Gp Austria 2020-Gara: Bottas vince, Leclerc strepitoso secondo posto

0

Gp Austria 2020-Gara: Bottas vince, Leclerc strepitoso secondo posto


Una gara (rivedi il live) davvero pazzesca condizionata da ben 4 Safety Car viene vinta dalla Mercedes di Valtteri Bottas. Secondo un impressionante Charles Leclerc. Gara anonima fino alla quarta Safety Car (rientrata ai box al 60° giro) per il monegasco, per lo più trascorsa a a panino tra le McLaren senza speranza di ambire a posizioni migliori. Poi nel finale con le Medie cambia passo, supera Norris (straordinaria terza posizione anche per lui, gara consistente) e riesce ad avere in poco tempo anche la meglio di Perez.

Hamilton termina quarto per via dei 5 secondi rimediati per l’incidente avuto al 61° giro con Alexander Albon, alla fine costretto anche al ritiro per un problema tecnico. Perez, che fino alle ultime fasi era stato autore di una bella gara, deve accontentarsi del senso posto. L’errore di Checo è stato quello di insistere di puntare sulle Medie montate intorno al 30° passaggio e nel finale ha pagato lo scotto di avere gomme a fine vita. Superato nel finale anche da Sainz, sconta 5 secondi di penalità per non aver rispettato il limite di velocità in corsia box. Fortunatamente per lui questo non comporta la perdita di ulteriori posizioni.

Gara da dimenticare per Vettel che chiude 10°. Il Tedesco al 31° giro aveva ripreso il gruppetto composto da Leclerc e dalle McLaren. Si inserisce nella lotta tra Leclerc e Sainz buttandosi dentro in curva-2, Sainz forse non accorgendosi del tedesco lo chiude. I due non si toccano ma Vettel si gira. Da lì riparte la rimonta (la prima Safety Car odierna aveva da poco lasciato il tracciato) che lo riporta in zona punti anche grazie ai tantissimi ritiri. Tutti avvenuti per cause tecniche: Magnussen (freni), Stroll (Ers), Ricciardo (fermato preventivamente per problemi di raffreddamento), Verstappen (problema elettrico)… Gli altri sono da confermare. L’unico ritiro occorso per errore umano è quello di Kimi Raikkonen, al quale si è sfila la ruota anteriore sinistra dopo il pit stop.Sfortunato il finlandese.

Terminano la gara in 11 e in questo senso un po’ sfortunato anche Latifi, che per poco non riesce a portare a casa i suoi primi punti in Formula Uno al debutto. Però lo sport è questo.

In conlcusione, Bottas si prende la testa del mondiale e a sorpresa alle sue spalle non solo troviamo Charles Leclerc, che del podio aveva perso ogni speranza, ma andiamo a segnare un doppio zero da parte della Red Bull che secondo i pronostici della vigilia (risalenti a qualche giorno fa) avrebbe potuto ‘dominare’ in entrambi i weekend sul circuito di Spielberg. Il passo c’è ma l’affidabilità no. Quarto posto amaro per Hamilton… La monoposto, nonostante quanche piccola noia, c’è, è veloce e consistente. L’appuntamento con la vittoria è solo rinviato, ma attenzione a Bottas. Il finlandese è molto carico quest’anno e intanto lui una già se l’è portata a casa… Ci attende un altro bel weekend la prossima settimana.


Autore: Marco Sassara – @marcofunoat

Foto: Formula Uno

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui