lunedì, Maggio 20, 2024

Ferrari: ecco il diffusore della SF21

Ferrari: ecco il diffusore della SF21


Riscossa. L’unica parola concessa al team del Cavallino durante la stagione 2021. Si perché malgrado il passato pesi, cancellarlo con un colpo di spugna resta possibile. Riportare il sorriso sul volto dei tifosi, dandogli quello che gli spetta di diritto. Sia chiaro, la sofferenza fa parte del DNA rosso. Ma a tutto c’è un limite. L’obiettivo? Semplice… tornare a lottare per le posizioni che contano. La versione “B” della SF1000 è ancora tutta da scoprire. Analizzata accuratamente dalla nostra redazione (clicca qui per saperne di più), deve dimostrare in pista un cambio di tendenza. Durante la prima delle 3 giornate di test in Bahrain, piccolo problemino durante la mattinata a parte, la SF21 ha girato con parecchia continuità. Macinando chilometri utili a raccogliere dati. Successivamente necessari per studiare il comportamento della vettura. La correlazione tra tunnel del vento e CFD deve funzionare. Solo in questa maniera si potrà estrarre tutta la performance dall’ultima nata in casa Ferrari, sperando che a sto giro sia sufficiente per tornare in alto.

Prima di passare al retrotreno della vettura, grazie alle immagini in arrivo dal tracciato di Sakhir, possiamo osservare con più attenzione le soluzioni pensate per il fondo scalinato. I tecnici di Maranello, presentano una versione decisamente più convenzionale rispetto a quelle analizzate in mattinata sulla Mercedes W12 (clicca qui) e sulla Aston Martin AMR12 (clicca qui).

Ferrari: ecco il diffusore della SF21

Gli aerodinamici del Cavallino hanno inserito 3 vortex generator (bordi arancioni) in concomitanza con la zona della cocacola, e altri 4 (bordi azzurri) proprio davanti allo pneumatico posteriore. Questi elementi hanno lo scopo di aumentare l’outwash, spostando le turbolenze prodotte dalla ruota anteriore verso l’esterno, che altrimenti verrebbero “risucchiate” danneggiando l’aerodinamica del posteriore. Nella porzione interna del fondo invece, troviamo un’appendice verticale che si estende longitudinalmente (bordo azzurro). Questo profilo convoglia i flussi nella zona compresa tra gomma posteriore e quella laterale del diffusore. Lo scopo è quello di sigillare l’estrattore per aumentarne la sua efficienza.

Ferrari: ecco il diffusore della SF21

I primi test in pista in Bahrain hanno permesso di analizzare anche l’estrattore della SF21, non molto diverso rispetto alla versione 2020. Questa specifica è composta da quattro elementi sovrapposti, che nella parte centrale si riducono a tre (rettangolo azzurro). La suddivisione si effettua per incrementare l’angolo sul quale vengono espansi i flussi provenienti dal fondo. La zona esterna del diffusore, dotata di un angolo retto a 90°, è molto simile a quella vista sulla Mercedes (freccia arancione). Questa zona ha il compito di spostare il flusso in uscita dall’estrattore verso l’esterno, dove abbiamo una forte depressione. Le punte di questi elementi hanno una conformazione particolare, per creare dei vortici che rendano possibile l’espansione dietro allo pneumatico posteriore (freccia rossa). Ad aiutare tale fenomeno ci sono le fence verticali (freccia arancione), prolungamenti degli end-plate dell’ala posteriore. Infine, le paratie verticali sono state ridotte in altezza, adattandosi così alle regole 2021.


Autori: Alessandro Arcari – @berrageiz e Niccoló Arnerich – @niccoloarnerich

Articoli Collegati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Resta Collegato

3,584FansMi piace
1,032FollowerSegui
7,558FollowerSegui
- Advertisement -

Meteo Prossimo GP

Miami
nubi sparse
27.2 ° C
28.3 °
26.1 °
82 %
3.1kmh
75 %
Lun
34 °
Mar
32 °
Mer
29 °
Gio
29 °
Ven
28 °
- Advertisement -

Ultimi Articoli

- Advertisement -
Change privacy settings