Gp Francia 2022/Analisi on board Fp3: Ferrari soffre al posteriore

La F1 è così… tremendamente difficile da comprendere. Ne sa qualcosa Vertappen, campione del mondo in carica, ieri molto nervoso in merito al set up non ottimale della sua vettura. Al contrario, ancora una volta la storica scuderia Ferrari è parsa più pronta alla sfida. Le due F1-75 sono scese in pista con una messa a punto da subito soddisfacente, malgrado alcune regolazioni sul carico prodotto all’anteriore.

Nelle simulazioni realizzate il venerdì, sul giro secco, piccoli problemini di sottosterzo a parte, le auto modenesi hanno messo in piazza tutte le doti che sin dal Bahrain hanno caratterizzato il progetto 2022. Per quanto concerne le prove high fuel, invece, qualche grattacapo di troppo sulla gestione delle mescole si è palesato. Sotto questo aspetto, lo studio al simulatore realizzato nella notte dovrebbe aver risolto le cose.

F1
la nuova paratia adottata sulla Ferrari F1-75 per il Gran Premio di Francia edizione 2022

Come analizzato nel dettaglio attraverso uno scritto fruibile a questo link, i tecnici di Maranello si sono presentati in Francia con un importante up date. L’imbocco del fondo ha subito un restyling atto ad innalzare la spinta verticale prodotta dal corpo vettura. Inoltre, dando uno “sguardo laterale” alla monoposto, si nota una “correzione” aerodinamica (clicca qui per i dettagli) per incrementare l’effetto outwash della vettura.

L’ultima sessione di prove libere ci darà ulteriori conferme sulla bontà del lavoro svolto in GES. I ferraristi sono parsi molto carichi, consapevoli che a Le Castellet l’obbiettivo primario resta sempre il medesimo: vincere.

F1

Prendendo in esame i grafici telemetrici realizzati a margine delle Fp2, saltano alla vista un paio di concrete differenze nel confronto tra gli alfieri della rossa. Se tra curva 4 e 5 la diversa interpretazione del tratto produce un delta velocistico di 8km/h circa a favore di Sainz, il vantaggio dello spagnolo alla 11 raggiunge addirittura gli 11Km/h di gap. Tale fattore si può spiegare con la scelta di Charles su un assetto un pelo più scarico del compagno, sommato ad una tornata non proprio buona del monegasco.


F1. Gp Francia 2022/Fp3: live Ferrari F1-75

I piloti della Ferrari sono pronti a salire sulle proprie vetture. Espletati i consueti controlli alla power unit, trasmissione, impianto frenante e sistema ibrido, le monoposto italiane stanno per scendere in pista. Sainz calca l’asfalto francese con un treno di Pirelli a banda rossa. Radio check ok, si passa ora al warm up delle mescole. Mode push e si parte con il primo tentativo. Anche Charles si lancia ma con le Hard, dopo aver superato il compagno nel giro di preparazione.

Molto interessante la comparazione che il muretto box italiano ha scelto di fare nelle prime fasi montando compound differenti. Carlos chiede subito un “point 2” all’anteriore e per questo effettua un passaggio in pit lane mentre il monegasco, per il momento, mantiene la medesima configurazione. L’iberico ne approfitta per eseguire una prova di partenza utilizzando il nuovo sistema relativo alla frizione.

Il giovane talento di Monaco perde la vettura nel T3. La numero 16 parte al posteriore e va in testacoda. Per fortuna le vie di fuga molto ampie evitano contatti con le barrire. Nessun feedback da parte del pilota. Si passa quindi all’impostazione ERS 1 per godere della massima potenza prima di realizzare un ulteriore tentativo.

F1
Carlos Sainz (Scuderia Ferrari) durante il primo run delle Fp3 in Francia

Nel mentre a Sainz viene suggerito di usare il toggle destro relativo al differenziale pre mappato da curva 3 a curva 6. Il madrileño nel prende atto, fa ancora un giro e torna ai box soddisfatto. Anche Leclerc chiude il primo run. Nessuna comunicazione particolare in radio. Con 5 tornate sulle spalle, il comportamento delle Hard sulla vettura di Charles era cambiato offrendo un grip superiore.

Carlos torna in pista con un treno di Pirelli nuova a banda rossa esattamente come il suo teammate. I due ferraristi si lanciano ora uno dietro l’altro. I tentativi non sono perfetti e il bilanciamento sembra ancora lontano dalla perfezione. Nel T3, infatti, si è visto “remare” molto. Lo spagnolo sceglie di cambiare carico all’anteriore per rendere il retrotreno più stabile.

Charles si lamenta in radio per un posteriore un po’ troppo ballerino, Marcos registra il feedback e suggerisce di frenare più tardi in curva 8 oltre che migliorare l’apex della 15 usando una marcia in meno.

Effettuato il cambio di downforce sulla numero 55 l’iberico prepara con cura la tornata push. Anche per lui un paio di consigli su come frenare e gestire la trazione nel T3. Continua l’insoddisfazione del monegasco che abortisce il giro senza aver commesso errori. Monoposto molto nervosa. Paradossalmente il comportamento con le Hard era migliore. Leclerc protesta parecchio per il rendimento delle gomme e sostiene che al secondo giro di vita erano già “morte”.

Nell’ultimo intento perde nuovamente l’auto nel T3, ma questa volta con un forte controsterzo la tiene. Parte pertanto un conciliabolo con Marcos per capire cosa stia succedendo. Poi, dopo un cool down lap, prova un ulteriore tornata. Al contrario Sainz trova una buona prestazione e realizza il miglior crono per poi tornare ai box.

A pochi minuti dalla fine Charles viene richiamato in garage ma lui non è d’accordo chiedendo di restare in pista. Il muretto si oppone ma il monegasco insiste ed ottiene quello che voleva. Molto nervoso si sfoga in radio conscio che il tempo perso con le Hard ha in qualche modo inficiato negativamente.

Le due tornate successive ripercorrono i problemi riscontranti nell’ultima mezz’ora. Una vettura poco stabile al posteriore che pare perdere il controllo da un momento all’altro. Resta da capire, si spera nelle due ore che separano la fine della sessione dalla qualifica, i motivi del passo indietro prestazionale legato alla messa a punto. Se Carlos è parso più a suo agio con la F1-75, Leclerc ha faticato parecchio nei tratti medio lenti.


Autore:  Alessandro Arcari – @berrageiz 

Foto: Autori e fotoAlessandro Arcari – @berrageiz 

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

3,584FansLike
1,032FollowersFollow
5,930FollowersFollow

Meteo Prossimo GP

Montréal
cielo coperto
21.7 ° C
22.9 °
20.6 °
69 %
1.8kmh
95 %
Mer
23 °
Gio
25 °
Ven
20 °
Sab
22 °
Dom
24 °
- Advertisement -

Latest Articles

- Advertisement -
Change privacy settings