lunedì, Maggio 20, 2024

Sainz, prime sensazioni sulla SF21: “Per ora è lei a guidare me…”

Sainz, prime sensazioni sulla SF21: “Per ora è lei a guidare me…”


Al termine della giornata di ieri, Carlos Sainz ha deciso di concedersi ai microfoni del quotidiano spagnolo ‘AS‘ per andare a raccontare le sensazioni provate nell’aver effettuato finalmente il debutto ufficiale al volante di una Ferrari in preparazione del campionato mondiale di F1 2021. Il madrileno, che ha preso parte alla sessione pomeridiana, non ha certo potuto godere delle condizioni più ottimali, dal momento che si è ritrovato a girare nel pieno di una tempesta di sabbia… Tuttavia, la prima volta è sempre la prima volta e anche ritrovatosi in pista a fare i conti con un ambiente così ostile, Carlos ha riferito di aver fatto tesoro del tempo speso.

Sono soddisfatto del lavoro compiuto oggi ha esordito un Sainz molto compiaciuto. “Ho avuto modo di percorrere un discreto numero di giri e provare tutto ciò che era all’interno del nostro programma. La tempesta di sabbia non era certo prevista, ma sono felice di aver terminato la giornata con un feeling maggiore rispetto a quando ho iniziato. Quindi direi che l’obiettivo è stato raggiunto. La vettura si comporta in modo molto diverso da quella a cui ero abituato. Ogni vettura di F1 è diversa l’una dall’altra e sta a te trovare il modo più veloce ed efficace di estrarre tutto il suo potenziale, di arrivare al limite. Ancora non ho raggiunto questo livello, non mi sono spinto al limite, non so dove sia a seconda del tipo di mescola e della modalità motore utilizzata. Devo ancora maturare esperienza. Spero di percorrere un numero di giri tale da arrivare alla prima gara preparato”.

Sainz, prime sensazioni sulla SF21: "Per ora è lei a guidare me..."
Carlos Sainz Jr, Test Bahrain 2021, Day 1

A questo punto l’intervistatore fa una domanda molto precisa alla quale Sainz dà una risposta abbastanza curiosa: “Se sono io a guidare la macchina o è più lei a guidare me? Direi che al momento è lei a portarmi a spasso… Ci vorrà un po’ di tempo prima che io riesca ad invertire la situazione” ha ammesso con una sincerità disarmante. Meno tempo mi ci vorrà meglio sarà per me e per la squadra. Mi sono preparato duramente in vista di questi test nei mesi di gennaio e febbraio… Mi restano ancora due giorni di apprendimento, ma mentirei se dicessi che sarò al 100% per disputare il primo appuntamento stagionale (Bahrain, 26 – 28 marzo). Con così pochi giri a disposizione sarebbe impossibile raggiungere ad esempio il livello che avrei avuto se avessi guidato per la McLaren per il terzo anno consecutivo…”

Infine un commento in merito alle prime impressioni avute stando all’interno del box rosso: “Finora mi trovo bene in Ferrari. Sento di essere apprezzato dal team, di essere già molto rispettato. Mi hanno fatto sentire a casa sin dal primo giorno“.


Autore: Marco Sassara – @marcofunoat

Foto: Formula Uno – Ferrari 

Articoli Collegati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Resta Collegato

3,584FansMi piace
1,032FollowerSegui
7,558FollowerSegui
- Advertisement -

Meteo Prossimo GP

Miami
nubi sparse
28.7 ° C
31 °
27.8 °
71 %
5.1kmh
75 %
Lun
34 °
Mar
32 °
Mer
29 °
Gio
29 °
Ven
29 °
- Advertisement -

Ultimi Articoli

- Advertisement -
Change privacy settings