mercoledì, Aprile 24, 2024

Week end compresso e spazio ai rookie: la F1 si rifà il look

Il campionato del mondo di F1 2022 presenterà novità tecniche rivoluzionarie. Di queste abbiamo parlato in molti approfondimenti specifici e non ci ritorniamo su in questa sede. Tra le mutazioni secondarie, ma non per questo meno interessanti, ci sono quelle inerenti il format del week end di competizione che subirà un restringimento sostanziale passando dai quattro canonici giorni a tre.

Oggetto di questa rimodulazione sarà anche il Gran Premio di Montecarlo che viveva di un anomalo venerdì di pausa. Via la tradizione, anche il Principato dovrà adeguarsi all’iper-compressione voluta da Liberty Media. Nel 2022 avremo un calendario F1 over-size visto che presenterà ben 23 gare. Il record assoluto per la storia della categoria.

Una ferrea volontà della proprietà statunitense che ha lo scopo di incrementare gli introiti globali tramite la maggiore elargizione pecuniaria da parte delle TV, degli sponsor e degli organizzatori delle singole gare. E’ una questione di semplice matematica: più eventi, più merce da mettere in esposizione e più acquirenti che pagano per il prodotto.

F1
Mercedes, Red Bull e Ferrari appaiate: uno scenario che potremmo rivedere nel 2022

Calendario lungo, week end corto. Non è una contraddizione come potrebbe apparire. Pur avendo, rispetto al 2021, una gara in più, Liberty Media ha calcolato che la nuova struttura compressa permetterà alla F1 di risparmiare ben 24 giorni di attività. Uno snellimento sostanziale in presenza due triple header e di diverse gare ravvicinate.

La cosa andrà in favore di una gestione logistica più coerente sia per le maestranze impegnate fisicamente nei week end operativi sia per chi deve gestire il trasporto di enormi quantità di materiale da un posto all’altro del globo terrestre.

Ma vediamo come si dipanerà il weekend di attività. Qualche settimana fa si era diffusa la voce secondo cui i primi due turni di libere si sarebbero allungati a 90 minuti, come accaduto fino al 2020. Ieri la precisazione giunta direttamente dal sito ufficiale della F1. Le due sessioni di prove libere del venerdì rimarranno di un’ora ma si svolgeranno sempre nel pomeriggio. I team svolgeranno le press conference al mattino.

L’intenzione è quella di eliminare il giovedì come giorno dedicato ai media e ad altre attività di contorno che possono essere svolte l’indomani. Di sabato le cose non muteranno poiché FP3 sarà di un’ora di lunghezza ed andrà ad anticipare il canonico turno di qualifiche da disputarsi nelle tre Q.

F1
Scuderia Ferrari

Questo per quanto concerne il tradizionale weekend di gara. Diverso sarà in occasione delle qualifiche sprint che dovrebbero essere sei. Ma su questo aspetto aleggia ancora qualche dubbio perché nei comunicati ufficiali non si fa quasi mai menzione della gara rapida. Nelle giornate passate era filtrata una voce che sussurrava che mancasse l’accordo con i team. Ovviamente su questioni economiche. Una soluzione si troverà ma al momento c’è un po’ di nebbia intorno al controverso format che proprio non è andato giù alla parte di tifo più oltranzista.

A proposito di cose inedite, nel prossimo mondiale osserveremo un’interessante novità: per aumentare le possibilità per i piloti esordienti di saggiare le vetture della massima categoria, sarà obbligatorio che una squadra dia loro un’opportunità di guida nelle FP1. In almeno due occasioni nell’arco del campionato. Ciò significa che ogni compagine deve utilizzare un pilota che ha iniziato non più di due GP in carriera. Il team può utilizzare lo stesso pilota per due volte o due piloti per sessione.


F1-Autore: Diego Catalano@diegocat1977

Foto: F1, Scuderia Ferrari, Mercedes AMG F1

Articoli Collegati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Resta Collegato

3,584FansMi piace
1,032FollowerSegui
7,558FollowerSegui
- Advertisement -

Meteo Prossimo GP

Suzuka
pioggia moderata
15.9 ° C
17.8 °
15.9 °
93 %
6.1kmh
100 %
Mer
16 °
Gio
20 °
Ven
18 °
Sab
18 °
Dom
19 °
- Advertisement -

Ultimi Articoli

- Advertisement -
Change privacy settings