Gp Italia 2020: Live Gara

0
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000, stagione 2020

Gp Italia 2020: Live Gara


Buon pomeriggio a tutti amici e amiche di FUnoAT e bentrovati in questa bellissima prima domenica di settembre. Oggi assisteremo al Gp d’Italia sull’Autodromo Nazionale di Monza. Quest’anno che non si è potuto andare in pista, abbiamo avuto bel tempo per tutto il weekend, cosa che negli ultimi anni non si è verificata spesso, però è andata così. La Ferrari purtroppo non potrà regalarci grandi emozioni, però sicuramente assisteremo ad un gran bel Gp per quanto riguarda le posizioni di vertice. Oddio forse non troppo di vertice: la Mercedes sembra averne di più avendo scelto una mappatura più aggressiva rispetto agli avversari (leggi qui per approfondire). Tuttavia come fa notare Alessandro Arcari, in gara non è importante essere soltanto veloci, ci saranno anche temperature e gomme da gestire… Sotto tale aspetto, i due della Mercedes saranno chiamati ad un impegno maggiore rispetto agli avversari.

Più avvantaggiati, in termini di gestione, quindi i piloti che hanno deciso di utilizzare mappature più conservative. Questo li ha sicuramente svantaggiati in qualifica, ma oggi potranno spingere con molti meno pensieri rispetto a Lewis e Bottas là davanti. Vedremo a fine gara quale sarà stata la scelta migliore. Se qualcuno è in cerca di motivi per assistere alla gara odierna, sono sicuro che lo troverà guardando alla lotta per il gradino più basso del podio: Sainz, Perez, Verstappen, Norris e Ricciardo hanno dimostrato già da ieri di essere molto vicini (5 piloti in meno di 2 decimi). La nuova direttiva anche se non è risultata così penalizzante in qualifica per la Mercedes, sicuramente ha rimescolato le carte a centro gruppo, riportando la Red Bull al centro della mischia.

Per essere più precisi bisognerà attendere l’esito della gara che come sapete scatterà alle 15:10 ore locali. Di seguito tutti gli aggiornamenti.


Live Gara

17:06 – Per ora è tutto, a tra poco con il resoconto della gara. Buon proseguimento di giornata.

17:03 – Piange Carlos Sainz in vettura conscio di aver perso una grande occasione. Carlos centra comunque un risultato importante! Bottas quinto certamente ha più da recriminare. Garone di Lewis Hamilton, che si prende una penalità da incolpevole perché non aveva modo di sapere che la pit lane era stata chiusa, che chiude in 7° posizione. Bottas recupera solo 3 punti nella corsa all’iride dal momento che Lewis sigla anche il giro veloce di giornata in 1’22”746 . Troppo pochi.

17:00 – Primo Pierre Gasly che batte Sainz per soli 4 decimi di secondo! Terzo Stroll chiude un podio inedito senza Mercedes.

La classifica finale del Gp d’Italia 2020

17:00 – Bandiera a scacchi!!!! Vince Pierre Gasly!! Vince l’AlphaTauri suona l’inno di Mameli a Monza !!!

53/53 – Hamilton supera Ocon ed è settimo.

Giro 53/53 – Ultimo Giro! Sainz può utilizzare il DRS.

52/53 – Carlos Sainz spinge per attaccare Gasly, Sainz sotto il secondo.

51/53 – Hamilton passa Daniil Kvya e ottiene l’ottava piazza. Lewis al 29° giro era a 18 secondi dall’ultima dalla 16° posizione di Albon ed ora è a 10 secondi da Bottas… Pauroso Hamilton.

51/53 – Hamilton può aprire il DRS su Kvyat. Sainz ad 1,3 secondi su Gasly.

49/53 – Hamilton supera Perez e si porta in 9° posizione. Hamilton ad 1,3 secondi da Kvyat.

49/53 – 5 giri lla fine. Gasly, Sainz e Stroll nelle prime tre posizioni.

48/53 – Classifica e intertempi

Giro 48/53

47/53 – 1,7 secondi tra Gasly e Sainz.

47/53 – Perez e Hamilton superano Raikkonen. 9° Perez, 10° Hamilton, 11° Raikkonen.

46/53 – Hamilton supera Latifi e si prende l’11° posizione. Intanto Mara Sangiorgio (incviata ‘Sky’) fa sapere che Verstappen si è ritirato per un problema tecnico anchìora non specificato alla power unit.

44/53 – 10 giri dal termine, Bottas può usare il DRS su Norris.

43/53 – Ocon riesce ad avere la meglio di Raikkonen alla Roggia. Piccolo contatto tra i due alla Prima Variante. 6° Ricciardo, 7° Ocon, 8° Raikkonen.

42/53 – Hamilton scala la classifica, prende Grosjean lo supera. Lewis è 12°. 12 giri per entrare in zona punti.

42/53 – Classifica e distacchi.

Giro 42/53

41/53 – Hamilton ha la meglio anche di Russell ed è 13°.

41/53 – Hamilton riesce a superare Albon e si prende la 14° posizione. Mentre nelle prime posizioni non cambia nulla a parte gli intertempi. Sainz a 2,7 secondi dalla vittoria.

38/53 – Sainz recupera su Gasly, 3,2 secondi tra i due.

38/53 – Raikkonen in caduta libera, Ricciardo si prende la sesta posizione.

37/53 – Nonostante Norris abbia superato Kimi, non riesce a scappare, ma Bottas ne ha di più e supera Kimi alla Prima Variante. Gasly, Sainz, Stroll, Norris, Bottas, Raikkonen, Ricciardo, Ocon, Kvyat, Perez la top ten

36/53 – Hamilton a 3 secondi da Albon in 14° posizione.

35/53 – Stroll supera Raikkonen alla Roggia. 1° Gasly con 4 secondi di vantaggio su Sainz che ha già 2,6 secondi su Stroll. Norris intanto supera Raikkonen e si prende la quarta posizione.

Giro 34/53 – Carlos Sainz Jr supera Raikkonen alla prima variante! Primo Gasly, secondo Sainz.

33/53 – La classifica attuale. Giro veloce per Hamilton: 1’22”901

Giro 33/53

32/53 – Giro veloce per Hamilton: 1’23”464.

32/53 – Ritiro per Max Verstappen. Problema tecnico. Il pilota rientra ai box con del fumo sulla sua vettura.

31/53 – Penalità stop and go di 10 secondi (scusate avevo compreso male in precedenza) scontata anche da Antonio Giovinazzi che rientra in pista in 16° posizione a 7 secondi da Hamilton.

30/53 – Sainz intanto ripassa Stroll e si pone in 4° posizione. Bottas settimo alle spalle di Norris. Hamilton ultimo a 18 secondi da Albon. Gasly in testa con l’AlphaTauri, la scuderia di Faenza è davanti nel Gp di casa.

Giro 30/53

29/53 – Brutta partenza per Verstappen in 14° posizione, Albon 16°. Che Gp folle!

29/53 – Hamilton va subito a scontare la penalità.

28/53 – Hamilton parte bene, male Stroll. Hamilton, Gasly, Raikkonen e Giovinazzi nelle prime 4 posizioni. Stroll va lungo alla Roggia e ritorna in pista in 6° posizione, poi supera Sainz all’Ascari.

Giro 28/53 – Di nuovo semaforo verde! Si parte!! Riprende la gara!

16:21 – I piloti stanno per completare il giro di formazione per schierarsi sulla griglia. Tutti i piloti hanno sostituito le gomme. Di seguito la classifica e le gomme selezionate.

Giro 27/53

16:19 – Un minuto al giro di formazione! Tolta la bandiera rossa.

16:15 – Il direttore di gara Michael Masi decide di far fare ai piloti un giro dietro la Safety Car e di farli schierare nuovamente sulla griglia. Ci sarà una seconda partenza! Nessuna azione nei confronti di Lando Norris (per l’episodio in pit lane).

16:10 – Si riparte alle 16:20

16:07 – Ricordiamo la classifica momentanea. Hamilton dovrà scontare uno stop/go di 10 secondi, Antonio Giovinazzi invece una penalità in tempo di 10 secondi.

Giro 27/53

16:04 – Grande opportunità sprecata oggi da Leclerc, molto probabilmente non avrebbe potuto mantenere la quarta posizione: le McLaren e Bottas sarebbero presto tornati sotto di lui, però terminare la gara così fa sicuramente male.

16:01 – Ancora regime di bandiera rossa

15:59 – Lando Norris sotto investigazione! Troppo lento all’interno della pit lane (la McLaren, in occasione della prima SC ha dovuto effettuare un doppio pit stop).

15:58 – Arriva la penalità per Lewis Hamilton: Stop and Go di 10 secondi! Quando la gara ripartirà dovrà entrare in pit lane e fare un pit di 10 secondi, pit stop in cui i meccanici non potranno agire sulla monoposto.

27/53 – Arrivata la penalità per Antonio Giovinazzi: 10 secondi per esser entrato ai box quando la pit lane era stata dichiarata chiusa. I commissari stanno indagando anche su Hamilton. Lewis potrebbe aver evitato il semaforo rosso della pit lane per una manciata di secondi. I commissari stanno attentamente verificando il timing.

26/53 – La classifica attuale. Bandiera rossa per sistemare le barriere!

Giro 26/53

25/53 – Leclerc sta bene! Fuori le due Ferrari. Leclerc ha perso la vettura in piena accelerazione in uscita dalla Parabolica… Inevitabile l’impatto.

25/53 – Incidente per Charles Leclerc alla Parabolica! Safety Car in pista!

25/53 – Giro veloce di Lewis Hamilton 1’23”504

24/53 – Leclerc supera subito le Alfa Romeo al via! 4° posto per Leclerc!

24/53 – Bandiera verde, riprende la gara!

23/53 – Pit Lane aperta, ora si può fare il pit stop! Improvvisamente cambia la classifica! Hamilton per ora ovviamente in testa, Stroll, non si ferma ed è secondo, Gasly terzo che aveva già sostituito le gomme, Leclerc sesto. Di seguito la classifica.

Classifica giro 23/53

22/53 – Lewis Hamilton e Antonio Giovinazzi sotto investigazione!! Gli unici piloti ad aver effettuato il pit stop.

21/53 – C’era una ragione per cui nessuno è rientrato, la pit lane era stata dichiarata chiusa!!!

21/53 – Si ferma solo Hamilton delle vetture in testa!

20/53 – Safety Car in pista! Intanto si è fermato Gasly che ha montato la Hard. Gasly è 15° davanti a Raikkonen. Ritiro per Magnussen (Haas).

20/53 – Magnussen ferma la vettura all’uscita della parabolica! Bandiera gialla

19/53 – Ai box anche Kimi Raikkonen. Monta gomme Hard uscendo davanti al Ferrarista per 7 secondi e mezzo. 16° Kimi.

18/53 Charles Leclerc ai box. Monta gomme Hard rientrando in 17° piazza davanti a Magussen e Latifi.

17/53 – Albon supera Charles Leclerc e si prende la 13° posizione.

17/53 – Bottas non si trova a suo agio con questa direttiva tecnica. Comunica ai box che non riesce bene ad attaccare e a difendersi con questi nuovi settaggi.

17/53 – Giro veloce di Hamilton 1’24”626

16/53 – Hamilton gira costantemente sotto l’1’25” e porta il vantaggio su Sainz a 10 secondi che con la sua McLaren gira in 1’25”alto. Norris terzo porta a due secondi il vantaggio su Perez iniziando un po’ a respirare.

14/53 – Leclerc 13°, per ora ha margine per tenersi dietro Albon, ma non riesce a prendere Raikkonen, 2,8 secondi tra i due.

13/53 – Norris inizia a prendersi un po’ di margine su Perez che forse ha alzato un po’ il piede: 1”3 tra i due. Da Perez 4° fino a Verstappen settimo sono tutti molto vicini, tutti con il DRS aperto in rettilineo tranne Perez.

12/53 – Giro veloce di Hamilton 1’24”852

11/53 – Classifica e distacchi

9/53 – Comanda Hamilton, poi Sainz a 5 secondi e Norris a 4 secondi dal compagno di squadra. Perez a meno di un secondo da Lando, come Ricciardo a 7 decimi da Checo. Dal terzo in poi sono tutti molto vicini, ma Lando resiste.

8/53 – Leclerc riesce a tenersi dietro Albon per la 13° posizione, mentre Bottas ancora sesto, Verstappen 7°.

7/53 – Giro veloce per Hamilton: 1’24”890

7/53 – Vettel entra ai box e si ritira. Problema tecnico. Freni andati.

6/53 – Vettel in lotta con le Williams, accusa problemi con i freni, arriva alla staccata della prima variante e va dritto investendo le paratie in polistirolo. Sistema frenante a fuoco al posteriore sulla vettura di Sebastian Vettel

5/53 – Intanto i commissari hanno giudicato il contatto tra Gasly e Albon come normale incidente di gara.

5/53 – Classifica e distacchi.

Classifica giro 5

3/53 – Nel frattempo buona partenza per Raikkonen da 14° a 12°. Leclerc resta 13° come Vettel fermo in 17° posizione. Colui che ha perso tantissime posizioni al via è Albon che al via ha avuto la peggio in un contatto con Gasly. Gasly 10°, Albon 14°.

3/53 – Verstappen dopo esser sceso in ottava posizione, supera Stroll alla prima variante e si prende la settima posizione.

2/53 – Bottas lamenta una foratura, ma continua. Sesto il finalndese superato anche da Perez e Ricciardo. La situazione per lui sembra essersi stabilizzata.

1/53 – Partono alla grande le McLaren: Sainz si prende la seconda posizione subito al via, mentre Norris riesce ad avere la meglio di Bottas alla Roggia! 1° Hamilton, 2° Sainz, 3° Norris.

Giro 1/53 – Via parte il Gp d’Italia! Si spengono le luci del semaforo!

15:13 – Problemi prima del via per Latifi, fumo dai freni all’anteriore sinistra

15:11 – Leclerc si allinea alla scelta della top ten dunque partendo con le Soft. Il primo stint di Vettel sarà molto importante in ottica gara per capire il passo della Ferrari con gomma Hard.

15:10 – Inizia il giro di formazione!

15:09 – Scelta parecchio differenziata tra Leclerc e Vettel. Mi aspettavo una differenza di max uno step, invece Soft per Leclerc e Hard per Vettel. Vedremo.

15:07 – Eccola qua la scelta per l’inizio della gara: Kvyat e Vettel su hard, Ocon e Leclerc assieme ai top ten su Soft, i restanti su Medie.

Griglia di partenza e gomme

15:04 – Eccoci di nuovo qui. Tra poco scopriremo le gomme scelte dai piloti fuori dalla top ten per lo start. I primi 10 sono tutti su Soft.


Pre Gara

14:58 – 12 minuti al giro di formazione, ora una breve pausa. Al mio ritorno ci sposteremo sul live della gara.

14:54Risuona l’Inno di Mameli a Monza! I piloti poco fa hanno manifestato, come in ogni appuntamento finora, la loro compattezza nei confronti della causa contro il razzismo.

14:5020 minuti al giro di formazione! Andiamo a vedere quelle che sono le condizioni meteo per la gara. Cielo che alterna nuvole a schiarite, temperatura asfalto di 44°C, ambiente 28°C, umidità 40%.

14:45 Ferrari in 13° e 17° posizione. Diciamo che ad essere superstiziosi non c’è da salvarsi in questo weekend… La Rossa faticherà molto in questa gara. L’obiettivo è quello quantomeno di arrivare a punti, ma anche se non dovesse riuscirci, di certo questo avrà poco a che fare con la sfortuna. Purtroppo.

14:44 – La griglia di partenza ufficiale del Gp d’Italia!

La griglia di partenza

14:40 – I piloti nel frattempo hanno lasciato le vetture nelle mani attente dei propri meccanici che stanno provvedendo a sistemarle sulla griglia di partenza.

14:34 – Intanto notizia dell’ultim’ora sul ‘Copygate’: la Racing Point ha ritirato la sua richiesta d’Appello contro la decisione presa nei suoi confronti dagli steward del Gp di Stiria. La squadra di Lawrence Stroll ha così accettato la detrazione di 15 punti nella sola classifica costruttori e la multa di 400.000 euro comminatagli per il caso riguardante le prese dei freni. Dopo il ritiro della Renault, ora bisognerà vedere cosa deciderà di fare la Ferrari, anche se voci di corridoio affermano che sarebbe vicina la resa anche da parte della Rossa.

14:32 – Ancora buon pomeriggio e buona domenica a tutti. A seguire trovate anche le possibili strategie, se vi va di leggere un po’ in attesa della gara. I piloti hanno lasciato i box per i consueti giri di allineamento e al momento sta procedendo tutto nella norma.


Gp d’Italia 2020: possibili strategie

Distanza di gara – Monza – 53 giri

▪️ Iniziamo vedendo cosa consiglia Pirelli per questo appuntamento.

Considerando il fatto che tutti i piloti all’interno della top ten partiranno con gomma Soft, il costruttore Milanese consiglia loro l’adozione della strategia ad una sosta passando alle Medie circa al 24° giro. Ovviamente, per la restante parte della griglia, vale anche il viceversa, con sosta in questo caso intorno al 30° passaggio.
Una sosta anche nel caso della seconda strategia più rapida che prevede in questo caso l’impiego della Soft fino al 22° giro e della Hard per la parte conclusiva. Un buon compromesso potrebbe essere garantito dalla strategia Medium – Hard che ha dalla sua il vantaggio di godere di una più ampia finestra di pit stop.
Una strategia a due soste sarebbe decisamente più lenta, ma nel caso qualcuno volesse tentare di fare qualcosa di diverso, la migliore prevede due stint di 16 giri l’uno su gomma Soft e uno di 21 su Medium (mescola gialla da usare possibilmente nel tratto centrale).

Gp Italia 2020: Live Gara
Possibili strategie secondo Pirelli

▪️ Le strategie del Sasso

Ultimamente si sta facendo molto complicato azzeccare il pensiero insito nella mente degli strateghi delle squadre, ma per chi ha avuto modo di seguirmi già in passato, questo è per lo più un ‘gioco’ che faccio io alla domenica mattina per ingannare il tempo e avere un’idea delle dinamiche a cui potremmo assistere durante la gara. Comunque, guardando il lavoro svolto al venerdì, tutte e tre le mescole saranno coinvolte nelle strategie quest’oggi. Sicuramente mi aspetto una grande varietà di soluzioni, anche se poi la maggior parte dei piloti punterà su una sosta (due pit possibili solo se dovesse subentrare una Safety Car).

Data la difficoltà della Ferrari nel portare in temperatura gli pneumatici (dovuta alla scelta forzata di adottare un carico aerodinamico estremamente basso) punterei sull’utilizzo delle gomme Medie e delle Soft. Magari partenza su gomma Gialla, che permetterebbe, come dice la stessa Pirelli, di avere più margine di manovra e di studiare la situazione, per poi montare la Soft o la Hard in caso le condizioni evidenziassero un comportamento migliore su tale mescola.

Gp Italia 2020: Live Gara
Gomme rimaste a disposizione dei piloti per la gara

Per quanto riguarda la Mercedes credo che le due W11 andranno su una strategia ad una sosta Soft – Medie, o al massimo Soft – Hard (‘ti ci sei anche impegnato per arrivare ad una simile conclusione’ direte voi). L’unica chance per Bottas di poter vincere contro Lewis è superarlo alla partenza. Se ciò non si verificherà, la Mercedes andrà poi sicuramente ad avvantaggiare strategicamente il leader della gara e chi starà dietro si dovrà accontentare della seconda posizione finale (a meno di eventi paranormali, per gli altri impossibile pensare di inserirsi nella lotta per la vittoria).

Sarà molto più interessante la lotta per la terza posizione, che coinvolgerà Sainz, Perez, Verstappen e perché no, anche Norris e Ricciardo. Qui la strategia giocherà un ruolo molto importante. Effettuare un undercut sugli avversari e montare gomme Hard potrebbe essere una grande mossa, ma bisognerà essere accorti anche al traffico alle proprie spalle… Non si vorrà pittare per poi rientrare in pista dietro ad un trenino di vetture. Ok che a Monza se si ha a disposizione una vettura performante, i sorpassi sono relativamente facili, ma per massimizzare l’undercut bisognerà stare molto accorti a guadagnare quanto più possibile sugli avversari con gomme Hard fresche, perché poi chi invece sceglierà di fare l’overcut avrà gomme, probabilmente Medie, migliori nella parte finale della gara.


AutoreMarco Sassara – @marcofunoat

Foto: Ferrari – Formula Uno

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui