Hamilton: “Non c’è limite a dove io possa arrivare…”

0
Hamilton: “Non c’è limite a dove io possa arrivare…”
Lewis Hamilton vince il suo sesto titolo mondiale

Hamilton: “Non c’è limite a dove io possa arrivare…”


Lewis Hamilton, 35 anni, sei volte campione del mondo di Formula Uno. Guardando alla carta d’identità del pilota si potrebbe pensare sia prossimo a porre fine a questo capitolo della sua vita. Ma come si dice, ‘l’appetito vien mangiando’, e il britannico non è assolutamente sazio. Il rinvio dei nuovi regolamenti al 2022 potrebbe anche dargli l’opportunità di mettere le mani su altre due iridi e diventare così il più titolato della storia della categoria (al momento in testa c’è Michael Schumacher con 7 campionati mondiali). E questo Lewis lo sa…

Cammino difficile, non sempre basta avere una macchina veloce per vincere, il 2016 insegna in questo caso. Tuttavia ora Hamilton si sente come un ‘veterano’ nel corpo di un ‘bambino’ e crede che nessuno potrà riuscire a mettersi di mezzo ai suoi obiettivi: Non c’è sostituto all’esperienza e ciò va sicuramente a mio vantaggio. Soprattutto anche perché allo stesso tempo mi sento ancora molto giovane, come se avessi 20 anni” riporta ‘CarAndDriver’.

“Mentalmente, sono ancora il ragazzo che ero quando ero giovane. Devo solo continuare ad aggiungere conoscenza ed esperienza al talento che avevo già da bambino. Se ne aggiungo dell’altra e lavoro ancora di più, non c’è davvero limite a dove io possa arrivare… Hamilton ‘se la sente calla’ e anche se gli altri top team cercheranno di mettere nelle mani dei loro piloti una vettura da mondiale, battere un Lewis mentalmente in forma sarà molto, molto complicato. Il mio obiettivo principale è restare in Formula Uno, vincere i campionati del mondo, lavorare bene con la squadra e ottenere prestazioni sempre più forti, con più energia, migliorando allo stesso tempo sia come atleta che come pilota”.

Hamilton: “Non c’è limite a dove io possa arrivare…”
Lewis Hamilton in azione a Barcellona con la Mercedes W11, test invernali 2020

Se qualcuno sperava che la quarantena mettese a dura prova la psiche del britannico, sarà costretto a cambiare strategia d’attacco. L’unico modo di finirgli davanti è quello di impressionarlo a suon di risultati, ridimensionandolo in qualche modo. Al momento il britannico si sente invincibile, inbattibile, e se nessuno gli da modo di pensare il contrario sarà difficile minare la sua autostima…

Qualcuno riuscirà in questa ardua impresa? Staremo a vedere. Il periodo di isolamento ha offerto anche ai tecnici maggior tempo per riflettere e manca ancora un mese prima della ‘possibile’ ripresa. Bisognerà dare fondo a tutte le energie ora per farsi trovare pronti a luglio, perché di certo Lewis lo sarà.


Autore: Marco Sassara@marcofunoat

Foto: Lewis Hamilton – Mercedes

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui