domenica, Maggio 19, 2024

Ferrari: la SF-24 può lottare con la Red Bull RB20

Ferrari vuole infastidire la Red Bull, e prova a farlo con una monoposto, la SF-24, nata sicuramente sotto i migliori auspici. Le primissime impressioni raccolte dopo i test in Bahrain, ci dicono come la vettura rossa abbia tutte le carte in regola, al momento, per essere al comando del gruppo di inseguitori del team anglo/austriaco. Chiaramente per qualsiasi valutazione certa dovremo attendere quantomeno il primo weekend prossimo ormai a partire con il Gran Premio del Bahrain, ma le sensazioni sono comunque positive, con la dovuta cautela, certo, ma che lasciano quel barlume di ottimismo.

Badate bene, la RB20 è una macchina di assoluto livello, e pur avendo cambiato gran parte della sua filosofia rispetto alle due versioni precedenti, sembra a tutti gli effetti quella da battere, specialmente se in mano a Max Verstappen, il quale vorrà provare quantomeno a bissare le diciannove vittorie ottenute nel 2023 su 23 gare disputate, andando a infrangere ogni record possibile e immaginabile di questa Formula 1 moderna, piena di Gran Premi, anche troppi, e senza contare le tanto sbandierate (dai vertici, ndr) quanto inutili Sprint Race.

Ferrari SF-24
Charles Leclerc (Ferrari) con la sua SF-24 durante i test in Bahrain

Dall’altra parte però c’è una squadra, la Ferrari, che lo scorso anno ha raccolto i cocci e si è rimessa a pedalare dopo un inizio da incubo con la SF-23, vettura che ha distrutto le speranze di Leclerc, Sainz, Vasseur e compagnia bella dopo appena i primi metri a Fiorano nel giorno della presentazione. Poi a Barcellona lo step iniziale di un aggiornamento importante e che ci ha portato, con lo sviluppo, a quella che domani sarà la monoposto che scenderà in pista nelle prove libere in Bahrain.


Ferrari SF-24: la Red Bull è attaccabile grazie a Perez

Un dettaglio emerso nei test in Bahrain non è di certo passato inosservato e può avvantaggiare, a medio/lungo termine, la Ferrari: Sergio Perez fatica a trovare il feeling con la RB20. La Red Bull vuole chiaramente dare nelle mani di Max Verstappen la vettura perfetta per il suo tre volte campione del mondo, ed è assolutamente legittimo visti i risultati dei primi due anni con il regolamento tecnico attuale con le monoposto a effetto suolo, ne hanno tutto il diritto, ma c’è un però: il messicano ha uno stile di guida totalmente diverso dal compagno di squadra, e basta un attimo per mandarlo in crisi, lo abbiamo visto in tutte le salse lo scorso anno.

Certo, alla fine è arrivato secondo nel mondiale piloti, ma diciamoci la verità, né Mercedes né tantomeno Ferrari avevano il materiale tecnico per consentire ai rispettivi piloti di poterlo battere per la piazza d’onore nella classifica generale. Quest’anno però le cose potrebbero essere decisamente diverse, pur non avendo certezze in merito, perché non siamo dei maghi come chi invece crede di avere la verità assoluta basandosi sul nulla cosmico salvo poi essere smentito dalla pista, quella che conta davvero.

Ferrari SF-24
Sergio Perez durante i test in Bahrain

Cosa ci ha detto quindi la pista? Ci ha detto come la RB20 in mano a Verstappen sia molto solida, fortissima e in grado di vincere senza troppe difficoltà nel breve periodo. Dopodiché abbiamo capito come la Ferrari SF-24 sia nata bene, Leclerc e Sainz sono finalmente contenti di non avere a che fare con una monoposto che in una curva va di sottosterzo e in quella successiva scodi come un cagnolino felice quando vede rientrare il padrone a casa.


Ferrari SF-24 contro Red Bull RB20: un pensierino al mondiale costruttori?

Le previsioni le sbaglia soltanto chi prova a farle. Materia ardua questa, dettata da sensazioni e speranze, ma non di rivedere la Red Bull vincente, perché chi lavora meglio deve alzare il trofeo a fine stagione, non ci sono discussioni su questo argomento, quello che vorremmo è una sfida in pista, perché il mondiale 2023 era nato sotto i migliori auspici dopo comunque una prima parte del 2022 avvincente e della quale si è tanto parlato fino all’estate.

La Ferrari può scalfire i campioni in carica grazie a Sergio Perez, il quale sarà inevitabilmente sotto pressione per una miriade di motivi: già lo scorso anno, pur avendo ancora un anno di contratto, ha rischiato seriamente di perdere il posto pressato da un Ricciardo sempre più ingombrante, figuriamoci in questa stagione, con tanti piloti in scadenza e che vorranno certamente ambire al sedile più prestigioso del panorama della Formula 1 (a loro rischio e pericolo, visto che essere il compagno di Max Verstappen può facilmente mietere “vittime”).

Ferrari
Max Verstappen a bordo della Red Bull RB20 durante i test in Bahrain

Come abbiamo spiegato in precedenza, è un processo a medio lungo termine e che potrebbe non comprendere soltanto la Ferrari, la quale al giorno d’oggi ci sembra la più attrezzata ai nastri di partenza, ma in questo sport, nonostante le mille mila restrizioni, c’è il modo di lavorare per recuperare, anche a stagione in corso, lo abbiamo visto lo scorso anno con Ferrari, Mercedes e soprattutto McLaren. La SF-24 però ha lasciato nel paddock di Sakhir quelle sensazioni di vettura nata bene, e con le annesse difficoltà che può riscontrare il buon Checo da qua a fine stagione, chi ci vieta di pensare a una vettura rossa in grado di dare fastidio alla Red Bull nel mondiale costruttori?

Impresa complicata, ce ne rendiamo conto, ma c’è il bisogno di dare una sterzata netta, anche perché rivivere un campionato come quello del 2023, onestamente, sarebbe deleterio per tanti motivi, anche un po’ egoistici, lasciatecelo dire, perché raccontare qualcosa di scontato, vedere gare delle quali sai già il vincitore e potenzialmente anche chi arriva secondo, al giorno d’oggi, non se lo può permettere nessuno, in primis la Formula 1 stessa.


Autore: Andrea Bovone

Immagini: Scuderia Ferrari Oracle Red Bull Racing

Articoli Collegati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Resta Collegato

3,584FansMi piace
1,032FollowerSegui
7,558FollowerSegui
- Advertisement -

Meteo Prossimo GP

Miami
nubi sparse
33.2 ° C
37.2 °
31.1 °
74 %
6.7kmh
40 %
Sab
33 °
Dom
32 °
Lun
34 °
Mar
30 °
Mer
29 °
- Advertisement -

Ultimi Articoli

- Advertisement -
Change privacy settings