con José Froilan Gonzalez nel 1951, a bordo della 375 F1 del 1951. Dall’altro il campionato ha sperimentato per la prima volta la doppia corsa in un week-end di gara, una delle quali valevole come qualifica per la determinazione della griglia di partenza. Ma vediamo quali sono gli altri numeri che hanno caratterizzato l’evento di Silverstone.

Partendo dalla qualifica del venerdì, quella tradizionale che per la prima volta ha decretato la griglia di partenza della gara sprint, ha visto il miglior tempo di Lewis Hamilton. L’inglese ha così conquistato il miglior tempo del Q3 per la 102esima volta, ma come accaduto al GP di Spagna 2012, non gli è stata utile per partire davanti a tutti in gara.

L’altra statistica del venerdì riguarda sempre un pilota Mercedes AMG F1, anche se solo dell’academy, ovvero George Russell che per la seconda volta consecutiva ha ottenuto il pass per entrare nel Q3. A fine sessione l’inglese ha registrato l’ottavo miglior tempo che è il secondo miglior risultato in carriera, dopo la prima fila conquistata col costruttore tedesco. Per la Williams è la prima doppia qualificazione in Q3 di fila dal 2017 quando Felipe Massa ne ottenne cinque dal GP del Giappone a quello di Abu Dhabi.

F1
Max Verstappen, Red Bull RB16B

Nella prima storica Sprint Qualyfing è stato invece Max Verstappen a tagliare per il traguardo. Una “vittoria” che gli è valsa la quarta pole position consecutiva, nonché l’ottava della sua carriera. Per Red Bull questa è la prima volta che un suo pilota ne ottiene così tante in fila dal 2011, quando Sebastian Vettel ne archiviò cinque dal GP d’Ungheria a quello del Giappone. Con questo risultato dell’olandese si interrompe a otto il numero di pole consecutive della Mercedes al GP di Gran Bretagna.

Rispetto alle qualifiche del venerdì, solo quattro piloti hanno mantenuto la propria posizione ottenuta con il giro secco: Valtteri Bottas, Charles Leclerc, Pierre Gasly e Yuki Tsuonda. Al netto della penalizzazione inflitta a George Russell, solo il finlandese, il monegasco e il giapponese hanno conservato la propria piazzola di partenza.

Nei 17 giri della gara sprint di F1, i piloti che hanno ottenuto più posizioni sono Fernando Alonso e Kimi Raikkonen con quattro posti guadagnati rispettivamente, mentre è Sergio Pérez quello che ne ha perse di più: ben 15. Se invece considerassimo solo i piloti al traguardo, solo Carlos Sainz ha perso due posizioni.

F1
Lewis Hamilton, festeggia la vittoria nel Gran Premio di Gran Bretagna edizione 2021

Passando alla corsa domenicale, Lewis Hamilton ha colto il 99° successo in carriera, sorpassando Charles Leclerc a due giri e mezzo dal termine. Il pilota britannico ha messo fine a un digiuno di vittorie che durava da cinque gare: il secondo più lungo da quando è iniziata l’era ibrida.

Il monegasco si è dovuto quindi accontentare del secondo posto che lo riporta su un podio di F1 per la prima volta dal GP di Gran Bretagna della passata stagione, quando chiuse in terza posizione. Il #16 della Ferrari ha mancato la sua terza vittoria in carriera per poco più di una decina di chilometri.

F1
Charles Leclerc al comando del Gran Premio della Gran Bretagna 2021

E proprio in merito alla distanza, Leclerc ha completato 49 dei 52 giri in testa alla gara, per un totale di 289 chilometri. Per lui è il record di distanza gara trascorsa davanti a tutti, battendo il precedente record di 266 km registrati al GP del Belgio 2019. In merito alla Ferrari, questa è la prima gara in cui ha comandato la corsa per più di un giro (come avvenuto in Azerbaijan, ndr) dal Gran Premio del Messico 2019.

Valtteri Bottas ha tagliato il traguardo in terza posizione, raggiungendo il podio per la 62esima volta nel sua carriera di F1. Un numero che lo porta ad eguagliare il numero di top-3 di David Coulthard. Ora il finlandese si trova solo a sei lunghezze da Rubens Barrichello che è il pilota con più podi in Formula 1 senza mai aver conquistato un mondiale.

Sempre a riguardo del #77 della Mercedes, con il punto della F1 Sprint e i 15 della gara di ieri, ha superato Nico Rosberg nella classifica dei punti di tutti i tempi, trovandosi ora al quinto posto.

F1
le McLaren di Lando Norris e Daniel Ricciardo durante il Gran Premio di Gran Bretagna edizione 2021

Quarta piazza per Lando Norris che continua ininterrottamente a conquistare punti da 15 gare in fila. Con questo risultato batte quindi il record di Fernando Alonso di maggior numero di gare consecutive a punti per un pilota McLaren, registrato nel 2007 con 14 corse. Restando nella casa del costruttore inglese, bisogna poi segnalare il quinto posto di Daniel Ricciardo che è il miglior risultato ottenuto da quando è giunto alla corte di Woking.

Non si tratta di un miglior piazzamento, ma di un buon risultato quello di Yuki Tsunoda che per la prima volta in carriera ha battuto Pierre Gasly, in gara, con entrambi i piloti al traguardo.

Da segnalare poi due curiosità. La prima riguarda Kimi Raikkonen che è diventato il primo pilota della storia della F1 a correre per 20 volte sullo stesso tracciato: Silverstone. La seconda invece interessa il giro veloce che per la seconda volta in stagione è stato conquistato da un pilota che ha terminato la gara fuori dalla top-10. Questo porta Sergio Pérez ad essere il quarto pilota a non conquistare punti con il giro veloce, da quando è stato istituita nuovamente la regola.


F1-Autore: Marco Colletta – @MarcoColletta

F1-Foto: Red BullMercedesFerrari

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

3,584FansLike
1,032FollowersFollow
3,871FollowersFollow

Meteo Prossimo GP

Budapest
cielo sereno
26.6 ° C
26.7 °
25.5 °
55 %
3.1kmh
0 %
Sab
27 °
Dom
36 °
Lun
27 °
Mar
30 °
Mer
30 °
- Advertisement -

Latest Articles

- Advertisement -