Pagelle Gp Brasile 2019

0

San Paolo, Brasile, 17 novembre. Pagelle Gp Brasile 2019

Max Verstappen vince il gran premio del Brasile! Clamorose la seconda e la terza posizione, rispettivamente per Gasly e Sainz! 7° posto per un penalizzato Hamilton che manda fuori dai punti Albon con un tentativo di sorpasso molto azzardato. Ritirate le Ferrari, autrici di un patatrac e Bottas per problemi alla power unit.

Ma vediamo insieme i voti per questa gara

Red Bull: 10 al team; 10 a Verstappen; 9.5 a Albon

Uno weekend fantastico per il team, anche se il risultato finale non lo rispecchia a pieno. Super Verstappen, dalla pole del sabato, ai sorpassi in gara su Hamilton per riprendersi la prima posizione. Molto bene anche Albon che gestisce alla grande la prima parte di gara e alla ripartenza dopo la safety car supera Vettel per salire sul podio. Peccato per il contatto nel finale (senza colpa) con l’inglese della Mercedes che lo porta fuori dai punti

Toro Rosso: 9 al team; 9 a Gasly; 5 a Kvyat

Che prestazione da parte di Gasly! Ovvio, il podio è dovuto anche al ritiro di alcuni avversari, ma la sua gara è stata super. Non altrettanto si può dire per Kvyat, che in qualifica rimane escluso in Q1 mentre il suo compagno arriva alla Q3. E in gara è solo 10°… Una bella rivincita per il francese visto come è stato “trattato” in Red Bull.

McLaren: 8 al team; 10 a Sainz; 7 a Norris

Per Sainz si può fare lo stesso discorso di Gasly, anzi, ancora meglio dato che riesce a salire sul podio partendo ultimo! Super la prima parte di gara e ottima la difesa (con gomma media) sui piloti Alfa (con gomma soft) alla ripartenza dopo l’ultima safety car. Buona anche la prestazione di Norris, 8°, ma visto cosa ha fatto il compagno, ci si aspettava di più essendo partito 10°…

Alfa Romeo: 8 al team; 8.5 a Raikkonen; 8 a Giovinazzi

Finalmente una bella gara positiva per il team Alfa. La 4^ e la 5^ posizione sono molto più di quanto potessero aspettarsi al via, comunque la macchina qui era più competitiva rispetto alle ultime apparizioni. Giusto mezzo voto in più a Raikkonen che è riuscito a qualificarsi per la Q3 al sabato.

Renault: 7 al team; 8 a Ricciardo; 5 a Hulkenberg

Per come si era messa la gara di Ricciardo, non avrei mai detto che sarebbe arrivato 6°. Parte 11°, ma rimane coinvolto in un incidente con Magnussen nelle prime fasi di gara e rimedia sia la rottura dell’ala anteriore, sia 5 secondi di penalità. Inizia una gran rimonta e aiutato anche dalle safety car il risultato finale è ottimo. Non si può dire lo stesso per il compagno, che forse ha già scollegato il cervello dalla F1. Parte 13° e chiude fuori dai punti nonostante non abbia avuto particolari problemi in gara.

Mercedes: 5 al team; 5 a Hamilton; 5 a Bottas

Forse l’aver già conquistato il titolo ha liberato mentalmente Hamilton; da tempo non lo si vedeva così ossessionato dalla vittoria di una gara. Prova in ogni modo a superare Verstappen, ma l’olandese riesce sempre a riprendersi la testa. Nel finale poi, dopo la seconda safety car, vede un’ultima piccola chance, ma c’è di mezzo Albon. Tenta un sorpasso impossibile e finisce con il rovinare la gara del tailandese e 5 secondi di penalità che lo relegano 7°. Non granché nemmeno Bottas: il suo ritmo non è mai al top come quello del compagno e quando arriva dietro a Leclerc non riesce a superarlo nemmeno con gomma fresca. Da ultimo la power unit lo tradisce. Forse anche per questo sottotono…

Racing Point: 6 al team; 7 a Perez; 4 a Stroll

Non uno weekend indimenticabile, ma qualche punto viene portato a casa. Perez conclude una buona gara in 9^ posizione, nonostante al via si sia ritrovato in fondo. Per quanto riguarda Stroll, potremmo dire “al solito”: fuori in Q1 al sabato; lontano dai punti la domenica con ritiro nel finale per problemi tecnici.

Haas: 5 al team; 5 a Magnussen; 5 a Grosjean

Dopo la qualifica e la prima parte di gara sembrava che potessero finalmente portare a casa un po’ di punti e invece la conclusione è stata la stessa delle ultime corse. Vero che Magnussen è rimasto coinvolto nell’incidente con Ricciardo, ma l’australiano è comunque andato a punti… Grosjean fa anche peggio: parte 8° e chiude 13°…

Williams: 4 al team; 7 a Russell; 5 a Kubica

Sempre la stessa solfa. Russell ancora una volta dimostra di essere un ottimo pilota, mettendosi alle spalle anche Grosjean. Kubica ormai vede la fine della sofferenza…

Ferrari: 3 al team; 3 a Vettel; 4 a Leclerc

Il patatrac che si consuma nel finale di gara è imbarazzante, incommentabile. Per come la vedo io, un pochettino più di colpa va al tedesco, ma resta il fatto che in un team come Ferrari questo non può e non deve accadere, anche se la seconda posizione nel mondiale costruttori è ormai consolidata. Un voto in più a Leclerc per la bella rimonta che ha fatto vedere ad inizio gara, peccato sia stato tutto vanificato poi…

Autore: Alessandro Rana – @AleRana95

Immagini: Red Bull, Toro Rosso, McLaren, Mercedes

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui