GP di Ungheria/Ferrari: una buona F1-75, ma adesso bisogna concretizzare in qualifica

Il venerdì della F1 all’Hungaroring si è tinto di rosso: nelle prove libere la F1-75 si è dimostrata all’altezza delle aspettative, concludendo le FP1 in prima (Carlos Sainz) e terza posizione (Charles Leclerc), mentre le FP2 in esatto contrario (primo Leclerc e terzo Sainz).

La Scuderia Ferrari dunque ha disposto le carte in tavola al meglio in vista delle qualifiche di questo pomeriggio, ma attenzione: il fattore meteo sarà una variabile non calcolabile estremamente decisiva per gli esiti che sanciranno l’ordine di partenza domenica.

Difatti potrebbe essere prevista pioggia in giornata, contrariamente a quanto potremmo vedere invece domani, poiché il giorno della gara ci si attende regolare bel tempo. Va da sé che qualifica bagnata potrebbe significare non coincidenza con gli scenari di gara che potrebbero profilarsi.

F1 – Una “vecchia conoscenza” della Scuderia Ferrari: Sebastian Vettel in azione sotto il cielo plumbeo dell’Hungaroring

Ma non solo: nell’ipotesi peggiore di pioggia battente, le qualifiche potrebbero essere addirittura sospese, ed a quel punto verrebbero considerati i tempi registrati durante le ultime FP.

Dunque mai come stavolta, nonostante di norma alle libere sia riconosciuto “meno” valore rispetto ai giri di qualifica (poiché piuttosto sono utili per comprendere l’andamento della monoposto ed il feeling del pilota con il layout), fondamentale svolgere delle ottime performances durante le sessioni pre-qualifica.

F1. Prove libere Hungaroring: il commento di Charles Leclerc

A tal proposito su tale tematica, l’opinione di Charles è che la chiave di svolta sia nel cambio gomme, tant’è che ha spiegato: “Sembra che possa piovere: dovremo cercare di essere sul pezzo e mettere le gomme nella giusta finestra, il che è sempre difficile quando piove… Ma quella sarà la nostra priorità principale. Speriamo di riuscire ad avere questo vantaggio”.

F1 – Charles Leclerc (Scuderia Ferrari) in azione durante le libere del gran premio di Ungheria (Hungaroring)

Tuttavia, dichiara ottimista: “È stata una giornata molto positiva ed abbiamo cambiato parecchie cose sulla mia macchina: le FP1 sono state piuttosto complicate, invece durante le FP2 abbiamo seguito la strada giusta, dunque ho fiducia che abbiamo fatto il lavoro giusto per domenica.

Nonostante abbia anche detto di aver notato un problema tecnico su alcune curve, però nulla di particolarmente urgente da segnalare.

F1. Prove libere Hungaroring: il commento di Carlos Sainz

D’altro canto invece, le parole di Carlos circa la differenza prestazionale tra le sue due prove libere sono state: “Mi sono sentito molto a mio agio con il bilanciamento nelle FP1, però c’è sempre margine di miglioramento e delle altre cose da scoprire.

Per cui abbiamo provato delle direzioni di assetto un filino diverse nelle FP2, che ci hanno fatto perdere un pochino di fiducia di prestazione. Ma sappiamo esattamente il perché, e per le qualifiche e la gara crediamo di poter tornare alla situazione che avevamo nelle FP1, ed essere ancora più competitivi.

L’ipotesi pioggia chiaramente preoccuperebbe anche lui, tant’è che dichiara: È difficile trovare un giusto assetto (che sia valido sia in condizioni da bagnato in qualifica che da asciutto domenica) però venerdì è stata buona come giornata per provare alcune cose, perché le condizioni sono state piuttosto stabili.

F1 – Carlos Sainz (Scuderia Ferrari) in azione durante le libere del gran premio di Ungheria (Hungaroring)

Quindi siamo riusciti a fugare qualche dubbio sulle direzioni da prendere per il resto del weekend: credo sia stato un venerdì molto interessante a livello di test, e spero che sabato pomeriggio e domenica metteremo sulla macchina tutto quello che pensiamo possa darci più competitività”.

Insomma, sembra proprio che questo duo Ferrari sia intenzionato a portare a compimento l’ambizione-doppietta voluta del team principal mattia Binotto e del capo delle strategie Iñaki Rueda: ora non resta che attendere lo slancio definitivo in qualifica, atto a sugellare quanto sancito dalle libere.

Chissà che Max Verstappen non stia facendo la danza della pioggia… In condizioni bagnate potrebbe essere lui il favorito per la pole position, e si sa che partire dalla prima piazzola in un circuito dove è complicato superare come l’Ungheria, significa davvero tanto. Forse tutto.


F1 Autore: Silvia Napoletano@silviafunoat

Foto: F1, Scuderia Ferrari, Charles Leclerc, Carlos Sainz

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

3,584FansLike
1,032FollowersFollow
6,022FollowersFollow

Meteo Prossimo GP

Singapore
nubi sparse
25 ° C
25.1 °
24.9 °
91 %
0.5kmh
75 %
Gio
27 °
Ven
28 °
Sab
25 °
Dom
26 °
Lun
27 °
- Advertisement -

Latest Articles

- Advertisement -
Change privacy settings