Red Bull modifica i bargeboard della RB15

Red Bull modifica i bargeboard della RB15

Il team Red Bull ha vissuto una prima parte del campionato molto positiva, trovando ben 2 vittorie con Max Verstappen. L’olandese, al contrario del suo vecchio compagno di squadra Gasly, ha saputo approfittare del mezzo meccanico, spremendo la sua RB15 al massimo. I trionfi di Austria e Germania hanno dimostrato da una parte il talento del giovane pilota, dall’altra l’ottima competitività della vettura austriaca.

Dopo l’ottimo inizio, in concomitanza con il rientro dalle pausa estiva, la Red Bull ha sofferto molto. A Spa e Monza non è mai stata in grado di impensierire Mercedes e Ferrari, pagando un gap importante. A Singapore le cose sono cambiate anche se, pronostici alla mano si ci aspettava qualcosa di più dal team delle bevande energetiche. Red Bull quest’anno usa vettura molto più rigida, visto la minore efficienza dell’ala anteriore nell’ottenere i flussi corretti verso la macchina. Sembra che l’auto sia ora più sensibile alle variazioni dell’altezza di marcia. Di conseguenza, i tecnici delle scuderia austriaca, hanno la necessita di far funzionare la macchina piuttosto rigida, proprio per evitare beccheggio/rollio eccessivo. Per questo motivo la RB15 non si è adattata al meglio al tracciato sconnesso di Singapore anche, tutto sommato, il terzo posto conquistato fa ben sperare per il futuro.

Questa Formula Uno “stacanovista” non perde certo tempo e, a distanza di pochi giorni, eccoci un’altra volta in pista. Alle verifiche tecniche del giovedì, scarne di novità tecniche, troviamo un update sulla RB15.

Red Bull modifica i bargeboard della RB15
confronto bargeboard Red Bull Racing

Osservando la foto in alto, in arrivo da Sochi dell’amico Albert Fabrega, possiamo notare un lavoro di micro aerodinamica svolto nella parte inferiore dei bargeboard. Adesso, la porzione dell’elemento verticale primario ha un’area inferiore. I bargeboard sono usati in generale per aiutare a controllare la scia turbolenta delle ruote anteriori, spostandola lontano dal fondo. Tutto ciò avviene grazie ad un vortice che viaggia lungo il bordo inferiore esterno del sidepod, che sigilla l’area di bassa pressione al di sotto l’auto. 

Negli ultimi anni si è poi incrementata la presenza di complessi generatori di vortici, con lo scopo di alimentare il diffusore posteriore grazie ad un flusso di energia più “potente”. Grazie a questo effetto si aumenta l’efficacia dell’importante componente aerodinamico. I bargeboard, inoltre, sono utilizzati anche come dispositivo aerodinamico per rallentare l’aria che entra nei sidepod.

Autori: Alessandro Arcari@berrageizf1 Cristiano Sponton@csponton

Foto: Albert Fabrega

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

3,584FansLike
1,032FollowersFollow
6,000FollowersFollow

Meteo Prossimo GP

Monza
nubi sparse
14.4 ° C
15.5 °
12.9 °
92 %
1.5kmh
75 %
Mar
23 °
Mer
17 °
Gio
19 °
Ven
17 °
Sab
12 °
- Advertisement -

Latest Articles

- Advertisement -
Change privacy settings