martedì, Luglio 23, 2024

Gp Singapore 2023/analisi Red Bull: inserimento critico porta al sovrasterzo. RB19 non bilanciata

Red Bull non è partita nel migliore dei modi a Singapore. Nella mattinata del venerdì le vetture austriache non sono in grado di offrire le prestazioni che hanno caratterizzato la loro stagione. La pista di Marina Bay pare più congegnale alle Ferrari, ben bilanciate in un tracciato che richiede molto carico aerodinamico ma che non presenta curve ad alta velocità. Il problema principale che affligge la RB-19 è l’inserimento in curva, ciò comporta inevitabilmente un atteggiamento scomposto in fase di trazione.

Durante le Fp1 nel garage della scuderia campione del mondo era già presente un malcontento generale. Via radio dalle due monoposto non arrivavano segnali confortanti riguardo il feeling sul bilanciamento. Verstappen, oltre alle consuete lamentele concernenti le fasi di down shift, ha parlato di una vettura instabile a centro curva a causa del sottosterzo in entrata che si tramuta in una difficoltà nel controllo della stabilità del proprio mezzo in curve che, per la maggior parte, presentano velocità comprese tra i 100 ed i 200 km/h.

I continui cambi di setup nelle varie soste ai box sommate agli ulteriori provvedimenti prima delle Fp2 non hanno migliorato la situazione. Il problema in inserimento ha continuato a persistere portando però ad avere una vettura instabile al retrotreno, convertendo il sottosterzo in sovrasterzo. Le due RB19 hanno concluso la giornata del venerdì patendo con Perez oltre 8 decimi nel tentativo con gomma media e quasi 7 decimi montando la Soft.

Red Bull
Max Verstappen (Oracle Red Bull Racing) a bordo della sua RB19 – Fp2 Gp Singapore 2023

Le continue correzioni denotano una mancanza di reazione della vettura agli input dettati in inserimento: le monoposto mancano il punto di corda e lottano con il sovrasterzo. A causa di queste imprecisioni l’uscita dalla curva è stata influenzata negativamente. Fattore che ha costretto i piloti a tardare l’accelerazione, scaricando a terra tutta la potenza in modo non ottimale. Emblematico il team radio di Checo, per il quale il messicano sosteneva che in ogni curva rischiava di andare a muro.


Red Bull RB19: il confronto tecnico con la Ferrari SF-23 a Singapore

Questa condizione di sfiducia generale nei confronti della propria vettura si attesta come grattacapo più odioso che può soffrire un pilota di F1. Soprattutto se si tratta di un circuito cittadino come Singapore, dove la vicinanza dei muri impone la massima conoscenza del comportamento della macchina per trovarne il suo limite, in ogni singola curva che lo compone.

Red Bull Ferrari
step evolutivo giro push – Fp2 Gp Singapore 2023

Il grafico illustra l’andamento del tempo sul giro veloce nelle Fp1 (destra del grafico) e nelle Fp2 (sinistra del grafico). Si tratta di un compare tra Red Bull e Ferrari che ha chiuso nelle prime due posizioni entrambe le sessioni. Si può notare come la differenza principale sia localizzabile nella gestione media dell’acceleratore sul giro, grafico più in basso, con i due ferraristi che riescono generalmente ad andare sul gas prima all’uscita delle curve.

Inoltre l’illustrazione centrale ci svela come il team di Maranello abbia realizzato uno step motoristico superiore rispetto ai bolidi austriaci tra le due sessioni. Questo potrebbe essere un vantaggio in termini velocistici nella giornata odierna in qualifica, con le vetture di Milton Keynes che potrebbero ridurre il gap grazie all’aumento dei cavalli motore.

Come detto precedentemente la maggior parte delle curve del circuito sono di media velocità. Sono pertanto simili a quelle di Baku, scenario dove la Ferrari ha conquistato la prima delle due pole position stagionali. La parte centrale del grafico seguente illustra come Ferrari nel giro secco guadagni in media 2 Km/h in ognuna delle 8 curve di media velocità della pista. Questo dato non è altro che un chiaro indice di una messa a punto Red Bull senza dubbio non ancora idonea al tracciato asiatico.

Ferrari Red Bull
velocità media per tipo di curva – Fp2 Gp Singapore 2023

Che la pista orientale non fosse propriamente nelle corde Red Bull era noto ben prima che iniziasse il fine settimana. Le curve di media velocità sembrano essere uno dei pochi punti deboli per le due RB19. Infatti, a tal proposito, Christian Horner aveva messo in dubbio la totalità delle vittorie del 2023 proprio a causa della gara di questo weekend. Verstappen è parso conscio che le prestazioni Ferrari siano ottime, sottolineando che sarà molto difficile chiudere il gap sulla rossa. Tuttavia ha riposto tutte le sue speranze nella nottata al simulatore.


Aurore e grafici: Leonardo Pasqual – @PasqualLeonardo

Immagini: Oracle Red Bull Racing

Articoli Collegati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Resta Collegato

3,584FansMi piace
1,032FollowerSegui
7,558FollowerSegui
- Advertisement -

Meteo Prossimo GP

Budapest
cielo sereno
24.1 ° C
24.7 °
23.3 °
69 %
3.6kmh
0 %
Mar
32 °
Mer
30 °
Gio
29 °
Ven
30 °
Sab
24 °
- Advertisement -

Ultimi Articoli

- Advertisement -
Change privacy settings