venerdì, Aprile 12, 2024

F1/Provider gomme: è “scontro” aperto

Un pezzo di futuro della F1 si scrive in questi giorni. La FIA, infatti, ha emesso il bando ufficiale per i nuovi fornitori di pneumatici per il triennio 2025 – 2027. Una serie di punti e di elementi che il richiedente deve soddisfare per poter diventare il gommista unico del Circus. Da questo punto di vista, infatti, il legislatore non intende derogare ad un principio basilare che è emerso dopo gli anni del duopolio: le squadre devono essere supportate da un unico soggetto.

Questo, sostanzialmente, per due ordini di ragioni. La prima, si rende necessaria per evitare un’escalation competitiva che farebbe lievitare oltremodo i costi e che trasformerebbe le vetture, durante ogni singola stagione, in laboratori ambulanti con relative questioni di sicurezza che non sarebbero puntualmente tutelate.

L’altra motivazione è di carattere squisitamente sportivo. Avere due gommisti potrebbe generare differenze prestazionali troppo marcate tra le monoposto fornite. Ma anche e soprattutto altalenanti da gran premio a gran premio in base alle caratteristiche della pista e dell’asfalto, cosa che appuravamo quando la Formula Uno si divideva tra due aziende costruttrici.

F1
Gomme Bridgestone

F1, gomme 2025-2027: continuità e innovazione green

Le coperture di nuova generazione dovranno soddisfare due necessità ben chiare: continuare ad essere installate su cerchi da 18 pollici e fare a meno delle termocoperte. Questa è una sfida molto importante che Pirelli ha già cominciato a raccogliere, tanto che già dal Gran Premio di Imola dovremmo vedere delle gomme full wet che funzionano senza l’attivazione delle coperte termiche.

Fatto che anticiperà ciò che dovrebbe andare in vigore nel 2024, anno per il quale si sta studiando l’abolizione totale degli strumenti di riscaldamento. Anche se bisogna valutare per bene quale sarà l’impatto sull’aspetto della sicurezza. E qui le discussioni sono aperte.

Proprio Pirelli e ce lo aveva anticipato Mario Isola in un’intervista esclusiva rilasciata ai nostri canali – è il soggetto che al momento sembra essere avvantaggiato nella corsa alla fornitura per il triennio in oggetto. Per ora il costruttore milanese si è limitato a rispondere al tender pubblicato dalla FIA. Un passo necessario per essere preso in considerazione dai decisori.

La FIA ha pubblicato l’invito a partecipare alla prossima gara per la fornitura di pneumatici per i massimi campionati delle monoposto – vale a dire Formula 1, Formula 2 e Formula 3 – per il triennio 2025-2027 (con opzione per il 2028). Il documento delinea caratteristiche sostanzialmente in continuità con le gomme utilizzate oggi, che confermano la loro rilevanza per il trasferimento tecnologico dalla pista alla strada, dando una particolare attenzione alla sostenibilità“.

Lo scenario descritto dalla FIA – prosegue la nota della Pirelli è allineato alla strategia per il motorsport di Pirelli e dunque è di grande interesse, dato che siamo Global Tyre Partner da oltre un decennio, dal 2011. Una decisione definitiva sulla partecipazione di Pirelli alla gara sarà ovviamente presa al termine dello studio approfondito del documento FIA”.

Questo il comunicato emesso dalla “P Lunga” a conferma delle volontà di proseguire nella massima serie. Ma oltre all’abolizione delle termocoperte e alle gomme a spalla ribassata, la Federazione e Liberty Media cos’altro chiedono ai gommisti del futuro? Il vincitore del contratto 2025-2027 deve aderire alla strategia ambientale FIA e ottenere una valutazione a 3 stelle nell’accreditamento ambientale individuato da Place de la Concorde.

F1
Gomme Pirelli in attesa di essere montate

Gomme 2025-2027: sostenibilità e performance le richieste di FIA e Liberty Media

Il nuovo fornitore deve essere in grado di dimostrare i propri sforzi di sostenibilità all’interno dell’organizzazione, dettagliare la propria impronta di carbonio nel processo di produzione, fornire stime di trasporto, sforzarsi di utilizzare materiali riciclati e fornire  le proprie “soluzioni sostenibili di fine vita”. Ossia come si intende trattare gli pneumatici  usati e i materiali riciclati.

Se la FIA ha scritto e fornito le linee guida sulla sostenibilità, ha lasciato ai produttori la possibilità di soddisfare questi criteri con mezzi e strumenti che meglio si adattano ai propri processi produttivi. Il legislatore stabilisce il target, il fornitore lo deve raggiungere a modo suo, detta in maniera semplice. 

Chiaramente FIA e Liberty Media sono ben consce che questi obiettivi di sostenibilità devono essere compatibili con la qualità del prodotto, l’efficacia e la sicurezza dello stesso. Ancor più che l’ecosostenibilità, è la sicurezza dei piloti ad essere stata posta al centro dell’azione del legislatore. È il nuovo fornitore unico dovrà soddisfare questa caratteristica ascoltando il parere dei piloti, quello degli ingegneri, e andando a soddisfare quelle che sono le richieste di spettacolo di chi organizza il grande carrozzone.

F1
Mario Isola, direttore della divisione motorsport di Pirelli

Ed è proprio questo aspetto che potrebbe avvantaggiare la Pirelli, che ha un know-how e un’esperienza acquisite sul campo che potrebbero fare la differenza nel convincere chi deve effettivamente decidere chi sarà il prossimo gommista. Il gruppo guidato da Mario Isola ha dimostrato negli anni di saper ascoltare le istanze che arrivavano da più parti (piloti, team, FIA e proprietà della Formula Uno) adattando un prodotto alle necessità combinate di questi quattro soggetti. 

Negli uffici di Pirelli Motorsport, quindi, si respira una certa fiducia sul fatto che vi possa essere continuità dopo anni di lavoro sul campo. Chiaramente chi dovrà operare la scelta non potrà mettere la “P lunga” in condizioni di vantaggio procedurale determinato dall’esperienza che ha accumulato in questi anni.


Autore: Diego Catalano – @diegocat1977

Foto: F1, Pirelli Motorsport, Bridgestone

Articoli Collegati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Resta Collegato

3,584FansMi piace
1,032FollowerSegui
7,558FollowerSegui
- Advertisement -

Meteo Prossimo GP

Suzuka
cielo coperto
15.9 ° C
18.4 °
15.9 °
74 %
2.3kmh
85 %
Ven
16 °
Sab
18 °
Dom
18 °
Lun
18 °
Mar
18 °
- Advertisement -

Ultimi Articoli

- Advertisement -
Change privacy settings