F1 Live 25 maggio 2020

0
F1 Live 25 maggio 2020
F1 Live 25 maggio 2020

F1 Live 25 maggio 2020: Heidfeld non vede futuro per Vettel in Mercedes

Dopo l’addio a Maranello, in tanti vorrebbero vedere Sebastian Vettel salire su una monoposto in grado di competere per il titolo e magari avere la possibilità di sfidare Lewis Hamilton, magari proprio in veste di compagno di box. Ipotesi senz’altro suggestiva, ma alquanto utopistica secondo l’ex pilota di Formula Uno, Nick Heidfeld.

“È un peccato, ma andare in Mercedes non è realistico. Tuttavia è interessante sapere che Toto Wolff analizzi le qualità e non la nazionalità“, ha dichiarato ‘Sky Sports Germania’. “Per un team tedesco, ovviamente, avere Vettel sarebbe molto importante per il marketing, ma secondo me, Hamilton e Vettel non potranno mai condividere una squadra”.

Nick Heidfeld
Nick Heidfeld, ex pilota di Formula Uno

“Nessuno dei due piloti trarrebbe beneficio da questa firma. Sarebbe positivo per Sebastian andare in una squadra interamente nelle mani di Hamilton? Tra l’altro in ottima forma… Non sarebbe l’ideale per lui, ma non sarebbe positivo nemmeno per Hamilton avere un tale compagno di squadra. Neanche la Mercedes dovrebbe volere una coppia simile. Provocherebbe molta agitazione e non so proprio cosa potrebbe acccadere in tal caso. Ma dovremo aspettare e vedere come evolve la situazione. Non ho parlato con Vettel, quindi non so che cosa farà.” 


F1 Live 25 maggio 2020: Renault si difende da chi la vede prossima al ritiro

Tra le speculazioni che avvolgono il mondo Renault, sicuramente troviamo quelle relative ad un suo possibile ritiro. La squadra della Losanga, da quando è tornata a competere in Formula Uno come team factory, nel 2016 (dopo aver rilevato la Lotus), non è mai riuscita a competere per le posizioni di alta classifica e i recenti risultati ottenuti ci dicono che ciò non avverrà molto presto. Nonostante questo, intervenuto a ‘Motorsport.com‘, Cyril Abiteboul (managing director) ha scongiurato tale ipotesi.

“Siamo in Formula 1 dagli anni ’70. Siamo fedeli alla F1 e sinceramente, quando guardiamo al futuro, penso che sia importante restare fedeli alle nostre radici, ricordare da dove veniamo ed essere consapevoli della nostra storia. Gli sport motoristici hanno un valore unico e ci aiutano. È per questo che ci crediamo, così come crediamo nel marketing”.

Pagelle Gp Abu Dhabi 2019
Le due Renault RS19 durante il Gran Premio di Abu Dhabi 2019

Lo sport è il nucleo della tecnologia, è la competizione ed è anche emozione e Renault significa emozione. Ecco perché siamo qui da decenni e intendiamo continuare a lungo.


F1 Live 25 maggio 2020: Silverstone dà l’ok ad organizzare l’evento in agosto

Stuart Pringle, amministratore delegato dello storico circuito Britannico asseconda la proposta avanzata da Horner nei giorni scorsi e apre ad una data in agosto. Di seguito la dichiarazione rilasciata a ‘Sky Sports F1‘.

“Sono già state pattuite delle date per il periodo che va da metà a fine luglio, ma in realtà disponiamo anche di un certo grado di flessibilità fino ad agosto. Non credo sarà un problema trovare una o due date per la Formula1 in tal caso.” La cosa importante è solo una: Ciò di cui abbiamo bisogno è il via libera del governo e sembra ci vorrà del tempo”. Le limitazioni riguardo alla quarantena di 14 giorni imposta dal governo per il personale in ingresso nel paese, avrà inizio l’8 giugno e verrà rivalutata ogni tre settimane…

Stuart Pringle
Stuart Pringle, direttore del tracciato britannico di Silverstone

Come già detto svariate volte oramai, la categoria punta ad essere inserita nella lista delle persone che potranno evitare di doversi sottoporre a tale isolamento: “Penso che la Formula1 come campionato abbia bisogno di tale esenzione e capire se potrà ottenerla. C’è bisogno di una pianificazione. Sono comunque ottimista. Per quanto riguarda Silverstone, se ci trasferiamo ad agosto, questo potrebbe dare un po’ più di certezza sull’avere o no uno o più Gp di Gran Bretagna. Tuttavia sarebbe meglio fare chiarezza sulla quarantena il prima possibile.”


F1 Live 25 maggio 2020: La F1 andrà solo in nazioni dove la salute non è a rischio

Liberty Media dovrebbe annunciare quello che sarà il prossimo calendario a breve. C’è attesa riguardo quelle che saranno le sorti del campionato, tra dubbi e preoccupazioni. Tuttavia, Alexander Wurz, persona bene informata essendo il presidente della GPDA, parlando alle reti ‘Sky‘ ha rassicurato che si andrà a correre solo dove le condizioni lo consentiranno.

“Non andremo in paesi o luoghi in cui la crisi sarà così grave da non garantire una sufficiente capacità del sistema medico della nazione o della regione. Nel caso dell’Austria, non c’è rischio collasso“.

Wurz: “Vettel ha pagato la pressione che genera l’ambiente Ferrari”
Alexander Wurz, ex pilota della Benetton

Mentre invitato a rilasciare un parere sui Gp a porte chiuse ha aggiunto: “Credo che nessun pilota sia un fan delle corse ‘fantasma’, non io sicuro, perché viviamo di emozioni e ci piace condividerle. Comunque, tra tutti i piloti con cui ho parlato, nessuno mi ha detto che non vuole correre senza fan e penso che non sarebbe la cosa giusta da fare”.


F1 Live 25 maggio 2020: Renault prende tempo sul pilota che affiancherà Ocon

Tante le speculazioni attorno al sedile lasciato libero da Daniel Ricciardo. Alonso vicino alla firma? Oppure sarà Vettel o addirittura Bottas a salire sulla monposto della losanga nel 2021? Intervenendo a ‘Motorsport.com‘, ci ha pensato il managing director della squadra, Cyril Abiteboul a mettere un freno a tutte le ipotesi.

“La nostra posizione è più quella di prendere tempo per essere ben informati ed essere sicuri di fare la giusta scelta. La prossima decisione che prenderemo sarà molto importante. Il pilota che si unirà a noi probabilmente rimarrà anche nel 2022.

F1 Live 11 aprile 2020
Cyril Abiteboul, team principal Renault F1 Team

“Mercato? Penso che ci sia stato un qualche tipo di effetto domino e spero che possa essercene un altro, ma non prima che siano passati diversi mesi. Stiamo pensando a noi stessi come parte di questa seconda mossa. Il che fa pensare, ad un interesse verso un pilota in una posizione di rilievo… Che non si tratti proprio di Bottas?


F1 Live 25 maggio 2020 – Mercedes: “Sarebbe sbagliato considerarci favoriti”

Dall’inizio dell’era turbo-ibrida ad ora vi è stata solamente una squadra in grado di dominare. Tuttavia seppur viene etichettata ogni anno come la favorita (a ragione visti i risultati ttenuti), Toto Wolff, team principal Mercedes, intervistato da ‘RTL‘, svela perché sarebbe sbagliato assecondare questo pensiero.

In tutti questi anni non ci siamo mai considerati come favoriti. So che molte persone penseranno che questo è solo il nostro modo di nasconderci, ma fa parte della nostra mentalità. Questo tipo di forma mentis ci aiuta a non essere mai abbastanza soddisfatti e fa sì che riusciamo a migliorare continuamente le nostre prestazioni con diverse soluzioni innovative”.

Dietrofront Mercedes: budget cap a 145 milioni
Valtteri Bottas lascia il box Catalano con la sua W11, test invernali 2020

“Se ci chiedessero chi saranno i favoriti nel 2020, inevitabilmente risponderemmo che facciamo parte di questa cerchia… Come d’altronde anche Ferrari e Red Bull 


F1 Live 25 maggio 2020: il potere di Liberty Media…

Secondo il telecronista spagnolo di Sky Sport, la governance della Formula Uno possiede un forte ascendente sui governi che ospitano i Gran Premi della massima categoria del motorsport. Intercettato dai microfoni del web magazine AS, ecco le parole del catalano…

“15 GP? Purtroppo senza un pubblico, ma sì. Liberty Media ha una visione molto aperta e flessibile e non ha problemi a fare le cose diversamente da come sono state fatte finora. Sono molto creativi e, inoltre, vedo che hanno molta influenza sui diversi governi che ospiteranno i Gran Premi. La brutta esperienza australiana avrà fatto molto per evitare di commettere nuovamente gli errori accaduti lì.

Marc Gene
Marc Gene, Scuderia Ferrari

“Stanno realizzando protocolli per tutte le situazioni che possono verificarsi, non ci saranno i motorhome e alle gare sarà presente il numero minimo indispensabile di persone. Personalmente seguirò le prime due gare da Maranello. In Austria, come Ferrari, invieremo il minor numero di persone possibile. Ci saranno solo i meccanici e gli ingegneri essenziali”.


F1 Live 25 maggio 2020: Piero Ferrari 

Raggiunto dai microfoni del quotidiano Il Resto Del Carlino, il vice presidente della storica scuderia italiana racconta le proprie sensazioni in vista della ripartenza. Definendosi ottimista sulle prestazioni della rossa, spiega come il team principal del Cavallino dovrà occuparsi al meglio della situazione Vettel. Ecco le sue parole…

“Prima di tutto, spero che i motori vengano avviati a luglio in Austria. Non sarà facile battere la Mercedes, ma non smetteremo mai di provare e i nostri fan lo sanno. Mi fido delle scelte che sono state fatte. Abbiamo un giovane come Charles Leclerc che è un simbolo di speranza ed entusiasmo. Sono quindi ottimista.”

Piero Ferrari
Piero Ferrari, vice presidente Scuderia Ferrari

“Per quanto riguarda Sebastian Vettel, Mattia Binotto deve essere in grado di gestire una situazione oggettivamente difficile e insolita, dal momento che il pilota partirà alla fine della stagione. Non so come mio padre avrebbe gestito la situazione, ma ha sempre detto che il team conta più di qualsiasi dipendente, anche più del miglior pilota.”


F1 Live 25 maggio 2020: Horner il polemico

Intercettato dai microfoni del web magazine The Race media, il team principal esprime perplessità e disaccordi sulla questione budget cap, sull’unanimità non più necessaria e sulle le nuove regole introdotte. A seguire le sue parole…

“Cercheremo di evitare l’introduzione di tali cambiamenti nei regolamenti. Inoltre, credo che tutto ciò avrà un impatto significativo sui team minori, semplicemente questo farà sì che debbano spendere  ancora più soldi. E’ assurdo che le scuderie meno abbienti debbano spendere più soldi, dal momento che dovranno effettuare più test del solito. Inoltre, ci sono almeno sei team che operano con un budget superiore rispetto al limite imposto, quindi dovrebbero sapere come massimizzare la loro attività per stare entro il limite.”

Horner insiste sulle auto clienti: “Dobbiamo rendere lo sport competitivo”
Christian Horner, team principal Red Bull Racing

“Avremo un limite di costi e dovremo vedere come funziona. Fortunatamente, servirà solo a ridurre le differenze tra il primo e l’ultimo, ma non cambierà completamente la Formula 1. Certo, ci saranno più opportunità per la quarta e quinta squadra di poter essere davanti. Penso che le tre migliori squadre rimarranno probabilmente in testa. Anche in Formula 3000 con la Red Bull Arden, nonostante le modifiche alle normative, siamo riusciti a vincere tre campionati consecutivamente.”


F1 Live 25 maggio 2020: Ocon racconta le prime sfide con Leclerc

Ecco le parole del francese rilasciate direttamente al sito ufficiale della Formula Uno.

“Nel 2004 e nel 2005 sono diventato campione di mini kart nel Nord della Francia e c’era un bambino di nome Charles Leclerc che si era invece laureato campione nel sud del paese. Avevo sentito parlare di Charles, ma sapevo molto poco di lui. Ci siamo incontrati per la prima volta nella Coppa di Francia a MagnyCours. Abbiamo combattuto in tutte le manche, vincendo una volta a testa. Poi nella finale ci siamo scontrati all’ultima curva dell’ultimo giro: lui è finito contro le barriere, mentre io ho chiuso quinto o sesto.

Esteban Ocon
Esteban Ocon, pilota Renault

Ricordo che sia io che Charles eravamo lì a piangere dopo la corsa, con i nostri genitori che provavano inutilmente a calmarci. Non siamo mai Stati bravi a perdere. A vincere quella gara fu Anthoine Hubert (il ragazzo che ha perso la vita lo scorso agosto in Belgio). Lui è stato forse il mio più grande rivale di sempre. Io e Anthoine eravamo molto legati…”


F1 Live 25 maggio 2020: L’entusiasmo di Gasly 

Impazienza e voglia di correre. Due sentimenti ben presenti nella testa del francese della scuderia AlphaTauri. Raggiunto dai microfoni dell’emittente televisiva Canal Plus, Pierre racconta la quarantena e le speranze per il futuro.

“Siamo tutti impazienti di ricominciare e spero di poter iniziare la stagione in Austria all’inizio di luglio. Disputare la prima gara dimostrando che è possibile farlo in buone condizioni sarà sicuramente d’aiuto per il resto del campionato. Quando riprenderà il mondiale sarà tutto super intenso.

Pierre Gasly
Pierre Gasly, scuderia AlphaTauri

“Ecco perché devo essere pronto per disputare la stagione migliore essendo in gran forma fino ad Abu Dhabi, alla fine di dicembre o all’inizio di gennaio, quando si svolgerà l’ultima gara. Ho trascorso questi due mesi di confinamento con il mio allenatore a Dubai. Mi sono allenato per circa 50-55 giorni. Ho fatto un sacco di cardio, corsa, e allenamento fisico in palestra.”


F1 Live 25 maggio 2020: Power unit troppo complicate…

Il costo iniziale di sviluppo per un produttore di motori ibridi di Formula Uno è troppo elevato, sopratutto pensando all’attuale clima economico creato dall’emergenza Covid-19. A tal proposito, il boss di Motorsport UK David Richards fa il punto della situazione. Di seguito le sue parole raccolte dal web magazine inglese Autosport.

“L’investimento per arrivarci in Formula Uno è semplicemente colossale. È qualcosa che oggi non potrebbe nemmeno essere contemplato dalle case automobilistiche nell’attuale ambiente. Si dovrebbero fare un paio di passi indietro prima che investire nella categoria sia fattibile e restare alla pari con gli attuali fornitori di motori. 

David Richards
David Richards, boss di Motorsport UK

“Alcune parti di equipaggiamento dei motori a combustione interna sono tra i più sofisticati che siano mai stati costruiti. Con le regole tecniche come sono oggi un nuovo fornitore indipendente non potrebbe entrare in F1. Sono semplicemente troppo complicate e troppo complesse…”


F1 Live 25 maggio 2020: Massa e Schumacher

Raggiunto dai microfoni di Fox Sport, l’ex ferrarista parla del sette volte campione del mondo di Formula Uno. Malgrado Felipe sia a conoscenza della situazione, per rispetto non divulga nessuna notizia al riguardo. Ecco le su parole al riguardo…

“So come sta, ho informazioni. La mia relazione con lui è sempre stata molto stretta. Con sua moglie Corinna, un po ‘meno, perché non è venuta alle gare. Penso che la linea di fondo in tutto questo sia che sappiamo che la sua situazione non è facile. È in una fase difficile, ma devi rispettarla, come ho fatto con la famiglia.

Michael Schumacher e Felipe Massa
Michael Schumacher e Felipe Massa festeggiano sul podio del Gran Premio della Germania

“A loro non piace divulgare informazioni e chi sono io per farlo? Sogno e prego ogni giorno che guarirà, che riappaia su un circuito, specialmente ora che suo figlio corre, per incoraggiarlo e seguirlo. Quindi prego che accadrà un giorno.”


F1 Live 25 maggio 2020: Dubbi su Silverstone? Horner propone gara ad agosto 

Il governo britannico non si è ancora espresso sulla possibilità di estendere l’esenzione, riguardante il periodo di quarantena di 14 giorni imposto a tutte le persone che decideranno di entrare nel Regno Unito nei prossimi mesi, anche al personale coinvolto in Formula Uno. In questo clima d’incertezza, Christian Horner, team principal Red Bull, propone di tagliare la testa al toro: perché non organizzare la gara ad agosto? 

“Si potrebbero fare le due gare in Austria, poi un’altra gara europea e quindi tornare nel Regno Unito” ha dichiarato a ‘The Race‘. “Questo ci porterebbe praticamente ad agosto. Se le cose continueranno a migliorare, a quel punto sarà probabilmente permesso un maggiore movimento. Ammettiamolo, verremo tutti testati enormemente ovunque andremo.

Horner promuove le nuove disposizioni su Budget Cap e BOP
Christian Horner, team principal Red Bull Racing

“Per la Formula Uno si parla di test a giorni alterni al momento. Perché allora non garantire che l’intero gruppo possa restare effettivamente isolato durante l’evento? Non ci sarebbero interazioni con folle o esterni. Vi sarà solo uno specifico gruppo di persone, (quindi ‘facilmente monitorabile, ndr) facente parte del Circus, ad andare agli eventi”.


F1 Live 25 maggio 2020: Leclerc e il futuro…

Con la partenza di Sebastian Vettel il pilota monegasco prenderà la scena. Malgrado tutto, il giovane talento crede di non essere considerato la prima guida, convinto che Sainz riceverà lo stesso suo trattamento. Ecco uno stralcio delle sue parole raccolte dal web magazine francese L‘Equipe.

“Sono passati troppi mesi senza salire in macchina e non vedo l’ora di tornare in pista. Più tardi ritorneremo in pista e più sarà complicato. Non sono diventato il numero uno in Ferrari. Penso che Carlos sia un grande pilota e lo dimostrerà, se non lo è già ovvio per tutti.”

“Per me sarà una grande sfida, è vero che è diverso dall’avere accanto Vettel, ma ovviamente Sainz mi disturberà, sarà molto veloce.”


Autore: Alessandro Arcari – @BerrageizF1 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui