domenica, Marzo 3, 2024

Aston Martin: nuovo telaio per reagire alle modifiche regolamentari

Aston Martin: nuovo telaio per reagire alle modifiche regolamentari


Abbiamo detto già molte volte come l’inverno 2021 costituisca un’anomalia rispetto alle altre stagioni. In passato eravamo abituati ad attenderci delle vetture molto diverse da un campionato all’altro anche in periodi in cui non erano presenti dei grandi cambiamenti regolamentari. Ricordiamo, che per far fronte alla crisi finanziaria determinata dal coronavirus, a maggio scorso è stato deciso di istituire un congelamento quasi totale della monoposto, con uno sviluppo a gettoni (2 nella circostanza) così da permettere ai team di migliorare una o più aree della vettura nonostante il blocco.

L’Aston Martin, potendo contare anche sull’approvvigionamento di alcune parti direttamente dalla Mercedes, essendone cliente, ha deciso di spendere tutti i token nella costruzione di un nuovo telaio. Una mossa necessaria, secondo quanto riferito dal team principal Otmar Szafnauer, a ‘Sky Sports F1’, per riuscire ad interpretare al meglio le modifiche regolamentari, pensate dalla FIA per andare a ridurre la downforce soprattutto nella zona posteriore della monoposto.

Aston Martin: nuovo telaio per reagire alle modifiche regolamentari
Otmar Szafnauer, team principal Aston Martin (ex Racing Point)

“Durante quest’inverno non abbiamo potuto godere della normale libertà di sviluppo di cui disponevamo in passato” esordisce il manager del team di proprietà di Lawrence Stroll. “Questo ci ha impedito di stravolgere la filosofia della monoposto. Per tale ragione, continueremo ad utilizzare l’impostazione a basso rake come avvenuto lo scorso anno”. La Racing Point ha abbracciato tale filosofia solamente nel 2020. Nelle precedenti stagioni, fino al 2019, si era scelto di puntare su un Rake puntato in stile Red Bull, ma poi una volta deciso di utilizzare cambio e sospensioni Mercedes, ideate sulla base delle vetture di Stoccarda, si è giunti alla conclusione che sarebbe stato meglio seguire la strada marcata dal team campione del mondo così da raccogliere i maggiori benefici da tutte le componenti.

“Nonostante questa libertà limitata” prosegue Szafnauer, “la FIA ha deciso di apportare delle modifiche aerodinamiche significative per togliere un po’ di deportanza alle vetture rendendole più lente. Così abbiamo deciso di ricostruire da zero l’intero telaio. È la prima volta che le monoposto si appresteranno ad iniziare una nuova stagione riportando la maggior parte delle specifiche tecniche utilizzate l’anno precedente. Tuttavia, anche se la filosofia resterà immutata, potremo contare comunque su alcuni nuovi concetti aerodinamici e nuovi elementi, come il telaio nel nostro caso. Quindi, sebbene la vettura sembrerà simile a quella dello scorso anno, presenterà anche delle importanti novità”.

Aston Martin: nuovo telaio per reagire alle modifiche regolamentari
Sergio Perez (Racing Point) guida il gruppo composto da Charles Leclerc (Ferrari) e Carlos Sainz Jr (McLaren), stagione 2020

Il tutto per restare tra i protagonisti della battaglia per il terzo posto costruttori. Sfida per la quale nessun team va sottovalutato e in cui il dirigente Aston Martin ha incluso anche la Scuderia di Maranello: “Non credo sarà facile avere la meglio sugli altri concorrenti. La Ferrari ha lavorato duramente durante l’inverno per non ripetere i risultati dello scorso anno. La McLaren potrà contare su un nuovo propulsore, lo stesso che montiamo noi e sono sicuro che questo li renderà ancor più competitivi. Molti piloti poi si troveranno alla guida di vetture differenti rispetto al 2020, quindi sarà da valutare con attenzione l’effetto che ne scaturirà. Sicuramente questo sarà un fattore che scompiglierà un po’ le carte”.

L’aspetto più importante però sarà dato dall’interpretazione delle nuove norme: “Naturalmente poi bisognerà capire anche quali saranno stati i team capaci di estrarre il massimo dal regolamento. Anche questo aspetto avrà un forte impatto sulle prestazioni. In definitiva,” conclude Szafnauer, “al contrario di quanto si possa credere, molte cose cambieranno nel corso dell’inverno e sarà interessante capire quali saranno gli effetti che avranno sulla nostra competitività e su quella dei nostri rivali”.


AutoreMarco Sassara – @marcofunoat

Foto: Formula Uno – Aston Martin – Ferrari – McLaren

Articoli Collegati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Resta Collegato

3,584FansMi piace
1,032FollowerSegui
7,558FollowerSegui
- Advertisement -

Meteo Prossimo GP

Bahrain
cielo sereno
20.8 ° C
21.1 °
20 °
48 %
4.8kmh
0 %
Dom
21 °
Lun
23 °
Mar
22 °
Mer
22 °
Gio
23 °
- Advertisement -

Ultimi Articoli

- Advertisement -
Change privacy settings