GP Brasile 2019-Gara: vince Verstappen, patatrac Vettel-Leclerc

0
Il futuro della Honda in F1 è ancora un'incognita
Max Verstappen

Una gara densa di rimonte e colpi di scena, quella a San Paolo del Brasile, che resterà nelle memoria per il patatrac in casa Ferrari. Verstappen vince con merito, secondo un grande Gasly, terzo Hamilton.

Partenza: bene Verstappen, buono stacco anche per Vettel che però pattina fra seconda e terza marcia e dopo pochi meri e viene passato da Hamilton all’inizio della Esse di Senna. Nel primo giro, Leclerc sale fino all’undicesima posizione, battagliando in particolare con Norris e la sua rimonta continua, costante, nei primi giri. Nel frattempo, Albon si fa molto vicino a Bottas.   Bene le due Alfa Romeo, entrambe in zona punti nei primi giri, con Raikkonen ottavo e Giovinazzi decimo. Poco dopo, Ricciardo prova a passare Magnussen, ma entra in contatto con il pilota della Haas, andando leggermente lungo: ala danneggiata per Daniel che rientra ai box a sostituirla e monta le soft. Al giro 14 dicono via radio a Vettel di attenersi al piano A (una sosta) ma con 2 giri in più in pista rispetto al previsto. Poco dopo a Ricciardo vengono dati 5 secondi di penalità per l’episodio con Magnussen

Giro 21: Hamilton prova la sosta anticipata e monta ancora la soft, vuol dire che dovrà effettuare un’altra sosta. Verstappen si ferma al giro successivo, stessa strategia del britannico che, nel frattempo, passa Leclerc. Verstappen rischia la collisione in pit lane con Kubica, al quale viene dato il via libera dal suo box: più tardi verrà sanzionato per unsafe release. L’olandese poco dopo passa Hamilton in pista e realizza il giro veloce. Al giro 25 si ferma Albon e monta gomma gialla. Un giro dopo, anche Vettel ai box e anche per lui gomma media. Bottas invece monta la mescola dura. Giro veloce per Vettel in 1’12”259. Nel frattempo, Hamilton si lamenta col suo box per la scelta della soft e anche per un problema al motore che, invece, è solo surriscaldato.  Appena prima della sua sosta, in cui sceglierà la gomma bianca come Bottas, Leclerc si fa passare da Vettel che così è terzo dietro a Verstappen ed Hamilton.

Intorno al 40esimo giro tutti si lamentano per via del vento; nel frattempo, Hamilton comunica do avere terminato le sue soft e trova traffico di doppiati. Bottas intanto rientra ai box e monta gomma media per poi far segnare il giro veloce in 1’10”698. Al giro 44, seconda sosta di Hamilton, gomma gialla e pia stop di 3”3. Il leader Verstappen risponde subito fermatosi a sua volta, gomme medie e, anche grazie a una bella prestazione dei suoi meccanici (1”9), riesce a mantenere la sua prima posizione. Due tornate dopo, Bottas si porta sotto a Leclerc che resiste strenuamente e non si fa passare. Vettel effettua la sua seconda sosta al giro n 50 e torna in pista quarto, dietro ad Albon che si fermerà poco dopo, il ferrarista torna quindi sul podio virtuale. Al 52esimo giro dal posteriore della Mercedes di Bottas esce del fumo e arriva il ritiro per il finlandese. Safety car: Verstappen va ai box per mettere la rossa, mentre Hamilton continua e passa primo. Anche Leclerc si ferma ma un giro dopo, rossa nuova anche per lui.

Hamilton in radio chiede gli venga data tutta la potenza disponibile: si prospetta un bel finale. Si riparte al 60esimo passaggio: Hamilton rallenta tantissimo, costringendo tutti ad essere quasi fermi. Quando si lancia, Verstappen lo passa nella Esse di Senna e si riprende la testa della corsa. Albon fa la stessa cosa su Vettel e sale sul podio virtuale. Leclerc è molto vicino al compagno. Al 64esmo giro, la replica di Vettel, sempre lì, con Albon che tira la staccata e gli resta davanti.

GP Brasile 2019-Gara: vince Verstappen, patatrac Vettel-Leclerc
Il momento in cui Vettel e Leclerc si toccano

Leclerc si fa di nuovo vicino a Vettel e, al giro 66, il momento topico del Gran Premio del Brasile col patatrac rosso: il monegasco lo passa di slancio all’inizio della Esse di Senna, Vettel reagisce affiancandosi nel rettilineo successivo: clamoroso contatto fra i due ferraristi. Leclerc ha la sospensione anteriore sinistra distrutta e Vettel la posteriore sinistra: ritiro per entrambi, team radio infuocati e tanti interrogativi in casa Ferrari. E’ ancora safety car. Al suo rientro, altro colpo i svena: Hamilton tocca Albon che si gira, Gasly è secondo. Lewis prova a passarlo sin sotto il traguardo, ma senza riuscirci. Verstappen vince il GP del Brasile, mentre l’episodio fra Hamilton e Albon finisce sotto investigazione. Dietro: Sainz quarto, Raikkonen quinto, Giovinazzi bel sesto, Ricciardo settimo dopo aver ricostruito da zero la sua gara, Norris, Perez e Kvyat. A fine gara, viene resa nota un’ulteriore investigazione: alcune macchine potrebbero aver usato il DRS in regime di bandiera gialla. 
A seguire l’ordine d’arrivo, probabilmente provvisorio, del Gp del Brasile:

GP Brasile 2019-Gara: vince Verstappen, patatrac Vettel-Leclerc

Autore: Elisa Rubertelli

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui