Ferrari: più Germania che Portimão…

0
Scuderia Ferrari, Sebastian Vettel, Gp Emilia Romagna 2020

Ferrari: più Germania che Portimão…


In casa Ferrari si torna alla realtà dopo Portimão: le qualifiche del GP dell’Emilia Romagna sul circuito di Imola hanno visto, infatti, la rossa di Leclerc chiudere in settima posizione e quella di Vettel in quattordicesima, fuori dal Q3.

Il monegasco accusa un ritardo di un secondo dal poleman di giornata, Valtteri Bottas ma, a ben scorrere la classifica, si nota come si trovi in un pacchetto di mischia in cui le distanze sono minime. Infatti, dalla quarta piazza occupata da un ottimo (sin da stamane nelle libere) Gasly, all’ottava dove si trova l’altra Alpha Tauri di Kvyat, vediamo come ben 5 piloti siano “compressi” in poco meno di due decimi.

Charles non ha trovato migliori sensazioni nella sua SF1000 rispetto a questa mattina: “Abbiamo apportato delle modifiche al bilanciamento per le qualifiche: nonostante un leggero miglioramento, la performance è rimasta la medesima delle libere. Ho fatto un po’ fatica.” Il tema gomme è centrale: “Domani partiremo con delle soft sui abbiamo già effettuato due giri push, questo non è ottimale, ma darò tutto.” Riuscire a trarre il massimo dagli pneumatici sarà cruciale in ottica gara: “Sarà molto importante farle funzionare bene, è qualcosa su cui abbiamo lavorato a Hockenheim. Di certo possiamo dire che domani saremo in una situazione più simile alla Germania che a Portimão.”

Ferrari: più Germania che Portimão...
Charles Leclerc, Ferrari, Gp Emilia Romagna 2020

Lo stacco dal Portogallo è evidente e prevedibile e Leclerc ne è consapevole: “Ero contento, perché da due GP si vedevano alcuni progressi, ma siamo rimasti con i piedi per terra, consci di quanto sia difficile migliorare.” C’è spazio anche per una leggera autocritica: “ La realtà di oggi è la settima posizione. Certo, siamo tutti molto vicini: avrei potuto far meglio nel mio giro, dato il poco margine fra me e Gasly e questo magari è colpa mia. Ora, però, pensiamo a lavorare bene in ottica gara.

Anche la disamina di Sebastian Vettel è dettagliata e pragmatica: “I tempi sul giro non sono stati all’altezza, anche se mi sono trovato meglio con la macchina rispetto a stamattina. Purtroppo siamo un po’ bloccati, non riusciamo a fare la differenza rispetto agli altri in questo momento, questa è stata un po’ una sorpresa oggi.” Il tedesco ha dato tutto il possibile: “Ci ho provato sino all’ ultimo tentativo, cerando di spremere al massimo il potenziale della vettura. Mi sono preso più rischi, per questo sono andato un poco largo alla chicane, incorrendo nel track limit e perdendo, così, una posizione sulla griglia”.

Ferrari: più Germania che Portimão...
Sebastian Vettel, Ferrari, Gp Emilia Romagna 2020

Nel cercare un elemento che domani possa fare la differenza nella sua corsa, Vettel prima inizia con una battuta (“Se tutti quelli davanti si ritirassero…”) ma poi si fa subito serio: “Realisticamente, la gara sarà difficile partendo indietro: superare non è semplice qui, però speriamo di disporre di una buona vettura per la gara, gestiremo le gomme e vedremo. La chiave del GP sarà proprio la loro durata, un’ incognita per tutti, essendo questo un circuito nuovo, anche se credo che si farà una sola sosta e il GP sarà piuttosto lineare”.


Autore: Elisa Rubertelli – @Nerys_

Foto: Ferrari – Formula Uno

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui