sabato, Luglio 13, 2024

Ferrari: i dettagli dell’attuale crisi tecnico-sportiva-gestionale

La crisi Ferrari con i suoi corsi e ricorsi. «Nel buio della sala correvano voci incontrollate e pazzesche. Si diceva che l’Italia stava vincendo (sull’Inghilterra ndr) per 20 a 0 e che aveva segnato anche Zoff di testa, su calcio d’angolo». Sentendo il clima caotico di questi giorni, mi è venuta in mente, quasi spontaneamente, la mitica scena del memorabile “Secondo tragico Fantozzi” (Ps: se amate il personaggio arrivate sino a Superfantozzi e non considerate il resto, ormai il genio si era spento).

E, allora, cerchiamo di condurvi nei meandri di Maranello, cerchiamo, come fossimo dei novelli Virgilio, io e il buon Arcari (che essendo genovese è tirchio quanto me carlofortino, quindi non vuole viaggiare da solo onde dividere le spese) nell’Inferno Ferrari. Perché non crederete che sia una passeggiata di salute andare lì, vero?

Ferrari è storicamente divisa in clan e fazioni, perché storicamente l’Italia è il paese dei campanili, delle contrapposizioni municipali. Questi siamo per storia e cultura, d’altronde ci siamo unificati solo nel 1861, e non cambieremo mai. O perlomeno noi non vedremo questi cambiamenti nella mentalità italiana. Mettetevi l’anima in pace.

Allora, cosa sta succedendo davvero? Ci sono “maldipancia”? Sì, e sono tanti. L’idea di partenza di Vasseur era cambiare il modo di lavorare sia in pista (e lo abbiamo visto) ma anche in “fabbrica”. Rendere più veloci le decisioni e, necessariamente, se le cose non vanno, avviare subito il confronto interno dove le responsabilità di ciascuno non possono essere coperte dietro comodi alibi. Quindi un trapianto di TP a gruppo consolidato.

Ferrari
Carlos Sainz a bordo della Ferrari SF-23 durante i test del Bahrain

I test e la prima gara hanno mostrato che il progetto elaborato dal team guidato da Binotto era problematico. Cerchiamo di usare questo eufemismo.
Purtroppo le cose non hanno funzionato. I tecnici Ferrari, abituati da molto, forse troppo tempo, a lavorare in un certo modo (ognuno poi faccia la tara se proficuamente o meno, io le idee le ho ben chiare), hanno cominciato a fare un’opposizione silenziosa, nel senso che non hanno dato concretezza alle richieste del “buon” Fred. E quindi, di frizione in frizione, dopo l’incubo della prima gara si sono create le condizioni perché alcuni si guardassero intorno, vedi Sanchez.


Ferrari: è il momento di prendere decisioni chiare

Ora, se ci pensate, non ci troviamo dunque di fronte ad un tagliatore di teste, ma di teste che non ne vogliono sapere di lavorare in un altro modo. Domanda: voi pensate che Binotto, figlio di quella mentalità, potesse cambiare qualcosa? Vi anticipo che per me e Arcari questa una domanda retorica. Dunque c’è già una sorta di aut-aut.

Vi ricordate cosa abbiamo scritto in questi giorni: a nessuno piace fare figuracce a livello planetario. Ed è ovvio che Vasseur si trovi in una situazione problematica. Se se ne vanno risorse e non riesci a sostituirle in tempo perdi un ciclo tecnico, altro che.

Versante Leclerc. Sì, è vero, il giovane talento monegasco ha chiesto rassicurazioni sulla bontà del progetto Ferrari per la campagna 2023. Come a suo tempo han fatto Verstappen, Hamilton, Schumacher, Senna e via discorrendo.

Ferrari
Charles Leclerc (Scuderia Ferrari) abbandona la sua SF-23 durante il giro 40 del Gran Premio del Bahrain edizione 2023

E’ normale, per un pilota che sa di essere un potenziale campionissimo (o se lo è già), cercare di non perdere tempo in progetti che non ti porteranno all’obiettivo grosso. La vita sportiva di un atleta, anche un pilota, non è eterna. Altro non possiamo dirvi, io e il buon Arcari, e altro non vi diremo.

Credo che però noi si possa aver contribuito a chiarire meglio il quadro d’insieme. Che è ben diverso da come molti lo stanno dipingendo. BenedettoVigna! Bè, io e Arcari per ora sospendiamo il giudizio. La vendemmia, di certo, non comincia nel migliore dei modi.


Autori: Mariano Froldi – @MarianoFroldi – Alessandro Arcari –@berrageiz

Immagini: Scuderia Ferrari

Articoli Collegati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Resta Collegato

3,584FansMi piace
1,032FollowerSegui
7,558FollowerSegui
- Advertisement -

Meteo Prossimo GP

Silverstone
cielo coperto
12.3 ° C
13 °
11.5 °
82 %
2.5kmh
100 %
Sab
17 °
Dom
18 °
Lun
18 °
Mar
20 °
Mer
13 °
- Advertisement -

Ultimi Articoli

- Advertisement -
Change privacy settings