Gp Olanda 2021: perché Verstappen non è stato penalizzato?

F1 – Gp Olanda 2021. Appuntamento con regoliamoci che torna nelle sua veste “classica” dopo l’analisi dell’operato della Direzione Gara in Belgio. Commissari al lavoro sin dal venerdì, per controllare un contatto ravvicinato tra Ocon e Norris.

Ma analizziamo il tutto:

Iniziamo proprio dalle libere 1: tra le curve 12 e 13, Norris si trovava alle spalle di Ocon. Quando si è avvicinato all’avversario, il pilota Alpine si è spostato verso sinistra, costringendo l’inglese ad andare oltre il limite della pista. La manovra è stata considerata una violazione del codice sportivo internazionale tuttavia, dopo aver ascoltato la versione di entrambi, i commissari hanno optato per assegnare solo uno “warning” al francese.

F1
il britannico Lando Norris (McLaren F1) durante il fine settimana del Gran Premio d’Olanda edizione 2021

Passiamo ora Verstappen, finito sotto la lente di ingrandimento per un episodio che l’ha visto coinvolto durante le libere 2. L’olandese ha infatti superato un avversario in regime di bandiera rossa. Anche qui siamo di fronte ad una violazione del codice sportivo internazionale e ciononostante la sanzione non è arrivata. Perché?.

F1
l’olandese Max Verstappen (Red Bull Racing Honda) sfreccia con la sua RB16B durante il Gran Premio d’Olanda edizione 2021

I commissari della F1 hanno analizzato le immagini e la telemetria fornita dal team. Il pilota Red Bull si trovava in un giro cronometrato, mentre Stroll non lo era. Il regime di bandiera rossa è stato dichiarato alle ore 15:10:12, mentre Verstappen passava il pannello luminoso numero 14 che era ancora spento. Subito dopo, ha superato l’avversario, ma ha contemporaneamente lasciato l’acceleratore per iniziare a rallentare, avvisato via radio e dalle luci sul volante.

Solo a questo punto, il pannello numero 15 illuminato di rosso, è diventato visibile per l’olandese. Considerato il tempo di reazione del pilota e l’enorme differenza di velocità (circa 150 km/h) tra le due vetture, i commissari hanno stabilito che Verstappen non poteva fare diversamente, quindi non hanno assegnato alcuna penalità.

Veniamo quindi al sabato. Kimi Raikkonen è risultato positivo al covid 19, quindi Alfa Romeo ha fatto richiesta per sostituirlo con Robert Kubica. L’articolo 26.1 del regolamento sportivo consente ciò, quindi i commissari hanno dato il via libera al team

f1

Dopo la qualifica, anche Mazepin e Schumacher sono stati convocati dai commissari per un possibile impedimento ai danni di Vettel, ma anche qui non è stata assegnata alcuna sanzione. Il tutto rientra nell’articolo 31.5 del regolamento sportivo

f1

Dalle immagini e dalla telemetria non c’è alcun dubbio che Vettel abbia subito un impedimento. Tuttavia, lo stesso tedesco ha ammesso via radio che c’era molto traffico nel settore interessato, tant’è vero che ben 6 auto erano in fila per preparare il proprio tentativo: alcune procedevano ad una velocità inferiore ai 50 km/h, contro i 240 km/h del pilota Aston Martin.

Considerato quindi che l’impedimento è avvenuto quando il giro era già compromesso, i commissari di F1 hanno optato per non sanzionare i piloti Haas. Anche Vettel e il rappresentante del suo team si sono trovati d’accordo con questa decisione.

Passiamo alla domenica: Perez avrebbe dovuto iniziare la gara dal fondo dello schieramento per aver montato una nuova power unit, il che è una violazione dell’articolo 23.3 del regolamento sportivo

f1

Tuttavia, la batteria che è stata montata sulla sua Red Bull è di una specifica diversa rispetto a quella precedente. Questa è una violazione dell’articolo 34.8 del regolamento sportivo e prevede espressamente la partenza dalla pit lane. Stessa sorte è toccata anche a Latifi, per aver cambiato set up e quindi infranto l’articolo 34.6

f1

In entrambi i casi, i commissari non hanno fatto altro che applicare il regolamento alla lettera; non potevano fare diversamente.

Da ultimo ecco l’unico episodio analizzato nella gara di F1: Russell è stato sanzionato con 5 secondi di penalità per aver superato il limite di velocità in pit lane. E’ una violazione dell’articolo 22.10 del regolamento sportivo

f1

Essendo la pit lane olandese molto stretta, il limite di velocità è stato ridotto a 60 km/h. Russell l’ha percorsa a 61.1 km/h, quindi è stato giustamente penalizzato. La sanzione è assolutamente in linea con le precedenti per episodi simili.


F1-Autore: Alessandro Rana. – @AleRanaF1

Immagini: Red Bull, F1, McLaren

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

3,584FansLike
1,032FollowersFollow
4,081FollowersFollow

Meteo Prossimo GP

Istanbul
cielo sereno
15.4 ° C
16 °
12.6 °
82 %
4.1kmh
0 %
Ven
19 °
Sab
19 °
Dom
17 °
Lun
15 °
Mar
13 °
- Advertisement -

Latest Articles

- Advertisement -
Change privacy settings