sabato, Luglio 20, 2024

F1, Gp Spagna qualifiche: Ferrari torna bruscamente sulla terra

Sabato di F1 tutt’altro che positivo per la Ferrari, che in Spagna dovrà rimontare dalla terza fila. Entrambi i piloti infatti, ovvero Leclerc e Sainz, si sono classificati in quinta e sesta posizione, a ben tre decimi dalla pole position di Lando Norris, la seconda della carriera del britannico della McLaren, il quale ha staccato di soli 20 millesimi il mai domo Verstappen, sempre sul pezzo nonostante una Red Bull tutt’altro che perfetta, quantomeno all’apparenza.

Un risultato frutto delle difficoltà della SF-24 di affermarsi in tracciati con questa tipologia di curve. D’altronde anche il team principal Frederic Vasseur ha affermato di non amare particolarmente questi layout, simile per esempio alla Cina, laddove la rossa di Maranello ha steccato qualche mese fa. C’è anche da considerare un piccolo errore da parte di Leclerc nel suo ultimo tentativo e che non gli ha permesso di giocarsi quantomeno la seconda fila.

Ferrari F1
Charles Leclerc (Ferrari) – Gp Spagna 2024

Sì, perché c’è una Mercedes certamente più in forma, lo dimostrano il terzo posto di Hamilton e il quarto di Russell, seppur di pochissimi millesimi sul duo Ferrari. I Carletti avranno a disposizione una gomma nuova soft domani in partenza, vedremo se avrà gli effetti sperati, anche perché solitamente in queste situazioni, su un tracciato come Barcellona, farsi largo è sì complicato, ma non impossibile.

F1, Ferrari: Leclerc ritrova feeling con la SF-24 ma non basta

La Ferrari di Leclerc si è ritrovata nel corso delle libere di questa mattina. Dopo un venerdì a dir poco disastroso per il monegasco, come vi raccontavamo anche ieri, Charles ha trovato finalmente la quadra nelle FP3, raggiungendo di fatto le prestazioni del compagno di squadra, perfettamente a suo agio con la SF-24 sin dai primi chilometri percorsi in questo weekend.

Più di questo però, al momento, la rossa non può fare, e pur facendo fede a quell’errorino in curva 5 narrato da Vasseur nel post qualifiche, i decimi di distacco dal duo Norris/Verstappen in prima fila sarebbero stati sempre attorno ai tre. La vettura paga quindi un gap importante su McLaren e Red Bull, le quali al momento, quantomeno quelle guidate dai due capisquadra, sembrano uno step davanti a tutti nel giro secco. Sul passo gara ancora diverse incertezze, ma ovviamente partendo dietro il lavoro diventa sempre più complicato rispetto a chi ha aria pulita allo spegnimento dei semafori.

Ferrari F1
La concentrazione di Leclerc (Ferrari) – Gp Spagna 2024

“Onestamente non guardo i pochi millesimi con la Mercedesha detto Leclerc -. Quel che più mi interessa è il distacco con la pole position di tre decimi, non mi piace per niente. Oggi non ne avevo di più, e poi iniziare col pacchetto vecchio ieri mattina non aiuta. Qui a Barcellona provare la qualifica è difficile, hai solo cinque o sei giri su tre sessioni di libere, poi la gomme perde aderenza. Sento di aver trovato confidenza in FP3, la vettura non andava male”.

“Su questa pista non puoi mai essere contento, perché se fai bene nel primo settore allora nell’ultimo fatichi e viceversa. Non è complessivamente una bella giornata, ma domani in condizioni di pista asciutta possiamo arrivare terzi, mentre i primi due posti sono difficili da raggiungere perché il ritmo non è abbastanza veloce”.

Leclerc non è affatto contento del distacco dalla pole position, non considera più di tanto i pochi millesimi che lo separano dalle Mercedes, perché come ben sappiamo, lui tende sempre a guardare il più avanti possibile. Il lavoro da fare sulla SF-24 è palese, non lo scopriamo certo oggi, ma sarà fondamentale trovare quantomeno il podio domani per dar manforte alla crescita dell’ultimo anno e mezzo.

Ferrari F1
Charles Leclerc (Ferrari) – Gp Spagna 2024

F1,Ferrari: la beffa di Carlos Sainz

E’ andata un pelino peggio alla Ferrari di Sainz: il pilota spagnolo, sesto alle spalle di Leclerc, non nasconde la delusione dopo un weekend partito sicuramente con auspici migliori, anche perché ha trovato subito feeling con la sua monoposto, e fino al Q1 sembrava anche poter fare costantemente meglio del compagno di squadra.

“Non mi aspettavo di essere competitivo a Barcellona, visto che questa pista assomiglia a Cina e Giapponeha detto Sainz -. Dopo le libere però avevo fiducia, credevo di poter lottare per la pole, ma una volta arrivato in Q2 ho visto come Red Bull e McLaren ne avessero di più. Mercedes è davanti di poco ma sono migliorati, è evidente, mentre noi siamo più lenti, quindi bisogna spingere perché su questi circuiti gli altri sono più forti. Il podio è possibile, ma dovrò essere tra i primi cinque dopo il primo giro, altrimenti sarà molto più difficile”.

Ferrari F1
Carlos Sainz (Ferrari) nel suo garage – Gp Spagna 2024

Carlos quindi sa che il primo giro di domani sarà fondamentale, dovrà passare Leclerc per avere una vera chance di podio alla fine, altrimenti il bene della squadra verrà sempre prima di quello dei piloti. Bisogna innanzitutto fare punti dopo il doppio zero del Canada, non si possono permettere ulteriori passi falsi ed approfittare anche delle difficoltà di Piastri e Perez in ottica campionato costruttori. Quindi aggressivi sì, ma sempre con un occhio di riguardo per chi ha una macchina rossa.


Autore: Andrea Bovone

Immagini: Scuderia Ferrari

Articoli Collegati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Resta Collegato

3,584FansMi piace
1,032FollowerSegui
7,558FollowerSegui
- Advertisement -

Meteo Prossimo GP

Budapest
nubi sparse
26.1 ° C
27.3 °
24.4 °
53 %
1.3kmh
47 %
Sab
30 °
Dom
31 °
Lun
33 °
Mar
34 °
Mer
22 °
- Advertisement -

Ultimi Articoli

- Advertisement -
Change privacy settings