L’alchimia del successo: Telemetria e Analisi Dati

0
Telemetria e Analisi Dati

L’alchimia del successo: telemetria e analisi dati


Convertire le informazioni raccolte in conoscenza stabilisce il valore del lavoro svolto. Saper interpretare questi elementi è cruciale nel mondo delle corse, elemento indispensabile per il raggiungimento delle massime performance, indirizzando il lavoro da svolgere verso il percorso più adeguato, contribuendo enormemente a centrare un aspetto prioritario per garantire un’alta competitività: calibrare il mezzo meccanico. Fondamentale e decisivo, il binomio Telemetria e Analisi Dati assume pertanto un ruolo basilare  e ormai insostituibile nel Motorsport.

Una tecnologia informatica alla quale gli ingegneri non possono affatto rinunciare, categorica per effettuare diverse tipologie di misurazioni sugli elementi principali: velocità di rotolamento degli pneumatici, accelerazioni, telaio, assorbimento elettrico, regolazione aerodinamica attraverso il coefficiente di penetrazione, gestione del propulsore, vita e controllo del sistema sospensivo e temperature di esercizio solo alcuni dei parametri che vengono monitorati, immagazzinando una miriade quasi infinita di dati che “registrano” gli aspetti principali del veicolo 

Telemetria e Analisi Dati

Attraverso modalità quantitative e computerizzate, utilizzate per trasmettere know how verso un elaboratore, la telemetria consente l’analisi comportamentale di un oggetto sottoposto a determinate situazioni, realizzata in diretta o con verifiche a posteriori. Sensori di distanza e di deformazione, accelerometri, termocoppie e giroscopi collocati sul corpo in questione, sono designati a raccogliere le evidenze necessarie. Successivamente, l’ingegnere potrà mettere a punto le info di rendimento, riuscendo a percepire chiaramente il comportamento in pista del veicolo in tempo reale. La capacità interpretativa finalizzata a correggere tali parametri, rapida e risoluta, baserà pertanto la sua buona riuscita su questi mezzi.

Telemetria e Analisi Dati

Gestire al meglio un gruppo di lavoro, predisponendo delle corrette strategie finalizzate alla performance, garantirà gli strumenti necessari al telemetrista per svolgere in modo ottimale il suo compito. Per questo motivo, maturare le corrette competenze sarà determinante per il raggiungimento dellobbiettivo. Polarizzazione, impedenza di ingresso, guadagno, banda operativa di frequenze, formula di Friis e concetto di distanza compongono le nozioni primarie per maneggiare a dovere la Teoria delle antenne. Sistema controllo elettronico motore, controlli open loop e closed loop, HEV e sistema controllo carburante sono i requisiti necessari per avvalersi della Data acquisition system, agendo liberamente nei campi di sistemi a misurazione continua in ambito di gestione processi. Altrettanto improntante risulterà conoscere l’architettura di un sistema di telemetria su tratta radio, specializzato nella vettura e tool di terra. 

Allo stesso modo, avvalersi delle telecomunicazioni in radiofrequenza ricorrendo alle panoramiche sui sistemi di telecomunicazione, tecnologie DVB, comunicazioni digitali, modulazione e reti wireless sarà di sostanziale importanza. Senza dimenticare lo studio della Communication, attraverso il quale si ci potrà impratichire nell’utilizzo dei tool per l’analisi traffico di rete, conoscere le base standard WiFI e DVBT, apprendendo concetti su telecomunicazioni e sistemi di comunicazione a fibra ottica. Mentre, l’utilizzo di programmi dispositivi rete, programmazione router e di rete avanzata windows, ci daranno le basi per maneggiare a dovere la Networking.

Ma come si impara il lavoro del telemetrista? Se è vero che aspirazioni, sogni e progetti possono prendere forma nella vita in tanti modi, affidarsi agli esperti del settore può essere una chiave di volta per la propria carriera. Come? Con un format esclusivo di lezioni che portano in aula i professionisti della F1 e non solo. Obiettivo: formare i telemetristi di domani attraverso  workshop in azienda, esperienze in pista e naturalmente sommando ai necessari concetti teorici una sperimentazione reale del lavoro da svolgere. Per fare ciò, le strategie gestite dai docenti seguiranno impostazioni e dettami ben precisi, rinunciando all’insegnamento tradizionale e accademico per far spazio alla combo didattica-pista. Potendo attingere dall’esperienza degli ingegneri di pista direttamente dai box, vivendo in prima persona il lavoro svolto da professionisti affrontando le dinamiche di un muretto.

Se forza e determinazione fanno parte del tuo bagaglio, i Master Motorsport Experis Academy dedicati alla Telemetria e Analisi Dati, in diretta collaborazione con Marelli Motorsport, sono esattamente ciò di cui hai bisogno. Rivolti ai laureati in ingegneria informatica, elettronica, meccanica e a professionisti con esperienza nel settore, i Master hanno il preciso obiettivo di formare ingegneri e tecnici livello Formula 1


Per saperne di più visita il sito: Experis Academy

Oppure contatta le reti sociali: 

Instagramexperisacademy_italia – Linkedinhttp://bit.ly/2yPvznS

Facebookhttp://bit.ly/2XxRrmJ – Twitter@experisacademy

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui