sabato, Luglio 20, 2024

Ferrari, Elkann incontra Vasseur per ridefinire il futuro

Ferrari soffre. Vasseur lo sa come il presidente Elkann. Un periodo di flessione in F1 dove Leclerc e Sainz fanno quello che possono, ancora una volta “ingannati” dalle aspettative di poter competere al vertice per poi avere, da un momento all’altro, il brusco risveglio al Gran Premio del Canada. In quell’occasione il fine settimana fu archiviato come “cosa che può succedere”. Non si era capito nulla o quasi e la scusa delle condizioni meteo assai mutevoli aveva convinto un po’ tutti. pensandoci bene però, a Montreal i vari grattacapi della rossa sono venuti a galla per poi ripresentarsi tra Spagna, Austria e Inghilterra.

Le ragioni sono diverse e ne abbiamo già ampiamente parlato. All’interno di uno scenario competitivo del genere non è affatto facile fare quadrato. Specie se appunto le aspettative erano ben altre e all’improvviso il castello di carte crolla miseramente. Reagire in tali condizione è molto complicato, vuoi per il corpo normativo dell’attuale F1, che impedisce test e investimenti vuoi perché forse in quanto mancano quello spirito e quella determinazione che ti spinge per trovare il pronto riscatto. Tra l’altro, nel mentre, notizia ufficiale dell’altro ieri, il team più titolato al mondo continua a perdere pezzi. Questa volta è il direttore sportivo che alza bandiera bianca. Senza dubbio una perdita importante. 

Enrico Cardile arrivò alla corte di Maranello grazie al compianto Sergio Marchionne. Impressionato dal tecnico aretino che all’epoca veleggiava nell’ambito del GT, decise di portarlo con sé nel progetto F1 della Ferrari. Più di un lustro speso in Via Abetone Inferiore 4 dall’ingegnere italiano che però, a partire dal 2025 indosserà il british racing green dell’Aston Martin. Il Cavallino Rampante resta senza un vero e proprio faro di riferimento tecnico. Un bel grattacapo per l’attuale organigramma del team che, inevitabilmente, si ripercuote non poco pure sul prossimo futuro. 

Ferrari Elkann Vasseur
Carlos Sainz (Ferrari) – a bordo della SF-24 – GP Gran Bretagna 2024

Loic Serra è un ottimo elemento ma non prenderà il posto di Enrico. Non è per questo che è stato strappato alla Mercedes. Si parla di un famoso “mister x” e del pre-contratto che Adrian Newey ha siglato con la scuderia. Non ci resta che attendere, ma nel frattempo cosa succede alla Ferrari? Il Gran Premio dell’Ungheria sarà la tredicesima corsa dell’anno, la prima della seconda parte del calendario. Il layout potrebbe anche favorire la rossa che però si trova senza una guida tecnica imprescindibile. Poco più di una settimana per decidere il da farsi e smettere di fare brutte figure in mondovisione. 

F1, Ferrari: Elkann e Vasseur studiano il futuro a breve termine e non solo

In questi giorni sono in corso diverse riunioni a Maranello. L’obiettivo, innanzi tutto, è quello di trovare in maniera definitiva una comprensione sull’ultimo pacchetto di aggiornamenti che ha debuttato in Spagna. Fare un passo indietro quando si sbaglia è sempre cosa saggia. Resta da capire se gli update potranno essere recuperati o meno. L’ex ferrarista Andrea Stella, team principal della McLaren dalla scorsa annata, ha sempre mostrato calma è gesso sul tema upgrade. “Meglio aspettare ed essere convinti delle novità che accelerare la produzione di nuove parti senza le certezze adeguate“.

Ferrari Elkann Vasseur
Andrea Stella, team principal della scuderia McLaren F1 Team

Il ragionamento dell’ingegnere di Orvieto non fa una piega, impostazione che Ferrari non ha scelto. Al contrario, il team capitanato da Vasseur ha pigiato il pedale dell’acceleratore perché anche il 2024, nelle teste pensanti della gestione sportiva, poteva essere un campionato dove provare a mettere in difficoltà Red Bull. Per questo le pance rovesciate in stile RB20 hanno debuttato a Imola, settimo appuntamento iridato. Soluzione studiata velocemente e implementata con discreto successo. Qualche piccolo guadagno sul tema efficienza aerodinamica e una gestione migliore dei flussi verso il retrotreno. 

Una mossa che doveva essere suggellata dal secondo pacchetto di aggiornamenti anticipati per la Spagna. Un sforzo profuso per accelerare i tempi che però, di fatto, ha complicato tremendamente le cose. Un nuovo fondo, un’ala posteriore da medio-alto carico inedita e un leggero reshapning delle pance. Risultato? Il corretto punto di lavoro della SF-24 definitamente scomparso, a cui va sommato un range di set-up parecchio ristretto con o senza aggiornamenti. Si perché in Gran Bretagna, malgrado la rossa abbia preso parte alle sessioni ufficiali con la versione tecnica precedente, i guai sono rimasti tali.

Arriva l’Hungaroring come detto. Pista dalle caratteristiche peculiari in cui Ferrari deve necessariamente dare segnali di ripresa. Non è ancora noto, al momento, come verrà approcciato il fine settimana in terra magiara. Il top management si riunisce questa settimana per fare il punto della situazione. Incontro necessario per deliberare un piano di lavoro da mettere in atto nei prossimi due mesi. Incontro al quale parteciperà anche John Elkann che, sebbene resti sempre defilato dal modo delle corse, in questo momento di forte scoramento esige precise spiegazioni da Vasseur.

Ferrari Elkann Vasseur
John Elkann e Frederic Vasseur (Ferrari) assume al Gran Premio di Monaco edizione 2024

Per la prima volta dal febbraio scorso, il nipote di Gianni Agnelli nutra qualche dubbio sull’operato del manager francese. Questo non significa che la scrivania di Frederic sia a rischio, ma è chiaro che l’andamento della stagione suggerisce che parte delle colpe siano ascritte proprio al transalpino, in quanto massimo responsabile del reparto corse della Ferrari. Sul tavolo delle discussioni anche la stagione 2025 e soprattuto la 2026, annata in cui ci si deve far trovare pronti. Perché se l’intenzione della rossa è quella di aprire un ciclo vincente, Ferrari deve essere al massimo del potenziale in tutti i suoi reparti. Non certo come è oggi, con i tecnici che sembrano brancolare nel buio.

Autore: Alessandro Arcari – @berrageiz  

Immagini: Scuderia Ferrari

Articoli Collegati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Resta Collegato

3,584FansMi piace
1,032FollowerSegui
7,558FollowerSegui
- Advertisement -

Meteo Prossimo GP

Budapest
cielo sereno
21.8 ° C
23.2 °
20.3 °
65 %
3.1kmh
0 %
Sab
31 °
Dom
29 °
Lun
33 °
Mar
35 °
Mer
25 °
- Advertisement -

Ultimi Articoli

- Advertisement -
Change privacy settings