FIA: approvato nuovo regolamento dal World Motor Sport Council

0
World Motor Sport Council

FIA: approvato nuovo regolamento dal World Motor Sport Council


Fumata bianca. Le indiscrezioni di questi giorni, messe nero su bianco, hanno di fatto ufficializzato quello che già si sapeva. Le nuove regole hanno un motivo preciso: combattere la crisi creatasi dalla grave pandemia mondiale Covid-19. Il provvedimento prevede un abbattimento dei costi della massima categoria dello sport con la riduzione degli aggiornamenti.

Approvata all’unanimità dal World Motor Sport Council, la serie di regole per salvaguardare il futuro della Formula Uno prevede tre provvedimenti principali.

  • Nel 2021 il budget spendibile per le scuderie sarà di 145 milioni di dollari, scendendo a 140 per il 2022 e 135 per le stagione 2023-2025.
  • Congelamento di parecchie componenti delle monoposto tra il 2020 e il 2021
  • Oltre rinvio del nuovo regolamento tecnico al 2021, per la stagione 2020 saranno limitati gli interventi gli aggiornamenti sulle unità di potenza.

Inoltre, per la stagione 2021 entreranno in vigore differenti semplificazioni nel fondo scalinato della vettura, per modificarne la deportanza, oltre l’aumento di 3 kg della massa totale che arriverà raggiungendo un peso minimo di 749 kg.

FIA
Federazione internazionale

FIA: REGOLAMENTO SPORTIVO

Stagione 2020

– Saranno adottate diverse disposizioni per eventi a porte chiuse o aperte con relativi provvedimenti per il personale presente nel paddock. Qualora fosse necessario approvare nuove specifiche da parte di Pirelli, sarà concesso testare gli pneumatici durante le PL2. 

– Per abbassare i costi verranno ridotti sensibilmente i test aerodinamici (ATR), così come sarà limitato l’utilizzo al banco di prova per le unità di potenza, 

Stagione 2021

Per la prossima stagione verra messa in atto un ulteriore riduzione dei test aerodinamici, con l’introduzione di una distorsione tra posizione del campionato e limitazioni ATR. La distorsione ATR resterà comunque lineare tra P1 e P10.

Stagione 2022

Sono previsti una serie di aspetti specifici delle normative che andranno a modificare il 

curfew, componenti a numero limitato (RNC), sommato a controlli periodici con prescrizioni di parco chiuso. Approvati dal consiglio mondiale lo scorso 30 marzo 2020, queste normative funzioneranno assieme al regolamento tecnico studiato per il 202, facenti parte di una processo di revisione e perfezionamento della categoria in corso per tutto il 2020 e il 2021.

FIA: REGOLAMENTO TECNICO

Per quanto riguarda il congelamento della componentistica l’elenco comprende: telaio, cambio, strutture di impatto e vari parti meccaniche. Si tornerà all’utilizzo dei “famigerati” token per poter fruire di cambi limitati durante la stagione, in base alle differenti esigenze delle scuderia che compongono il lotto della Formula Uno. Per la stagione che partirà probabilmente il prossimo 5 luglio in Austria, saranno limitati gli aggiornamenti alle power unit, mentre per la prossima stagione verra rivista la zona anteriore al fondo per moderare l’aumento dell spinta verticale, oltre all’aumento del peso con un minimo obbligatorio di 749 kg.

FIA: REGOLAMENTO FINZAZIARIO 2021

Entrando in vigore l’utilizzo della Budget Cap, ciascuna scuderia potrà spendere un massimo di 145 milioni di dollari per il 2021, 140 milioni per il 2022 e 135 milioni di dollari per il 2023-2025, sulla base di una stagione di 21 Gran Premi.


Autore:  Alessandro Arcari – @BerrageizF1 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui