Gp Miami 2022/Analisi on board Fp2 Ferrari: Leclerc lavora per il T3, Sainz ancora a muro

F1 – Seconda e più probante sessione di prove libere del GP di Miami. Nella prima ora (leggi qui il report) abbiamo potuto osservare una Ferrari che si è ben comportata soprattutto nei tratti misti, laddove conta la trazione e i cambi di direzione. Le velocità di punta sono state piuttosto deficitarie rispetto alla Red Bull. Segno tangibile che la vettura continua a generare più drag e che la power unit è stata usata ad una modalità piuttosto conservativa.


Prova di partenza per Leclerc. Nessun burnout prima dello scatto che è pulito. Si chiude con una prova di pit stop il lavoro della Ferrari che può essere rinfrancata dal passo di Charles che è apparso solido. Meno sorrisi nel garage di Sainz autore dell’ennesimo errore non forzato di una stagione avviatasi molto sotto tono.

La sessione riparte quando mancano esattamente dieci minuti al termine delle operazioni. “SOC – 6“, la Rossa lascia la pit lane. ERS P1 nel giro di lancio. Inizia la simulazione breve su gomma media C3 per Leclerc.
1.34.265 (1) il tempo d’attacco per la n°16. Comunicano i riferimenti: Russell: 1.34.3, Hamilton 1.34.8.
1.34.216 (2)
1.33.934 (3)
1.38.415 (4)
Modalità Engine 3
1.33.434 (5)
Bandiera a scacchi per la vettura n°16.


Bandiera rossa a 13 minuti dal termine. La vettura di Latifi è ferma a bordo pista. Fattore che complica la possibilità di fare un long run più consistente per Leclerc.


Nel giro che vale il miglior tempo Leclerc illumina di viola i primi due settori ma paga quasi tre decimi da Hamilton nell’ultimo. E’ quello il tratto che deve migliorare e il suo ingegnere lo avvisa di ciò.

La sessione riprende quando mancano 29 minuti. Chiaramente ci concentriamo sulla Ferrari “superstite”, quella di Charles Leclerc in pista con un treno di gomme soft C4.


Leclerc chiede di poter fare un altro giro. Il permesso è accordato salvo poi ricevere comunicazione di rientrare per fare un “pit stop practice“. Motore spento per la F1-75.

Nella tornata push successiva il monegasco si concentro sul terzo settore. Nei primi due non migliora, ma illumina di verde il terzo. Proprio laddove aveva incontrato qualche problema di traiettoria in Curva 17. Non è ancora al livello della Mercedes ma il progresso c’è stato.

Passaggio ai box per Leclerc a cui viene chiesto di fare una pit start.

Fino al momento dell’impatto la sessione dello spagnolo era stata molto proficua. Il “botto”, che determina una lunga bandiera rossa, non consente a Sainz di testare la configurazione gara e soprattutto di incamerare dati su una pista nuova. Un handicap che potrebbe pesare nell’economia del weekend.


Il ritornello di questa fase è quello che investe i freni. Ad entrambi i piloti, poco prima di inviare il segnale di push si avvisa di gestire il warm up dei freni. I lunghi rettilinei, evidentemente, fanno abbassare bruscamente la temperatura dell’impianto frenante.


Nel frattempo Charles Leclerc si è calato nell’abitacolo della F1-75 n°16 e si appresta ad iniziare la sua attività. Nel giro di lancio viene avvertito della necessità di riscaldare i freni. Arrivano anche comunicazioni sul vento che soffia alle spalle nel lungo rettilineo che chiude il T2.


Dopo il primo giro Sainz, durante il cool down, fa il punto della situazione e comunica di aver sentito un posteriore un po’ leggero. Migliori le sensazioni dopo il secondo giro push per lo spagnolo

Prende subito la via della pista Carlos Sainz che effettua i rituali radio check con il suo ingegnere. Il primo run si avvia con gomme medie. Lo stesso treno con cui lo spagnolo, in FP1, ha effettuato oltre 20 giri. Lo spagnolo viene avvertito del fatto che il vento è meno intenso rispetto alla prima sessione. “Mode push” e parte il primo giro cronometrato per Sainz in cui non viene adoperato il DRS.


F1-Autore: Diego Catalano @diegocat1977

Foto: F1TV, Scuderia Ferrari

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

3,584FansLike
1,032FollowersFollow
5,441FollowersFollow

Meteo Prossimo GP

Austin
cielo coperto
25.5 ° C
26.6 °
24.2 °
79 %
4.1kmh
100 %
Ven
40 °
Sab
39 °
Dom
36 °
Lun
31 °
Mar
27 °
- Advertisement -

Latest Articles

- Advertisement -
Change privacy settings