Nomination Pirelli 2020: scelta obbligata per la Toscana, in Russia torna la C5

0
Leclerc individua il problema della SF1000:
Mugello Circuit

Nomination Pirelli 2020: scelta obbligata per la Toscana, in Russia torna la C5


Ufficializzate la nona e la decima tappa del mondiale 2020, per la Pirelli è giunto il momento di nomination. Prima però facciamo una piccola premessa. Come già saprete a causa del coronavirus e del periodo di shutdown imposto a tutte le aziende tra marzo e maggio, team e piloti non potranno effettuare delle scelte personalizzate per ogni evento. Di conseguenza potranno contare sempre su 2 treni di Hard, 3 di Medium e 8 di Soft in tutti i weekend di questa stagione. Sappiamo che siete tutti preparati, ma lo ricordiamo, non si sa mai…

Nomination Pirelli 2020: scelta obbligata per la Toscana, in Russia torna la C5
Nomination Gp di Toscana, 11 – 13 settembre

Per il nono appuntamento che avrà luogo in Italia (11 – 13 settembre) sul circuito del Mugello (che finalmente ospiterà per la prima volta nella storia un Gp di Formula Uno) il fornitore di pneumatici non ha voluto correre rischi. Un po’ per via dello stress che ci si attende nella percorrenza delle curve veloci del tracciato, un po’ perché non si hanno dati a disposizione, Pirelli non ha potuto fare a meno che dichiarare le mescole più dure della gamma: C1, C2 e C3.

Nomination Pirelli 2020: scelta obbligata per la Toscana, in Russia torna la C5
Nomination Gp di Russia, 25 – 27 settembre

Scelta invece interessante per quanto riguarda il Gp di Russia (25 – 27 settembre) in cui quest’anno si tornerà a vedere l’utilizzo della mescola C5 come avvenuto nel 2018 (quando all’epoca venica chiamata ancora HyperSoft). Lo scorso anno infatti si era optato per una scelta di uno step più conservativa C2, C3, C4 rispetto alla stagione precedente. Nel 2020 quindi potremo contare sulla gamma più morbida C3, C4, C5 certi (a meno di condizioni meteo avverse) di vedere abbattuti i record fissati neanche 12 mesi fa. L’evento di Sochi sarà anche il primo (potrebbe essere anche l’ultimo) in cui i piloti potranno sfruttare il compound più soffice.

Di seguito riportiamo il confronto riepilogativo tra le selezioni per gli eventi 2019 e 2020. Parallelo interessante dal momento che le mescole sono rimaste invariate tra le due stagioni in esame. L’unica differenza riguarda le pressioni minime di utilizzo, modifica resasi ncessaria per far fronte all’incremento di carico generato dalle nuove vetture.

📜 Legenda
Sigle abbinate ai tipi di mescola
C1 – simile alla Hard 2018
C2 – simile alla Medium 2018
C3 – simile alla Soft 2018
C4 – simile alla UltraSoft 2018
C5 – simile alla HyperSoft 2018

Regole Stagione 2020

– Red Soft
Ogni pilota ha l’obbligo di conservarne un set per la Q3.
Tale set andrà restituito a Pirelli dai 10 piloti che si qualificano per la Q3, mentre sarà a disposizione di tutti gli altri piloti per la gara.

– Yellow Medium
– White Hard
Ogni pilota dovrà portare entrambi questi set in gara con l’obbligo di utilizzarne almeno uno a scelta.

Ogni pilota avrà un totale di 13 set a disposizione per l’intero weekend.


AutoreMarco Sassara – @marcofunoat

Foto: Ferrari – Pirelli

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui