domenica, Aprile 21, 2024

Gp Ungheria 2021: live gara

Buongiorno a tutti/e amici e amiche di FUnoAT e bentrovati. Siamo giunti all’ultimo appuntamento della stagione di F1 prima della pausa estiva. il campionato dopo oggi andrà in pausa per tre lunghe settimane per ritornare a far parlare di sè in Belgio, sul circuito di Spa-Francorchamps in occasione del weekend 27 – 29 agosto.

Iniziamo subito con un importante aggiornamento: la Honda, dopo aver tentato di tenere in vita il propulsore ‘accidentato’ a Silverstone, nella notte ha riscontrato una crepa, e così si è deciso di procedere con la sostituzione: ICE (3), MGU-K (3), MGU-H (3), TC (3) e sistema di scarico (4), gli elementi nuovi sulla vettura di Verstappen (leggi qui). Trattandosi delle stesse specifiche alla passata unità e ancora facendo parte delle 3 messe a disposizione da regolamento, l’olandese non incorrerà in alcuna penalità. In Ferrari invece, non è stato ritenuto necessario sostituire la trasmissione dopo il crash avuto da Carlos Sainz Jr in Q2.

La partenza del Gp dovrebbe avvenire sull’asciutto, con la pioggia attesa intorno tra le 15:45 e le 16:00, ovvero oltre la metà di gara. Solamente Mercedes, tra le vetture all’interno della top-ten, potrà utilizzare le Medie allo spegnimento dei semafori. Le Red Bull potebbero in questa fase sfruttare al meglio il miglior grip fornito dalle Soft per avere la meglio di Bottas e Hamilton al momento dello start. Con il passare dei giri il degrado aumenterà e a quel punto disporre delle Medium potrà costituire un bel vantaggio (il tutto dipenderà molto anche dalle temperature asfalto). Più in basso il punto sulle strategie.

Una gara tutta da vivere, con due grandi confronti: Red Bull-Mercedes (qui puoi scoprire le ragioni per cui gli austriaci non hanno vinto il ricorso) e lotta nel midfield, con Gasly (AlphaTauri), Norris (McLaren) e Leclerc (Ferrari) molto vicini ieri in qualifica. I tre avevano mostrano un ritmo molto simile anche nei long run del venerdì, per cui attendiamoci una bella battaglia, a cui potrebbero unirsi anche le Alpine di Ocon e Alonso in 8° e 9° posizione.

Partenza ore 15:00. Di seguito tutti gli aggiornamenti a partire dalle 14:20.


Live Gara

17:20 – Con il risultato odierno Hamilton e la Mercedes tornano in vetta alle rispettive classifiche iridate. Ferrari si porta a 3 punti dalla McLaren, mentre Russell e Latifi conquistano i primi punti per la Williams.

Penalità di 5 posizioni in griglia e 2 punti di penalità anche per Lance Stroll. Sanzione che sconterà a Spa Francorchamps.

Per il momento è tutto, grazie per essere stati con noi. Appuntamento al 27-29 agosto quando la F1 farà ritorno dalla pausa estiva in occasione del Gp del Belgio. Buona estate a tutti!!

17:12Vettel lascia la vettura in curva-12, mentre Ocon lascia la vettura in ingresso della pit lane. Solo Hamilton ha raggiunto i box.

17:08 – Bandiera a scacchi!!! Esteban Ocon (Alpine) vince il Gp d’Ungheria anche grazie ad un gran lavoro di blocco da parte di Fernando Alonso su Lewis Hamilton. Secondo posto per Sebastian Vettel su Aston Martin, terzo il britannico della Mercedes.

Giro veloce per Pierre Gasly: 1’18”394. Il pilota dell’AlphaTauri ha montato gomma Soft nel finale.

70/70 – Hamilton attaccato a Vettel.

70/70 – Ultimo giro!! Ocon guida con 1”5 su Vettel. Hamilton in terza posizone. 10° Verstappen.

67/70 – Hamilton si prende la posizione anche su Sainz dopo un bel confronto in Curva-2. 3° Hamilton, 4° Carlos.

66/70 – La classifica. Hamilton ha già preso Sainz.

65/70 – Hamilton supera Alonso approfittando di un suo bloccaggio. 4° Hamilton, ma gran gara dell’asturiano.

63/70 – Gran bella lotta tra Hamilton e Alonso. Lewis le prova tutte, ma Fernando sa come difendersi. 4° Alonso, 5° Hamilton dopo l’ennesimo attacco.

61/70 – Verstappen riesce a superare Ricciardo. Max sale in decima posizione.

60/70 – Hamilton resta dietro ad Alonso. La classifica.

59/70 – 5 posizioni di penalità in griglia per Valtteri Bottas da scontare al prossimo Gp del Belgio e 2 punti addizionali sulla patente. Giudicato grave l’errore commesso al via dai commissari.

56/70 – La battaglia tra Fernando e Lewis agevola Sainz che ora ha 2” di vantaggio sulla coppia alle sue spalle.

55/70 – Battaglia tra Alonso e Hamilton, Fernando risponde bene agli attacchi e mantiene la posizione.

54/70 Vettel ad un secondo da Ocon, Hamilton a un secondo da Alonso.

53/70 – Hamilton a 3” da Alonso. Sosta praticamente ammortizzata in 5 giri.

51/70 – Alonso a 7 decimi da Sainz.

51/70 – La classifica

50/70 – 1’18”715 per Hamilton. Guadagnati 4” su Ocon. Wolff interviene in radio: “La possiamo vincere Lewis!”

49/70 – Vettel attacca Ocon alla prima curva cercando di sfruttare un dooppiaggio. esteban riesce a mantenere la posizione. Gasly passa Tsunoda agevolato da un ordine di squadra.

48/70 – Pit stop per Lewis Hamilton, 23 giri al termine da affrontare con gomma Media. Solamente una posizione persa dal britannico. Ora è quinto a 15” da Alonso.

46/70 – Non succede molto in questi giri. Sainz si porta a 4” da Vettel. Hamilton alle spalle dello spagnolo ad 1”1. Ocon riesce a mantenere la posizione su Vettel. Alonso al momento il più veloce in pista.

42/70 – 1’20”359 per Fernando Alonso.

42/70 Verstappen rientra ai box per montare gomma a mescola Media. Pit stop da record per lui:1.8 secondi. 12° Max alle spalle di Raikkonen.

41/70 – La classifica.

40/70 – Alonso rientra ai box, monta gomma Hard. 5° lo spagnolo alle spalle di Hamilton.

39/70 – Alonso continua.

38/70 – Ocon ai box, gomma Hard. Alonso diventa leader del Gp con Esteban che mantiene la posizione su Sebastian Vettel.

37/70Vettel si ferma ai box, monta gomma Hard tornando in pista in P3 davanti a Sainz. Ocon e Alonso gli ultimi ad effettuare il pit stop.

35/70 – 1’21”8 per Sainz, 1’21”2 per Hamilton. Questi i piloti più veloci in pista.

34/70 – Lo stesso fa Verstappen. 11° l’olandese.

34/70 – Anche Ricciardo supera Schumacher. 10° Daniel.

34/70 – Russell guadagna la nona posizione andando a superare Schumacher.

33/70 – Sainz ai box. Carlos monta gomma Hard. Lo spagnolo riesce ad uscire davanti a Lewis Hamilton di 3”.

33/70 – Hamilton supera Tsunoda!! 5° il britannico.

32/70 – Sainz il più veloce in pista al momento. Carlos sta aspettando di avere il margine per poter rientrare in pista davanti a Tsunoda.

31/70Gasly ai box. Monta gomma Hard. Rientra in pista in 8° posizione alle spalle di Latifi.

30/70 – Hamilton ha raggiunto Tsunoda.

29/70Ricciardo e Verstappen vengono bloccati da Russell e Schumacher. I due si trovano in 11° e 12° posizione e girano in 1’24”medio.

28/70 – Sainz a 12” da Vettel, guadagna un secondo in questo passaggio.

27/70 Ocon, Vettel, Sainz, Alonso e Gasly, la Top-5. Questi piloti devono ancora effettuare la sosta. Hamilton si libera di Latifi e guadagna la settima posizione.

25/70 – 1’20”609 per Hamilton.

25/70 – La classifica. Sainz ora, liberatosi del traffico gira su bei tempi: 1’21”8.

24/70 – Latifi ai box per montare la Hard: rientra 7° alle spalle di Tsunoda e davanti a Hamilton, gomma Hard anche per lui.

24/70 – Ocon gira in 1’23”7

24/70 – 1’21”076 il tempo di Lewis Hamilton.

23/70 – Rientra anche Tsunoda: 7° posizione e gomma Hard anche per lui.

22/70 – Rientra ai box Russell per montare le Hard: 10° alle spalle di Hamilton con le Hard.

21/70 – Ricciardo e Verstappen vanno in copertura: gomma Hard anche per loro. L’undercut è potentissimo!! Lewis riesce a superare entrambi. Piloti che prima della sosta erano in 8° e 9° posizione!! Pazzesco Lewis!! 10° il britannico, 11° Ricciardo, 12° Verstappen. Momento chiave della gara.

20/70 – Hamilton rientra ai box per montare gomma Hard! Lewis tenta l’undercut sugli avversari davanti. Rientra in pista in 12° posizione davanti alle Alfa Romeo.

20/70 – La classifica.

17/70 – Hamilton: 1’23”219.

16/70 Raikkonen rientra ai box per scontare subito la penalità. Gomme Hard per lui. Rientra in pista in 14° posizione. Pit stop lento per lui.

15/70 – 10 secondi di penalità per l’unsafe release di Raikkonen, episodio che ha portato al ritiro di Mazepin.

14/70Verstappen supera Mick Schumacher dopo un gran duello, Max si va a prendere la 10° posizione. Hamilton nel frattempo si trova 13° alle spalle di Gasly.

11/70 – Classifica

10/70 – 10” di stop and go per Giovinazzi: eccesso di velocità in pit lane.

10/70 – Hamilton supera Giovinazzi e guadagna la 13° posizione.

9/70 – Ocon continua a guidare la gara davanti a Vettel e Latifi. Quarto Tsunoda, quinto Sainz. 10”7 dividono Carlos dal leader.

9/70 – Investigazione per Raikkonen e Mazepin. Unsefe release per l’Alfa Romeo.

7/70 – Verstappen gira in 1’26”4

7/70 – Giro veloce di Hamilton: 1’23”637

7/70 – Giro veloce per Esteban Ocon: 1’24”374

6/70 – Sainz risale in quinta posizione dopo aver superato Russell.

6/70 – La classifica! Ritirato anche Mazepin!

5/70 – Rientra ai box Lewis Hamilton per montare gomma Media! Ultimo Lewis Hamilton in 14° posizione, Ocon leader del Gp d’Ungheria, Latifi terzo!

4/70 – Partiti!! Montano tutti la gomma Media! Sainz ha perso qualche posizione per un impeeding in pit lane. Settimo Sainz!!

15:35 – Solamente Hamilton schierato sulla griglia di partenza!! Rientrano tutti ai box per montare le slick!!

15:33 – Sarà partenza da fermo!!

15:32 – I piloti lasciano la pit lane. Max prova ad andare in pista. I danni al fondo sono abbastanza consistenti.

15:31 – Gomme Intermedie, ha smesso di piovere ed è uscito il sole.

15:30 – 2 minuti alla ripartenza.

15:24 – Invetigazione su Bottas e Stroll.

15:24 – Il sole inizia a fare capolino tra le nuvole.

15:21 – Fissata per le 15:32 la ripresa della gara!

15:19 – Ritiro ufficiale per la McLaren di Lando Norris. Danni ingenti sulla sua vettura!

15:18 – Comunicazione direzione gara: 15 minuti alla ripartenza!

15:15 – Questa la classifica. Intanto un aggiornament su Giovinazzi, il pilota dell’Alfa Romeo era rientrato ai box al termine del giro di formazione per montare le slick Medium. La squadra si accorge subito di aver effettuato una decisione errata e decide di rimontare le intermedie al termine del primo giro.

15:14 – Danni al fondo veramente consistenti sulle vetture di Norris e Verstappen. I meccanici tenteranno di approfittare della bandiera rossa per riparare al meglio le vetture.

15:12 – Ecco un’immagine di quanto accaduto in curva-1. Da qui si vedono li effetti provocati da Bottas sulle Red Bull. A questo si aggiungerà anche l’errore di Stroll a mettere fuori dai giochi Leclerc incolpevole. Successivamente Charles andrà ad impattare contro Ricciardo. Rovinate le gare di McLaren, Leclec e Red Bull.

Immagine

3/70 – Parte male Bottas, tampona Norris che a sua volta prende Verstappen. Più dietro Leclerc viene tamponato da Stroll in Curva-1. Nel trambusto generale è questa la classiifca che ne consegue. Ritirati: Perez, Stroll, Leclerc e Bottas. Sainz invece risale in quarta posizione. Verstappen rientra ai box per sostituire alcuni elementi danneggiati. L’olandese rientra in 13° posizione. Bandiera rossa.

1/70 – Bottas fa strike al via!! Coinvolte un numero impressionante di vetture!! Safety Car in pista!! Incredibile!!!

15:03 – Si spengono le luci del semaforo!! Inizia il Gp d’Ungheria! 11° tappa della stagione 2021. Giovinazzi va ai box per montare le Full Wet probabilmente!!

15:01Mercedes si attende un po’ di tutto: parte centrale su Full Wet con un finale asciutto. Vedremo.

15:00 – Visti alcuni pattinamenti al via.

15:00Inizia il giro di formazione! Team radio per Lewis Hamilton: “La pioggia aumenterà d’intensità a breve” la comunicazione da parte del suo ingegnere.

14:57 – A seguire la griglia di partenza con i piloti che optano tutti per le mescole Intermedie.

Griglia di partenza del Gp d’Ungheria 2021

14:54 Piove in Ungheria! Condizioni di pista bagnata: temperatura asfalto 35°C, ambiente 27°C, umidità 70%.

14:53 – E’ arrivato il momento di spostarci sul live della gara.


Pre Gara

14:50 – 10 minuti al giro di formazione!

14:44 – Risuona l‘inno Ungherese sul tracciato di Budapest. Vettel ha preso parte alla cerimonia con la maglia color arcobaleno manifestando il proprio pensiero a sostegno delle comunità LGBTQ+.

14:41 – La pioggia si è intensificata. Sarà partenza bagnata!!

Immagine

14:38 – Queste le parole di Mattia Binotto, team principal Ferrari, rilasciate a ‘Sky Sport F1‘: “La pioggia renderà la gara più emozionante per tutti. Per noi è la ben venuta, siamo contenti. Ci darà qualche chance in più. Guardando al meteo dovremmo assistere ad una partenza bagnata. Condizioni che permarranno per gran parte del Gp”.

14:37 – Iniziano a cadere le prime gocce di pioggia all’Hungaroring!

14:35 – La pit lane viene dichiarata chiusa! Tutti i piloti hanno preso posizione! Questo lo schieramento ufficiale! Alle 15:00 il giro di formazione!

14:28 – Tutte le vetture hanno lasciato il box. I piloti hanno iniziato le procedure di schieramento in griglia.

14:26 Attesa pioggia nei prossimi 20 minuti. Fosse vero si assisterebbe ad uno start sul bagnato.

14:23 – Primi giri per Max Verstappen con la sua terza unità motrice. Come detto, nessuna penalità per lui oggi (leggi sopra). Tuttavia, sarà dura riuscire a chiudere la stagione senza ricorrere ad un’ulteriore specifica… Le sansioni scatteranno a partire dal prossimo cambio.

14:21 – Iniziamo subito con un altro aggiornamento, in questo caso meteorologico. Il cielo è completamente coperto e la pioggia potrebbe anche arrivare in anticipo, rischio di partenza sul bagnato. Adesso le condizioni sono d’asciutto.

14:20 Buongiorno e buona domenica amici e amiche appassionate! Dichiarata aperta la corsia dei box. I piloti vanno in pista per effettuare i consueti giri di verifica che precedono lo schieramento in griglia.


Gp Ungheria 2021: le strategie possibili

Distanza di gara – Hungaroring – 70 giri

▪️ I consigli strategici della Pirelli

Durante il Gp d’Ungheria, che si terrà su una distanza di 70 giri, potremmo assistere ad una grande varianza strategica: le tattiche ad uno e a due pit stop sono da considerarsi due soluzioni molto valide. Sulla carta, sembra che la soluzione a due soste sia addirittura la più veloce.

Molto dipenderà dagli pneumatici che si utilizzeranno alla partenza e dalle temperature dell’asfalto. Chi effettuerà il primo stint con pneumatici Red Soft C4 potrebbe dover puntare sulle due soste. Le opzioni sono le seguenti: passaggio alle Yellow Medium C3 per affrontare gli ultimi due stint (cosa possibile solo per la Red Bull) o preferire la Soft per il run finale. Soluzione quest’ultima che potrebbe essere adottata anche per cercare di ottenere il punto addizionale dato dal giro veloce. L’utilizzo di tutte e tre le mescole è un’altra possibilità praticabile.

F1
Le strategie consigliate dalla Pirelli

Tuttavia, data la ben nota difficoltà di effettuare sorpassi all’Hungaroring, riuscire a mantenere la propria posizione in pista risulterà fondamentale; quindi questo potrebbe spingere diversi piloti a prediligere una sola sosta. Chi partirà su Medium potrà sicuramente sfruttare la cosa a suo vantaggio passando alla Hard C2 e concludere la gara con un solo pit stop. La sosta unica sarà un’opzione possibile anche per i partenti su Soft, anche se tale soluzione risulta essere più lenta sulla carta. Le condizioni meteo giocheranno un ruolo importante.

▪️ Strategie del Sasso

Come è stato possibile apprendere già dalla Pirelli, oggi potremmo assistere ad una grande varianza strategica. Strategie ad una e due soste sembrano essere abbastanza simili sulla carta, con le condizioni meteo che andranno dunque a giocare l’aspetto più importante. Personalmente, mi aspetto che, se dovessero essere presenti delle alte temperature, superiori ai 60°C, come visto al venerdì, la strategia a due soste sarà quella ad andare per la maggiore. Se invece dovesse fare più fresco, cosa non da escludere al momento (ha piovuto al mattino, con la gara di Formula 3, partenza ore 10:50, iniziata sotto la pioggia), allora la tattica ad una sosta potrebbe a quel punto tornare ad essere la soluzione migliore.

F1
Gp Ungheria 2021: gli pneumatici rimasti a disposizione dei piloti per la gara

Se le condizioni dovessero essere asciutte, i piloti dovrebbero comunque cercare di portare a termine la gara con un solo pit stop, quindi a prescindere da quella che sarà la mescola utilizzata alla partenza, il tratto centrale potrebbe essere affrontato su gomma Hard. Da lì se si riterrà necessario effettuare un’ulteriore pit per portare a termine la gara, la scelta ricadrà sicuramente tra Medium e Soft. Personalmente, nel caso del doppio pit stop, mi attendo strategie del tipo S-H-M o M-H-S, ovvero tattiche che prevedano l’utilizzo di tutte e tre le mescole.

Per i piloti Red Bull, gli unici ad esser riusciti a preservare due treni di Medium (assieme alla Mercedes, che però si trova su un’altra strategia), ritrovandosi a partire su Soft, non escludo scelte del tipo S-M-M. Verstappen e Perez non solo hanno quasi la certezza matematica della seconda sosta, ma dovranno cercare di fare anche qualcosa di diverso se vogliono impensierire le due Frecce Nere là davanti.

Il rischio di assistere ad una gara bagnata è una possibilità concreta. In tal caso, la scelta delle mescole andrà fatta al momento in base alle condizioni della pista.


F1-Autore: Marco Sassara – @marcofunoat

F1-Foto: Formula Uno – Mercedes – Ferrari – Red Bull – Aston Martin – McLaren – AlphaTauri – Pirelli

Articoli Collegati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Resta Collegato

3,584FansMi piace
1,032FollowerSegui
7,558FollowerSegui
- Advertisement -

Meteo Prossimo GP

Suzuka
pioggia moderata
14.9 ° C
17.3 °
14.9 °
95 %
4.2kmh
100 %
Dom
16 °
Lun
18 °
Mar
16 °
Mer
15 °
Gio
20 °
- Advertisement -

Ultimi Articoli

- Advertisement -
Change privacy settings