Ricciardo in bilico: McLaren studia la pista americana

Il Gran Premio di Miami è stata una novità per la F1 ma con sé ha portato anche un volto inedito: quello di Colton Herta, pronto a prendere parte ad un test con McLaren. Il giovane americano, infatti, potrà guidare in occasione di alcune prove la vettura della scorsa stagione, andando ad affiancare Lando Norris. Che questa sia una prima prova del nuovo layout di Milton Keynes per il prossimo futuro?

F1. Ricciardo in papaya: sedile a rischio

I test vanno a vedere Herta andare a sostituire provvisoriamente Daniel Ricciardo. Le voci che girano nel paddock, però, sostengono che questo test abbia una doppia validità. Sarebbe, infatti, un’occasione per vedere il pilota di IndyCar al volante di una monoposto di Formula 1 al fianco di quello che potrebbe essere il suo futuro compagno di scuderia.

Se Herta dovesse entrare in McLaren, va da sé che uno dei due piloti attuali si ritroverebbe senza sedile. Ma perché si pensa che costui sarebbe Ricciardo?

L’australiano ha senz’altro più esperienza di Norris, un’esperienza che fra l’altro è con un top team come Red Bull. L’inglese, però, ha messo in ombra Ricciardo in maniera costante ed inizialmente inaspettata. Il talento di Daniel non è mai stato messo in discussione e viene fuori con prestazioni idilliache. Il problema, è la loro sporadicità.

F1
Daniel Ricciardo particolarmente soddisfatto dopo le qualifiche del GP di Imola 2022

In definitiva, è Norris colui su cui il team di Woking può contare per portare a casa punti vitali per avanzare nel campionato costruttori e posizioni in qualifica importanti. Uno dei motivi, inoltre, che potrebbe costare il costo all’australiano, è proprio la sua esperienza.

Da un pilota del suo calibro, diciamocelo, ci si aspettava di più. Il tempo è stato dalla sua parte, la sua carriera anche. Da qualche anno ma specialmente dal 2021, c’è anche la macchina. McLaren, infatti, dopo annate da dimenticare con Honda, è riuscita a risalire in vetta, andando ad assicurarsi nella scorsa stagione un quarto posto costruttori che profuma di vittoria.

E lo ha ottenuto soprattutto grazie alla costanza di Norris. L’analisi fra i due attuali piloti della McLaren, quindi, va a favore dell’inglese. Fra di loro, però, i due piloti sono molto affiatati, potendo anche contare fuori dalla pista su una personalità simile, affabile e scherzosa. Perché allora McLaren dovrebbe correre il rischio di rinunciare ad un fuoriclasse come Ricciardo per un rookie della categoria come Colton Herta?

F1
Herta in F1 con McLaren?

Perchè scegliere Herta

Uno dei motivi, è la giovane età. Il pilota di IndyCar, infatti, è nato nel 2000, contro il 1989 che figura sui documenti di Ricciardo. Se da un lato Herta è sprovvisto di esperienza in questa categoria, dall’altra ha tutto il tempo di imparare e può costruire un team solido con Norris non solo per il presente di McLaren ma anche – e soprattutto – per il futuro.

E può farlo portando anche un vantaggio economico. Ricciardo, infatti, nella scorsa stagione è costato al team di Woking 17 milioni di dollari. Herta, al confronto, sarebbe molto più economico e porterebbe al team una buona dose di freschezza.

F1
Daniel Ricciardo, McLaren MCL36, Gp Imola 2022

Herta in McLaren: si realizzerebbe il sogno della F1

La presenza di Colton Herta a Miami ha scatenato un milione di voci sul suo prossimo approdo in F1 con la scuderia di Woking.Il 22enne, infatti, è un ottimo pilota in IndyCar. Attualmente corre per Andretti Autosport con Curb-Agajanian ed è diventato il più giovane pilota di sempre a vincere una gara. Del resto, buon sangue non mente: Colton è figlio di Bryan, campione di IndyCar. Lui, però, ha un talento tutto suo, che spera lo porti in Formula 1.

è una mia seria ambizione – ha detto il 22enne – ci sono un sacco di cose che, sapete, quando avrò smesso di correre voglio essere in grado di dire che ho fatto. E la F1 è abbastanza in alto sulla lista di queste cose, giusto? Volevo arrivare in IndyCar, volevo arrivare alla Indy 500, e voglio ancora arrivarci ovviamente perché ancora non ci sono arrivato.”

C’è una grossa lista di diverse gare, eventi, serie di cui voglio fare parte e la F1 è decisamente più in alto nella lista di un sacco di cose”, – ha aggiunto l’americano.

Per quanto riguarda il test, Herta mantiene il massimo riserbo, non divulgando ancora la data in cui si terrà. Ha, però, rivelato che ci sarà anche un test di prova del sedile. Un test che, spera, possa essere il primo passo che lo conduca nel Circus, se non con McLaren con qualche altro team.

Voglio essere in F1 ad un certo punto nella mia carriera – ha dichiarato Herta – ed ovviamente il tempismo è essenziale in questo, quindi sarà veramente importante fare un buon lavoro nei test e speriamo che apra alcune porte.”

“Per quanto ne so adesso, – ha inoltre aggiunto – non ho un sedile di gara, non ho un contratto, quindi può succedere di tutto. Sto sperando che se questo non porta a niente con McLaren, porti la gente a parlare un po’. Magari aprirà una porta, se vado abbastanza veloce in macchina.”

F1
McLaren MCL36

Autore: silvia_giorgi5

Immagini: McLaren F1

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

3,584FansLike
1,032FollowersFollow
6,000FollowersFollow

Meteo Prossimo GP

Monza
nubi sparse
14.4 ° C
15.5 °
12.9 °
92 %
1.5kmh
75 %
Mar
23 °
Mer
17 °
Gio
19 °
Ven
17 °
Sab
12 °
- Advertisement -

Latest Articles

- Advertisement -
Change privacy settings