La F1 si rifà il look: in Austria debutterà la nuova veste grafica televisiva

2
La F1 si rifà il look: in Austria debutterà la nuova veste grafica televisiva
logo ufficiale Formula Uno

Campionato nuovo, veste grafiche nuova. Il rinvio dell’inizio della Stagione 2020 ha determinato anche lo spostamento dell’introduzione delle nuove grafiche informative a supporto delle dirette televisive. Un aspetto divento sempre più importante nel fornire elementi utili a comprendere meglio le dinamiche di un Gran Premio. Un lavoro che negli anni ha conosciuto un costate sviluppo e che ha avvicinato sempre di più la F1 alla sfera videoludica. Le inedite videoinformazioni faranno il loro debutto nelle prime libere del Gran Premio di Austria che si terranno il 3 luglio. Il rinnovato aspetto estetico è stato sviluppato in collaborazione con Amazon Web Services.

La prima novità che balzerà agli occhi dei tifosi è il “Car performance scores”. L’infografica confronterà le prestazioni delle diverse auto per tutto il giro in tempo reale. I riferimenti saranno le prestazioni nei rettilinei, nelle curve a bassa velocità, in quelle di medie percorrenze e nelle pieghe ad alta velocità. Ogni monoposto sarà dotata di ben 300 sensori che raccoglieranno queste informazioni. I dispositivi saranno in grado di trasferire oltre un milione di dati al secondo verso il muretto box.

La F1 si rifà il look: in Austria debutterà la nuova veste grafica televisiva

Oltre a questo elemento, nell’arco della stagione, saranno introdotte altre cinque tipologie di grafiche informative. Vediamole una alla volta.

Confronto di velocità tra piloti. Questa opzione, che debutterà nel week end di Silverstone del 7-9 agosto, permetterà all’appassionato di confrontare un pilota attuale con gli altri del periodo post 1983. Questo consentirà – o dovrebbe provare a farlo – di individuare il driver più veloce di tutti i tempi. Operazione veramente ambiziosa e ardua.

Prestazioni in curve di alta e bassa velocità. Opzione che partirà dal Gran Premio del Belgio di fine agosto, ha l’obiettivo di mostrare ai fan come i piloti affrontano le curve più veloci (superiori a 109 MPH di percorrenza) e quelle più lente (inferiori a 78 MPH di percorrenza).

Valutazione dell’abilità del conducente. Aiuterà ad identificare il miglior driver in pista sulla base di fattori come posizione in qualifica, partenza, passo gara, gestione gomme, stili di sorpasso, abilità nella difesa. Vedremo tutto ciò nella seconda parte di stagione.

Sviluppo di auto e team nel corso dell’intero campionato. Molto semplicemente, permetterà di valutare l’andamento delle prestazioni di una data scuderia nell’arco del mondiale. Anche questa grafica farà il suo debutto dopo le prime otto gare già definite in calendario.

Pronostici sulla qualifica e sul passo gara. Si andranno a raccogliere i dati dalle prove e dai giri di qualifica per prevedere quale squadra è favorita per ottenere le migliori prestazioni durante le qualifiche e la gara. Anche questa informativa debutterà nella seconda metà della stagione.

La F1 si rifà il look: in Austria debutterà la nuova veste grafica televisiva

Di questo nuovo sistema di più puntuale informazione ha parlato Rob Smedley, capo ingegnere della Formula Uno: Negli ultimi due anni la F1 ha abbracciato i servizi di AWS per eseguire analisi che stanno avvicinando i fan alla pista come mai prima d’ora. Tali analisi, inoltre, stanno rendendo pubblici elementi mai raccontati prima e che restavano nei pit wall dei vari team. Siamo entusiasti di offrire questi dati ai fan in modo che possano meglio comprendere come piloti e squadra lavorino in sinergia per cercare di raggiungere la vittoria“.

Autore: Diego Catalano – @diegocat1977

Foto: F1

2 Commenti

  1. alla fine ci saranno cosi tante informazioni da leggere che non si guardera piu la gara il video della gara sara relegato al background dell immagine trasmessa

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui