Regoliamoci #1: doppia penalità per Vettel

Regoliamoci #1: doppia penalità per Vettel

La nuova stagione ha finalmente preso il via con il Gran Premio del Bahrain. In questo primo appuntamento con regoliamoci, verranno analizzate tutte le decisioni prese dai commissari, cercando di capire se hanno fatto la cosa giusta o meno.

Iniziamo con la qualifica: al termine della Q1, Carlos Sainz ha avuto dei problemi sulla sua monoposto. La sua power unit si è spenta e questo l’ha costretto a fermarsi in pista, cosa che ha causato una bandiera gialla. Di conseguenza i piloti, che sono transitati in quella zona durante la situazione di pericolo, sono stati investigati per valutare possibili violazioni. Per la precisione, sotto la lente di ingrandimento sono finiti Ocon, Stroll, Vettel e Russell.

Dalle analisi della telemetria, è apparso ben evidente come tutti i piloti sopra elencati hanno rallentato non appena giunti nel settore interessato dal pericolo, quindi non è stata assegnata loro alcuna sanzione.

Carlos Sainz lascia il box dopo aver risolto i problemi sulla sua PU ed aver causato la bandiera gialla in pista

Ma non è tutto: Sebastian Vettel è stato investigato anche per aver ignorato la doppia bandiera gialla in curva 1 sempre nel finale della qualifica. E’ una violazione del codice sportivo internazionale

Mazepin si era appena lanciato per un giro cronometrato, quando giunto in curva 1 ha avuto un testacoda causando una situazione di pericolo e che ha portato all’esposizione della doppia bandiera gialla. Il Direttore di gara ha tenuto a precisare che quest’anno saranno particolarmente severi nel rispetto del protocollo della bandiere: durante le prove o le qualifiche, il giro deve sempre essere abortito. Vettel, invece, ha fatto registrare un tempo migliore rispetto a quello che già aveva, quindi non ha rallentato a sufficienza nel settore incriminato. Per questo, i commissari hanno deciso di assegnargli 5 posizioni sulla griglia di partenza + 3 punti patente.

Sebastian Vettel in azione durante il Gp del Bahrain

Per quanto riguarda la gara, invece, solamente un episodio è stato investigato. Si tratta di quello che ha visto protagonisti Sebastian Vettel ed Esteban Ocon, dove il tedesco ha tamponato l’avversario.

Il francese ha effettuato il sorpasso sul pilota Aston Martin alla fine del rettilineo dei box, ma giunto in curva 1 è stato tamponato dal rivale ed entrambi sono finiti in testacoda. La responsabilità dell’accaduto è ben evidente, quindi Vettel è stato sanzionato con 10 secondi di penalità + 2 punti patente

Da ultimo, ma non meno importante, prima dello weekend i commissari hanno emanato un comunicato in cui avvisavano che d’ora in poi, a fine gara, potrebbero analizzare una macchina random per verificare eventuali irregolarità. Nel documento si avvisano le squadre che qualora venissero chiamate, devono mettere a disposizione il personale per smontare l’intera vettura compreso il software per analizzare la centralina dei dati. Diciamo che è un bel segnale per mostrare l’autorità della federazione.

Autore: Alessandro Rana – @AleRanaF1

Immagini: F1; Ferrari

Related Articles

3 COMMENTS

  1. Ciao Alessandro. Ottimo articolo, come al solito.
    Sei il nostro punto di riferimento per le tue leggendarie pagelle, tanto che abbiamo basato la nostra lega di FantaF1 sulle tue valutazioni. Ci delizierai anche quest’anno con la tua rubrica?

    Grazie!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

3,584FansLike
1,032FollowersFollow
6,006FollowersFollow

Meteo Prossimo GP

Singapore
nubi sparse
25 ° C
25.1 °
24.9 °
92 %
1.5kmh
75 %
Gio
27 °
Ven
28 °
Sab
25 °
Dom
26 °
Lun
27 °
- Advertisement -

Latest Articles

- Advertisement -
Change privacy settings