F1 Live 2 maggio 2020


F1 Live 2 maggio 2020: F1 Live 2 maggio 2020: Todt e e cambi necessari

Raggiunto dal web magazine AUTO, il presidente della federazione internazionale parla della delicata situazione nella quale si trova la massima categoria del motorsport. 

“Non credo che per un costruttore in questo momento la priorità sia la permanenza nelle corse. I progetti di scuderie e fornitori saranno senz’altro rivisti. Alcuni potrebbero semplicemente essere costretti a fermarsi. Spero che sponsor e boss dei team non perdano motivazioni e stimoli. La nostra responsabilità è quella di garantire agli attori del motorsport una permanenza nel palcoscenico. Per questa semplice ragione tutti vanno ascoltati…”

Jean Todt
Jean Todt, presidente della FIA

“Dobbiamo rivedere per completo il processo delle corse. Il paragone con il NewDeal lo considero calzante. Pensando alla logistica, stiamo affrontando una crisi mai vista prima. Gli ostacoli sono molti, ostili e difficili da superare. In queste situazioni la federazione internazionale deve saper dimostrare forza e compattezza. Spero di poter fare la mia parte, gettando le basi per il futuro e superando questa momento di emergenza.


F1 Live 2 maggio 2020: Hakkinen e la ripartenza 

Le porte chiuse sono praticamente un must per le prime gare del campionato 2020. D’altronde la sicurezza dev’essere messa al primo posto. Sulla questione è intervenuto il due volte campione del modo finlandese ex McLaren. Ecco uno stralcio del suo intervento.

“Appassionati e non solo, risultano più che impazienti per tornar a vedere correre le vetture in pista. Esattamente come le scuderie. Malgrado la situazione attuale porterà all’assenza del pubblico sugli spalti, è bello vedere che tutto si sta mettendo in moto per ripartire. Le inquadrature dei cameraman dovranno essere intelligenti… sarà una bella sfida anche per loro.”

Mika Hakkinen
Mika Hakkinen, due volte campione del mondo di Formula Uno

“Pensando al passato quando correvo con David Coulthard e vedevo tutte quelle bandiere scozzesi, pensavo fosse meglio se non ci fossero state. Per un pilota resta comunque qualcosa di fantastico sperimentare la passione dei fan, ma ovviamente durante una sessione resti concentrato solo sulla guida”


F1 Live 2 maggio 2020: Tost e la sicurezza

Intercettato dai microfoni del web magazine austriaco Speedweek, il direttore tecnico del team AlphaTauri parla delle norme di sicurezza che verrano impiegate in pista.

“Non mi preoccupo troppo visto che in Austria avremo due o anche tre box. I meccanici che lavorano sull’auto sono logicamente più vicini l’uno all’altro, ma questo è solo per 5 o 6 persone. Tutte gli altri potranno facilmente rispettare le regole della distanza di 1 metro”

Franz Tost
Franz Tost, team principal Scuderia AlphaTauri

“Le gomme e l’elettronica avranno i propri reparti in altri garage, con i tecnici che saranno separati dagli altri meccanici. Ovviamente i tecnici saranno seduti fianco a fianco perché i loro computer sono collegati in rete. Durante i pit stop non sarà un problema, visto che tutti i meccanici indossano un casco.”


F1 Live 2 maggio 2020: Hamilton il perfezionista…

Il sei volte campione del mondo di F1 parla a Sky Sports Inghilterra. Come sempre molto carico, focalizzato sul futuro, non vede l’ora di tornare a guidare per migliorarsi ancora di più…

“Di sicuro possiamo sempre fare meglio visto che l’anno scorso non abbiamo vinto tutte le gare. Ci sono aree nelle quali siamo inciampati. Molte cose servono per arrivare alla vittoria. In certe aree possiamo fare passi in avanti. Posso capire come migliorare la comunicazione con team, meccanici e ragazzi in fabbrica, mentre come pilota posso fornire prestazioni migliori.”

Lewis Hamilton
il sei volte campione del mondo della Mercedes Lewis Hamilton

“Ogni anno cambio la mia guida, anche durante la stagione. La tecnica si evolve. Quest’anno, ad esempio, abbiamo le stesse gomme dell’anno scorso. L’intero mondiale passato abbiamo sofferto diversi problemi con le gomme. Per questa ragione, ci sono delle tecniche che dovrò adattare con la nuova macchina. Fa parte del gioco essere flessibile. Non so come la nuova vettura gestirà questa situazione… spero che sarà grandiosa.”


F1 Live 2 maggio 2020: Prost e Ricciardo…

Raggiunto dai microfoni di Canal Plus, il direttore esecutivo del team transalpino racconta la situazione del pilota australiano.

Daniel ha un contratto con noi fino alla fine del 2020. Quindi, comunque, è libero. Non abbiamo le carte in mano e non abbiamo un’opzione. Naturalmente abbiamo iniziato a discutere, è una cosa molto normale. Non vedo Ricciardo tornare alla Red Bull, perché Verstappen è troppo ancorato alla scuderia.”

Alain Prost
Alain Prost, presidente onorario della Renault F1

“Restano Ferrari e Mercedes, ma non so se al momento sia un’opzione. Resta comunque tutto molto aperto. Daniel in un certo senso vuole continuare con noi. Ha pianificato di avere successo con la Renault… non ha fatto una semplice scommessa.”


F1 Live 2 maggio 2020: Bottas e la concentrazione…

Il pilota della scuderia di Stoccarda racconta la sua quarantena, preparandosi alla ripartenza. Tanto allenamento e forza mentale per farsi trovare pronto. Ecco le sue parole…

“Al momento la situazione mondiale è difficile per molti, inclusi noi in Formula Uno. Per noi piloti è un’occasione rara per avere tempo extra e migliorare le nostre condizioni fisiche e la nostra forza mentale. Sto davvero cercando di sfruttarlo al massimo ed essere più forte che mai. Sono sicuro che tutti i piloti stanno provando a fare lo stesso. 

“Devo ammettere che non ricordo un periodo in cui ho alloggiato nello stesso posto per così tanto tempo senza viaggiare da qualche parte. Sotto questo aspetto è tutto abbastanza nuovo. So che le cose torneranno alla normalità, quindi avremo bisogno di questa forza mentale assicurandoci di avere le batterie piene.”


F1 Live 2 maggio 2020: Ecclestone e la Formula Uno

Ho sentito che le gare potrebbero essere più brevi. Se è andata avanti così per 50 anni non vedo perché dovrebbe cambiare. Piuttosto è necessario aumentare la competitività della griglia. A mio avviso, il lungo dominio di una squadra o di un pilota è il problema principale per la popolarità della F1, non per quanti sorpassi si vedono in una gara. Inoltre, penso che i piloti debbano riguadagnare importanza.

Bernie Ecclestone
Bernie Ecclestone, presiedente onorario della Formula Uno

Per ora, l’elenco di quello che non possono fare o le cose sulle quali sono controllati ai sensi del regolamento è troppo alto. Gli spettatori vorrebbero vedere meno macchine controllate a distanza e guidate di più al limite. L’affidabilità ha ormai raggiunto un livello troppo alto, eliminando anche quell’elemento di imprevedibilità. Per quanto riguarda le unità di potenza, il mio discorso è semplice: il livello di ingegneria raggiunto è eccellente, ma esalta il pubblico? Non credo…”


F1 Live 2 maggio 2020: Di Resta e Vettel

Secondo l’ex pilota di Formula Uno britannico, il quattro volte campione del mondo della Ferrari non ha alcun potere decisionale sul proprio futuro a Maranello. A seguire, ecco il suo pensiero…

Paul di Resta
Paul di Resta, ex pilota di Formula Uno

“Penso davvero che dipenda dalla Ferrari, se vogliono mantenere Vettel. Non credo che il tedesco abbia il potere di decidere. Dovrà accettare ciò che gli viene offerto. Se è in buona forma, penso che potremmo vederlo ancora a Maranello. Se invece non lo è, penso che ci siano alcune piloti in scadenza di contratto che la Ferrari potrebbe stimare…”


F1 Live 2 maggio 2020: Installation Lap

Si riparte. Tramite un comunicato stampa, la storica scuderia di Maranello ha reso nota la nuova fase che entrerà in vigore dal prossimo 4 maggio. In linea con le disposizioni governative, il provvedimento denominato “Installation Lap” ha lo scopo di “addestrare” i dipendenti della fabbrica in vista della ripresa produttiva, per garantire una totale sicurezza nella lotta contro la pandemia mondiale Covid-19.

Formazione e test sierologici prima di un riavvio progressivo della produzione dal 4 maggio.

Maranello, 30 aprile 2020 – Ferrari N.V. (“Ferrari” o la “Società”) (NYSE/MTA: RACE) ha avviato la fase “Installation Lap”, un’attività di formazione sulla sicurezza rivolta innanzitutto ai dipendenti che da lunedì 4 maggio contribuiranno al riavvio della produzione. È una fase fondamentale a cui la Società ha voluto dedicare diverse giornate, decidendo di anteporre all’avvio della produzione delle sessioni formative che consentano ai lavoratori di assimilare le più corrette misure precauzionali contro ogni rischio sanitario, in linea con il programma “Back on Track”.

installazioni Ferrari a Maranello
installazioni Ferrari a Maranello

Dalle modalità di ingresso in azienda alle postazioni di lavoro, dai dispositivi di protezione individuali alle regole di condivisione degli spazi comuni, la Società ha riorganizzato gli ambienti aziendali e ha messo a disposizione i migliori strumenti per un rientro sereno e il più possibile protetto di tutte le sue persone. In linea con le recenti indicazioni del Governo, dal prossimo 4 maggio Ferrari riavvierà progressivamente gli stabilimenti di Maranello e Modena, che potranno tornare a produrre a pieno regime dalla giornata di venerdì 8 maggio. Nelle prossime settimane tutte le attività aziendali che possono essere svolte attraverso il lavoro agile continueranno regolarmente con questa modalità.


F1 Live 2 maggio 2020: Russell e il mondiale 2020

Ospite nel podcast della Formula Uno Beyond The Grid, il britannico parla dei problemi legati alla ripresa del mondiale dopo un largo periodo di inattività. Ecco le sue parole…

“Il confinamento mi dà solo la possibilità di perfezionare ulteriormente le mie condizioni fisiche. Detto ciò, penso che per tutti i piloti sarà incredibilmente difficile. Puoi allenarti quanto vuoi, ma ovviamente perdi la forma di gara. Correre nel tuo giardino o sollevare pesi in palestra non è lo stesso che guidare a 320 km/h a Silverstone. Le forze G ci colpiranno duramente durante la prima sessione di prove libere. Personalmente, sto facendo tutto il possibile per essere pronto per questo momento. “

George Russell
George Russell, scuderia Williams

“Di solito tutti i piloti hanno un livello incredibilmente alto, ma penso che rimandare l’inizio della stagione possa far sperare in qualche piccolo vantaggio. Se alcuni sono un po arrugginiti, potrebbero commettere qualche errore nelle prime gare. Quindi devo assicurarmi di non essere uno di loro. Inoltre, dal punto di vista della squadra, devo provare a motivare le truppe dicendo: ok, questa è un’opportunità che potremmo non avere più … quindi, assicuriamoci meglio dalle prime gare…”


F1 Live 2 maggio 2020: Magnussen e la squadra

Raggiunto dai microfoni del quotidiano danese BT, il pilota della scuderia statunitense parla della limitazione del personale. Ecco le sue parole…

“Si può solo provare a indovinare se l’interruzione delle attività abbia rappresentato un vantaggio per qualcuno. Al momento, tutte le fabbriche sono forzatamente chiuse in modo che nessuno possa sviluppare la propria vettura. Ma quando riaprirà, i grandi team avranno, come sempre, molte più persone di noi, il che ovviamente offre loro il vantaggio.

Kevin Magnussen
Kevin Magnussen, team Haas

“Per noi la limitazione del personale impegnato in pista non sarà un problema, ma neanche un vantaggio. I grandi team, avranno comunque personale che seguirà la squadra da casa e che potrà essere coinvolto in tutte le riunioni e le decisioni da remoto. Avranno sempre, in ogni caso, più forza lavoro di noi“.


Autore: Alessandro Arcari – @BerrageizF1 

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

3,584FansLike
1,032FollowersFollow
7,558FollowersFollow

Meteo Prossimo GP

Las Vegas
cielo sereno
9.7 ° C
11.4 °
6.9 °
46 %
3.6kmh
0 %
Lun
19 °
Mar
20 °
Mer
20 °
Gio
18 °
Ven
16 °
- Advertisement -

Latest Articles

- Advertisement -
Change privacy settings