Aston Martin: ecco il nuovo fondo scalinato della AMR21

Aston Martin: ecco il nuovo fondo scalinato della AMR21


Aston Martin. Una scuderia completamente rinnovata. Che tra le altre cose si appresta a battezzare la nuovissima sede, sommando al progetto tecnici e ingegneri. Esiste una grande voglia di arrivare in alto all’interno della team, staccandosi poco a poco da Mercedes. Il potenziale per crescere è li. L’obiettivo è quello di lottare per il mondiale in un paio di stagioni. La prima vettura “avvolta” dal British racing green, la AMR21, ha sicuramente un alto potenziale. Tuttavia, esattamente come per la scuderia tedesca pluricampione del mondo, l’inizio stagione sembra un po’ in salita.

I tecnici di Silverstone stanno studiando a fondo il comportamento della monoposto, convinti che riusciranno a sbloccare il potenziale insito nel progetto. Riusciranno a farlo già in questo fine settimana? Lo scopriremo a breve. Nel frattempo, pensando alle prime libere stagionali del venerdì, possiamo dire che il lavoro principale è stato giustamente indirizzato verso la gara. Le parole di Sebastian al riguardo sono chiare (clicca qui per saperne di più). “Siamo riusciti a trarre il massimo dalla prima giornata in pista. Sento di riuscire a migliorarmi a ogni giro che trascorro all’interno della vettura. Il feeling aumenta e il ritmo migliora. Sto sperimentando ancora alcune cose. Sono ansioso di esaminare i dati e vedere dove saremo domani con le informazioni che abbiamo acquisito.

Aston Martin

Dotato di una virtù oramai sempre più introvabile, la sincerità, il tedesco dipinge il quadro della situazione senza mezzi termini. Visionando gli on board del venerdì, la numero 5 si è infatti focalizzata, sin dalle libere 1, sulla simulazione passo gara. Il bilanciamento è sembrato buono. Poche correzioni e buona gestione degli pneumatici. Oggi arriverà la prova del nove, quando necessariamente saliranno le rivoluzioni del propulsore Mercedes e le carte caleranno tavole.

Per alimentare la curva di apprendimento e innalzare il tasso tecnico della vettura, una nuova specifica del fondo scalinato è stata provata nella giornata di ieri. Secondo le prime indicazioni raccolte da Formula Uno Analisi Tecnica, le analisi sul macro componente realizzate dai tecnici sono buone. Come possiamo osservare dall’immagine in arrivo direttamente dalla pitlane di Sakhir, sono comparsi dei piccoli deviatori di flusso (freccia verde), che vanno ad aiutare il lavoro degli altri sei posti poco prima. Peralto già presenti durante i test pre stagionali. Questi elementi hanno un compito fondamentale da svolgere: aumentare l’effetto out-wash generato dal veicolo, in modo da allontanare dal corpo vettura quei flussi turbolenti generati dalla ruota anteriore, che altrimenti verrebbero risucchiati e sarebbero deleteri per la corretta generazione di carico al posteriore. 

Aston Martin

Mentre sulla porzione di fondo collocata davanti alle ruote posteriori, è stata introdotta una nuova soluzione che potremmo definire di chiara ispirazione Mercedes. I deviatori di flusso verticali sono ora connessi tra di loro attraverso un’appendice orizzontale (frecce bianche). Inoltre, è stato aggiunto un ulteriore elemento più corto in altezza, raccordato ai deviatori principali. Lo scopo di tutto questo lavoro sul fondo? Sempre lo stesso: cercare di sigillare il più possibile l’elemento, in modo da evitare l’entrata laterale di flussi più lenti che ridurrebbero il carico verticale generato.


Autori: Alessandro Arcari – @berrageiz e Niccoló Arnerich – @niccoloarnerich

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

3,562FansLike
1,032FollowersFollow
3,649FollowersFollow

Meteo Prossimo GP

Imola
nubi sparse
5.2 ° C
6.7 °
2.8 °
75 %
1.3kmh
69 %
Dom
12 °
Lun
14 °
Mar
17 °
Mer
17 °
Gio
11 °
- Advertisement -

Latest Articles

- Advertisement -