Gp Russia 2021-Sainz: “Volevo essere aggressivo e rischiare”

La gara dello spagnolo è solida, consistente. Sainz scatta subito bene al via del Gp di F1, il 15° stagionale al volante della SF21. Riesce a metterersi in scia a Lando Norris (McLaren) portando a termine il sorpasso alla seconda curva. Purtroppo i problemi di graining all’anteriore dei quali il madrileno si preoccupava tanto nei giorni scorsi verrranno fuori molto presto (Medie le gomme utilizzate per il primo stint). Al 14° giro Norris potrà compiere facilmente il sorpasso. Sainz tenterà un undercut montando le Hard, ma la McLaren è veloce e per il portacolori Ferrari sarà impossibile provare a riprendersi la posizione.

Poco prima che venisse a piovere Carlos era comunque terzo alle spalle di Norris e Hamilton e si stava preparando a resistere agli attacchi di Perez (Red Bull) in quarta posizione. Poi arriva la pioggia. Le mescole Hard vanno in difficoltà e sembra che la gara dello spagnolo potesse essere compromessa a quel punto. Nonostante le posizioni perse Sainz e il muretto restano lucidi e decidendo di montare le Intermedie al 49° passaggio riusciranno ad ottenere un ottimo piazzamento sul terzo gradino del podio.

F1
Carlos Sainz festeggia il podio ottenuto nel Gp di Russia 2021 con il team Ferrari

Sono partito beneha affermato Sainz commentando l’incredibile partenza. “Quella era la priorità. Non volevo perdere posizioni, tutti quelli all’esterno hanno avuto uno spunto leggermente migliore avendo un po’ più grip. Sono riuscito a tenere il musetto al fianco di Russell per prendere la scia di Norris. Abbiamo lottato ruota a ruota con George fino a che sono stato io a tenere la scia. Sono arrivato a pari con lui e ho fatto la staccata pensando ‘adesso o mai più’. Non so quando tornerò ad avere questa opportunità. Oggi volevo essere aggressivo e rischiare in partenza. È andato tutto bene.”

Poi purtroppo ho avuto graining e da li la gara si è messa male. Ho iniziato a soffrire. Siamo dovuti rientrare presto per mettere le Hard. La pioggia è arrivata nel momento peggiore possibile, perché le gomme Hard erano a fine vita. L’ultima chiamata è arrivata al momento giusto e siamo riusciti a recuperare il terzo posto. Complessivamente una gara molto positiva la nostra”.

F1
Carlos Sainz (Scuderia Ferrrari) in testa alla gara davanti a Lando Norris (McLaren), Gp Russia 2021

“Prima che venisse a piovere eravamo relativamente tranquilli. Eravamo terzi e vedevo che potevo restare davanti a Perez fino a fine gara. Avevamo un buon ritmo su gomma Hard.” Ha analizzato ulteriormente Sainz ai microfoni di ‘Sky Sport F1‘. “A cinque giri appena dalla fine ha cominciato a piovere molto nel primo e secondo settore e tutti quelli che avevano le dure, come Lando, Lewis e me hanno perso tantissimo grip.

Chi era sulla Media invece è riuscito a tenere le mescole maggiormente in temperatura e ad ottenere più grip. Così hanno iniziato a sorpassarci. Da lì abbiamo fatto la chiamata perfetta e siamo finiti di nuovo terzi. Sono contento, ma la prossima volta che sarò primo non mi piacerebbe essere superato con quella facilità”.


F1-Autore: Marco Sassara – @marcofunoat

F1-Foto: F1 – Ferrari

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

3,584FansLike
1,032FollowersFollow
4,069FollowersFollow

Meteo Prossimo GP

Istanbul
nubi sparse
21.5 ° C
23.2 °
21.5 °
56 %
6.7kmh
71 %
Sab
21 °
Dom
18 °
Lun
17 °
Mar
18 °
Mer
17 °
- Advertisement -

Latest Articles

- Advertisement -
Change privacy settings