domenica, Maggio 26, 2024

Termocoperte F1: le preoccupazioni di Hamilton

I test della F1 in Bahrain sono serviti per conoscere un soggetto che ci accompagnerà durante il 2023: le nuove gomme Pirelli modificate dopo un anno di esperienza sul campo. Variazioni sul tema necessarie poiché le vecchie specifiche tendevano a generare troppa energia al posteriore sbilanciando le vetture e conducendole per mano ad un fastidioso sottosterzo del quale in molti si sono lamentati durante l’annata precedente.

Le coperture sono state messe alla frusta in quel di Sakhir visto che, nel complesso, il gommista ha potuto raccogliere un’importante mole di dati sulla base degli oltre 21.000 km percorsi dalle monoposto. Lavoro ottimizzato sull’intera gamma di compound messa a disposizione per le dieci scuderie.

Come sovente accade quando ci troviamo dinnanzi ad un elemento inedito non tutti hanno espresso soddisfazione. Perez, alla fine della prima giornata di lavoro, aveva manifestato delle riserve onestamente poco credibili visto che non aveva ancora saggiato la monoposto. Il messicano s’era probabilmente lasciato condizionare dal giudizio del collega di casacca che, visto come la Red Bull RB19 si è comportata durante le prove, non sembra avere basi solide.


F1: il “ban” delle termocoperte spaventa i piloti

Anche Lewis Hamilton ha espresso delle riserve. Ma non sulle mescole e sulle relative caratteristiche, bensì su un altro aspetto che potrebbe investire direttamente la sfera della sicurezza. Il sette volte iridato si è pubblicamente speso contro la possibile abolizione delle termocoperte. Scelta che potrebbe causare problemi, leggasi incidenti, soprattutto nelle primissime fasi di utilizzo delle gomme.

Pirelli
Coperture Pirelli 2023

L’alfiere della Mercedes ritiene, a ragion veduta probabilmente, che il mancato utilizzo delle coperte riscaldanti generi una doppia problematica: in primo luogo creerebbe una situazione di insicurezza causata dallo scarso grip offerto dalle gomme e, contestualmente, non risolverebbe il problema dell’ecosostenibilità visto che per mandare in temperatura gli pneumatici sarebbe necessario compiere un maggiore numero di giri. Con superiore dispendio energetico annesso.

Togliere le termocoperte è qualcosa di molto pericoloso. Ho testato l’assenza delle coperte personalmente e penso che prima o poi ci sarà un incidente. Non ho alcun dubbio sul fatto che sia la decisione più sbagliata che possiamo prendere. Inoltre – ha tuonato Lewis Hamiltonva considerato l’aspetto carburante. Per scaldare le gomme senza l’ausilio delle termocoperte bisogna fare più giri e questo, ovviamente, ci porta a bruciare più carburante. Da una parte togliamo le coperte per consumare meno energia elettrica, dall’altra effettuiamo più giri“.

Pirelli, in questo 2023, fornirà alle scuderie un prodotto da bagnato che non richiederà il preriscaldamento delle termocoperte. Uno step su un camino segnato che dovrebbe portare, l’anno venturo, ad una gomma simile anche per le condizioni intermedie.

Questo meccanismo che coinvolge le specifiche “wet” potrebbe essere mutuato per le slick. E la cosa ha generato ulteriori critiche. Anche Max Verstappen, durante le prove compiute ad Austin nel 2022, aveva riferito di un certo disagio con gli penumatici usati senza il previo warm-up.

F1
Lewis Hamilton (Mercedes AMG) mette alla frusta la W14 durante i test 2023 del Bahrain

Sulla faccenda è intervenuto Mario Isola al termine della tre giorni di Sakhir provando a fare chiarezza e soprattutto tentando di rassicurare i conducenti sulla generale sicurezza del prodotto. “Lewis ha testato le gomme al Paul Ricard all’inizio di febbraio – ha argomentato il manager meneghino – Faceva abbastanza freddo in quel periodo e chiaramente abbiamo provato alcune gomme che non sono la versione definitiva di quelle che vogliamo omologare senza coperte”.

L’idea di rimuovere le termocoperte è qualcosa di cui abbiamo discusso anni fa ed è un pensiero comune tra FIA, F1, team, Pirelli e promotori per raggiungere la neutralità del carbonio per il 2030. Ogni passo per rendere il nostro sport più sostenibile è importante. Uno di questi passaggi è rimuoverle per evitare di usare l’elettricità per riscaldare il pneumatico prima di usarlo”.

Quindi l’idea del ban resta viva. Anche se lo stesso Isola ha ammesso che quello del consumo di carburante è un punto focale di cui Hamilton ha discusso a giusta causa. Tanto che le osservazioni dei piloti e della stessa Pirelli sono ora sui tavoli della FIA e del comparto tecnico di Liberty Media con lo scopo di calibrare meglio la cosa.

Pirelli
Mario Isola, direttore della divisione motorsport di Pirelli

F1. Divieto termocoperte: una strada già tracciata

Prima della pausa natalizia abbiamo testato alcune gomme da bagnato, erano la nostra priorità perché l’anno scorso i piloti non erano contenti. Abbiamo trovato un nuovo composto in grado di lavorare senza termocoperte. Abbiamo fatto un confronto con la vecchia gomma con le coperte in condizioni di freddo in tre i diversi circuiti e con tre diverse squadre e i commenti sono stati positivi. Stiamo pianificando di rimuovere le coperte dalla gomma da bagnato da Imola in poi“, ha chiuso Isola.

In questa fase è possibile giungere alla concretizzazione di ogni tipo di scenario. Probabilmente sarà l’esperienza della pista a determinare il percorso definitivo. Dovessero, difatti, emergere delle criticità dall’abolizione delle termocoperte quando la pioggia farà capolino, allora gli organi decisionali potrebbero rivedere le proprie strategie. Pirelli è alla finestra e attende impaziente poiché non è semplice ripensare in breve tempo ad un prodotto che veniva fondato su altre caratteristiche termiche.


Autore: Diego Catalano – @diegocat1977

Foto: F1
, Pirelli Motorsport, Mercedes AMG F1, Alfa Romeo

Articoli Collegati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Resta Collegato

3,584FansMi piace
1,032FollowerSegui
7,558FollowerSegui
- Advertisement -

Meteo Prossimo GP

Monte Carlo
nubi sparse
22.2 ° C
24.7 °
20.7 °
72 %
1.5kmh
45 %
Dom
22 °
Lun
16 °
Mar
17 °
Mer
17 °
Gio
16 °
- Advertisement -

Ultimi Articoli

- Advertisement -
Change privacy settings